La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Bosa


Condividi
Un incantevole borgo dove tradizione e modernità si fondono e infondono curiosità e fascino. La prima indelebile immagine di Bosa sarà il quartiere storico di sa Costa, fatto di case variopinte che si inerpicano sulle pendici del colle di Serravalle, dominato dal castello dei Malaspina, risalente al XII secolo. Da raggiungere a piedi: dall’alto, è possibile ammirare il panorama di tutta la cittadina.
  • Borgo con castello
  • Agibile ai disabili
  • Area sosta camper
  • Borghi più belli d'Italia
Bosa   | Comune di Bosa
Bosa
Comune di Bosa
Bosa   | Comune di Bosa
Bosa
Comune di Bosa
Fiume Temo  | Francesco Maltinti/shutterstock
Fiume Temo
Francesco Maltinti/shutterstock
Monumento ai Caduti  | ArtMediaFactory/shutterstock
Monumento ai Caduti
ArtMediaFactory/shutterstock
Bosa vista dal Castello  | Melanie Myhill/shutterstock
Bosa vista dal Castello
Melanie Myhill/shutterstock
Bosa  |
Bosa
Bosa con il suo fiume e il castello dei Malaspina  | Anna Maria Spanedda
Bosa con il suo fiume e il castello dei Malaspina
Anna Maria Spanedda
Chiesa di San Pietro  | Torruzzlo/shutterstock
Chiesa di San Pietro
Torruzzlo/shutterstock
Bosa, Sfilata della Scuole il Giovedì Grasso  | Comune di Bosa
Bosa, Sfilata della Scuole il Giovedì Grasso
Comune di Bosa
Bosa  | Ekaterina Pokrovsky/shutterstock
Bosa
Ekaterina Pokrovsky/shutterstock
Bosa  | mese.berg/shutterstock
Bosa
mese.berg/shutterstock
Bosa  | gabczi/shutterstock
Bosa
gabczi/shutterstock
Bosa, veduta del Colle Serravalle  | Comune di Bosa
Bosa, veduta del Colle Serravalle
Comune di Bosa
Bosa   | Elena Krivorotova/shutterstock.com
Bosa
Elena Krivorotova/shutterstock.com
Bosa   | Ekaterina Pokrovsky/shutterstock.com
Bosa
Ekaterina Pokrovsky/shutterstock.com
Bosa   | Ekaterina Pokrovsky/shutterstock.com
Bosa
Ekaterina Pokrovsky/shutterstock.com
Uno sguardo a Bosa
Uno sguardo a Bosa
Primavera nel centro storico di Bosa (Sardegna)  | Claudia Tobias - e-borghi Community
Primavera nel centro storico di Bosa (Sardegna)
Claudia Tobias - e-borghi Community
Il coloratissimo centro storico di Bosa (Sardegna), uno dei borghi più belli d'Italia   | Claudia Tobias - e-borghi Community
Il coloratissimo centro storico di Bosa (Sardeg...
Claudia Tobias - e-borghi Community
Video di NicoItaly

Eventi

domenica
2
agosto, 2020

La festa di Santa Maria Stella Maris la processione in barca della Madonna

Sul borgo

Bosa, in Sardegna, ha origini antichissime, addirittura preistoriche, come dimostrano le domus de janas, le grotte funerarie scavate nella roccia. Gli Aragonesi, che la conquistarono nel 1317, credevano che la sua fondazione avesse addirittura origini leggendarie (come colonia araba). Sita in una piana alluvionale nella storica regione di Planargia, Bosa si sviluppa lungo l'estuario del fiume Temo e deve a questa favorevole posizione la ricchezza e la popolarità che raggiunse già in epoca fenicio-punica e successivamente in quella romana. Da qui le differenti interpretazioni etimologiche del suo nome: da un lato bosa indicherebbe un contenitore a forma di catino (assimilabile alla morfologia del territorio su cui sorge); dall’altro ‘Osa, in sardo antico, che significherebbe ‘foce’.

Il nucleo storico cosi come lo si può visitare oggi risale ad un periodo che va dal I al XII secolo d.c., secoli entro i quali venne terminata la costruzione della chiesa romanica di San Pietro e del Castello di Serravalle, edificato dai Conti di Malaspina, che dall’alto dell’omonimo colle domina l’abitato. All’interno delle mura del castello, affacciata sulla piazza d’armi, si trova la Chiesa di Nostra Signora de Sos Regnos Altos, una cappella palatina che colpisce per le sue linee essenziali. La struttura medioevale di Bosa mantiene ancora intatto il suggestivo fascino dell’epoca, con i singolari viottoli che seguono le curve altimetriche del colle, con le scalinate che interrompono asimmetricamente il percorso orizzontale e con le sue strutture urbanistiche, arcaiche e sorprendenti.

Ulteriori suggestioni derivano dalle Concerie (Sas Conzas) che si trovano lungo la riva sinistra del Temo, in prossimità del Ponte Vecchio che collega le due sponde del fiume. Questo enorme complesso industriale occupa 4000 mq. e si estende attraverso strutture modulari affiancate le une alle altre. Il restauro e la valorizzazione delle Conzas ha permesso di far arrivare fino a noi questa rara testimonianza di archeologia aziendale, prova di come nel XIX secolo Bosa diventò il maggior centro conciario della Sardegna.   

Borgo di Bosa
Comune di Bosa
Provincia di Oristano
Regione Sardegna

Abitanti: 7.936
Altitudine centro: 2 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Unione Planargia e del Montiferru Occidentale

Il Comune
Corso Garibaldi - Tel. +39 0785 368000

IN AEREO

  • Aeroporto di Cagliari
  • Aereoporto di Olbia-Costa Smeralda
  • Aereoporto di Alghero-Fertilia

Dormire, mangiare, comprare...

Corte Fiorita Albergo Diffuso
Il senso di ospitalità dei sardi completa gli ingredienti per un piacevole soggiorno sulle rive d...
Via Lungo Temo De Gasperi 45, Bosa
Da Muà
Buoni i primi come gli spaghetti allo scoglio alle arselle e bottarga, con profumi di Sardegna.
Viale Alghero 58, Bosa
Aghinas
Il nome Aghinas significa «uve» nel dialetto sardo e l'albergo si trova nel quartiere storico di ...
Piazza Carmine 17 , Bosa

Dal blog

cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950