La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Dolceacqua


Condividi
Dolceacqua è un tipico borgo medievale della val Nervia, ricca di botteghe di artisti, di artigianato, odorose cantine e di negozi di prodotti tipici. Molto caratteristici, ma danneggiati durante la Seconda Guerra Mondiale, i 'carugi' che meritano un'attenta visita. Dolceacqua è il borgo dipinto da Claude Monet, che dipinse il ponte e il castello del paese.
  • Borgo con castello
  • Agibile ai disabili
  • Area sosta camper
  • Paesi Bandiera Arancione
  • Città dell'olio
Dolceacqua  | monticello/shutterstock.com
Dolceacqua
monticello/shutterstock.com
Dolceacqua  |
Dolceacqua
Dolceacqua  |
Dolceacqua
Dolceacqua  |
Dolceacqua
Dolceacqua  |
Dolceacqua
Dolceacqua  |
Dolceacqua
Dolceacqua  |
Dolceacqua
Il borgo di Dolceacqua in Liguria nonostante il suo nome è conosciuto anche per il suo famoso vino: il Rossese. Tanto famoso da potersi permettere anche una fontana in piazza... peccato però che non sia di vino.  | Mario Chiaiese - e-borghi Community
Il borgo di Dolceacqua in Liguria nonostante il...
Mario Chiaiese - e-borghi Community
Dolceacqua, veduta dal castello  | Silvia Fiorentino - e-borghi Community
Dolceacqua, veduta dal castello
Silvia Fiorentino - e-borghi Community
Dolceacqua, Castello dei Doria  | Silvia Fiorentino - e-borghi Community
Dolceacqua, Castello dei Doria
Silvia Fiorentino - e-borghi Community
Dolceacqua, Chiesa di Sant'Antonio Abate  | Silvia Fiorentino - e-borghi Community
Dolceacqua, Chiesa di Sant'Antonio Abate
Silvia Fiorentino - e-borghi Community
Video di Zenazone

Eventi

domenica
17
gennaio, 2021

Sant'Antonio Abate

Sul borgo

Dolceacqua è un tipico borgo medievale della val Nervia, lungo il torrente omonimo. La parte più antica del borgo, posta ai piedi del monte Rebuffao, è dominata dal castello dei Doria e viene chiamata dagli abitanti Terra (Téra nel dialetto locale). Quella più moderna, chiamata il Borgo, si allunga sulla riva opposta, ai lati della strada che sale la valle. II toponimo Dolceacqua deriva dalla presenza di un borgo di epoca romana chiamato Dulcius, trasformatosi in seguito in Dulciàca, Dusàiga e Dulcisaqua.

Altre testimonianze storiche sono rappresentate dai rinvenimenti archeologici dei castellari dell'età del ferro, rozze fortificazioni in pietra a secco rinvenuti sulle cime d'Aurin e Tramontina - nella zona ad ovest del territorio circostante a Dolceacqua - o ancora la presenza di una torre nella zona dell'Alpicella ad est che confermerebbero il presidio in queste zone dei Liguri Intemeli dal IV secolo a.C. al IV secolo in età romana, a protezione dei villaggi, dei pascoli e dei campi. Furono i conti di Ventimiglia nel XII secolo a costruire il primo nucleo del locale castello - a questo periodo è attestata la prima citazione ufficiale del borgo in un documento del 1151 - un presidio edificato alla sommità della rupe che dal versante orografico sinistro del torrente Nervia ne controlla strategicamente tuttora la biforcazione della valle stessa e le strade che vi convergono. Tra il 1270 e il 1276 risale l'acquisto del villaggio di Dolceacqua da parte della famiglia Doria, borgo sotto la rocca che conobbe nei decenni successivi ampliamenti a gironi concentrici fino alla configurazione attualmente visibile. Dopo una fase di feroce rivalità con i Grimaldi di Monaco, nel XVI secolo il feudo doriesco dolceacquino conobbe un periodo di buon governo, di pace e di prosperità.

Ottime le coltivazioni della vite, da cui si ricavano vini da tavola come il Rossese di Dolceacqua superiore o il Rossese di Dolceacqua. Tra le specialità gastronomiche del territorio di Dolceacqua le michette (dolce), il fugasùn (una pizza al pomodoro o alle erbe) e il cartelétu, quarto anteriore ripieno del capretto.

Borgo di Dolceacqua
Comune di Dolceacqua
Provincia di Imperia
Regione Liguria

Abitanti: 2.074
Altitudine centro: 51 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città dell'olio
Paesi Bandiera Arancione
Associazione Paesi Bandiera Arancione
(Associazione costituita nel 2002 a Dolceacqua dove ha tuttora la sede nazionale)

Festa Patronale
Sant'Antonio Abate - 17 gennaio
Comune di Dolceacqua
Via San Francesco 56 - Vernazza (SP)
tel: 0187821247

IN AUTO

  • Percorrendo l'autostrada le uscite più vicine al centro di Dolceacqua sono:
    - Uscita Ventimiglia (A10 Genova-Ventimiglia)
    - Uscita Bordighera (A10 Genova-Ventimiglia)

IN TRENO

  • Stazione di Ventimiglia
  • Stazione di Bordighera

IN AEREO

  • Aeroporto di Nizza
  • Aeroporto di Genova

Dormire, mangiare, comprare...

Agenzia Immobiliare Liguria
Via Gramsci, 26 - 18032, Perinaldo (Imperia)
4.20 Chilometri da Dolceacqua

Dal blog

Si dice che le Michette di Dolceacqua siano state inventate dalle donne del borgo dopo che Lucrezia, una fanciulla che aveva deciso di maritarsi con Basso, l’uomo che amava, si rifiutò di sottomettersi al volere del marchese locale che imponeva lo Ius primae noctis. La ragazza, si narra, si lasciò morire di fame e di sete nelle segrete del castello. Il “promesso sposo”, a questo punto, diede l’assalto al palazzo insieme ad alcuni ribelli, obbligando il marchese ad abolire l'infame legge.
Continua
Oggi, 22 marzo, si celebra la Giornata Mondiale dell'Acqua, istituita nel 1993 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Quest’anno il tema è Water for all - Leaving no one behind ("Acqua per tutti, non lasciamo indietro nessuno"), che si ispira al sesto dei 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950