La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Pegli


Condividi
Situata nel Ponente genovese, Pegli è un bellissimo borgo marinaro che si raggiunge facilmente dal centro di Genova. Anticamente lungo la via medioevale che collegava Genova con i paesi della riviera di Ponente, iniziarono a sorgere prestigiose residenze suburbane di alcune ricche famiglie patrizie genovesi, ed in particolare della famiglia Lomellini, tra questi la villa Lomellini Rosa, nell’attuale viale Modugno.
  • Borgo di mare
  • Siti UNESCO
  • Agibile ai disabili
Pegli di notte  |
Pegli di notte
Pegli  |
Pegli
Pegli al tramonto  |
Pegli al tramonto
Pegli  |
Pegli
Villa Durazzo  |
Villa Durazzo
Villa Durazzo  |
Villa Durazzo
Il Tempio di Daina nella Villa Durazzo  |
Il Tempio di Daina nella Villa Durazzo
Villa Durazzo  |
Villa Durazzo
Video di VAGABOND

Eventi

venerdì
4
settembre, 2020

Santa Rosalia

Sul borgo

Pegli è un borgo marinaro del ponente genovese, in Liguria. Nonostante come tutto il ponente genovese sia stata interessata dallo sviluppo industriale del secondo dopoguerra, ha conservato in gran parte le caratteristiche di pregio ambientale che ne avevano fatto nel passato una delle mete di soggiorno preferite da nobili e ricchi borghesi ed oggi è il quartiere residenziale di maggior pregio nel ponente.

Il suo nome deriva dall'antica "Pyla Veituriorum" fondata, come altre nella zona, dalla tribù ligure dei Veturii.
Il termine "Pyla" potrebbe derivare dal greco "pylae" (passo tra i monti), con riferimento agli antichi percorsi che dal litorale risalivano la valle del Varenna valicando poi l'Appennino, diretti verso il Piemonte.

L'antica Pyla Veituriorum fu fondata dai Liguri Veturii allo sbocco a mare della Val Varenna, all'inizio di un percorso creatosi spontaneamente lungo i crinali montuosi verso le Capanne di Marcarolo, nell'antichità importante centro di scambi commerciali. Fino al XVI secolo il paese, benché abbastanza popolato, soprattutto da pescatori e contadini, non doveva avere una particolare importanza, né commerciale né come luogo di soggiorno di famiglie patrizie; era dotato di un piccolo porto, adatto per le imbarcazioni dei pescatori ma non per l'attracco di navi di grandi dimensioni.

A partire dalla metà del Cinquecento lungo la via medioevale che collegava Genova con i paesi della riviera di Ponente, impropriamente chiamata "via Antica Romana", sorsero prestigiose residenze suburbane di alcune ricche famiglie patrizie genovesi, ed in particolare della famiglia Lomellini, presente a Pegli con numerose proprietà, tra le quali diversi palazzi, alcuni dei quali ancora oggi intatti.

Tra questi la villa Lomellini Rosa (nell'attuale viale Modugno), la villa Lomellini-Banfi, il palazzo Lomellini di Porticciuolo (oggi Hotel Mediterranèe) e la villa Lomellini Rostan a Multedo. In quello stesso periodo i Lomellini, che avevano ottenuto in concessione l'isola di Tabarca, prospiciente alle coste tunisine, vi fecero trasferire quasi trecento famiglie, per la maggior parte pegliesi, che si dedicarono alla pesca del corallo.

La presenza dei "tabarchini" sull'isola durò fino alla metà del XVIII secolo, quando i loro discendenti dovettero trasferirsi a Carloforte, in Sardegna, dove ancora oggi si parla il tabarchino, una variante del ligure derivata dall'antico dialetto pegliese.
La Repubblica Ligure napoleonica, annessa nel 1805 all'Impero francese, nel 1814, a seguito delle decisioni del Congresso di Vienna passò al Regno di Sardegna, e con essa anche i comuni di Pegli e Multedo.

Dalla metà dell'Ottocento e fino alla prima guerra mondiale aristocratici ed esponenti dell'alta borghesia, italiani ed europei, trascorrevano la stagione invernale in ville ed alberghi, mentre durante l'estate ricche famiglie del nord Italia frequentavano Pegli per i bagni di mare. La presenza di personalità politiche, nobili ed artisti di fama accrebbe in quel periodo il prestigio della cittadina. Tra gli ospiti più illustri si annoverano i principi ereditari di Germania, esponenti di casa Savoia e letterati quali George Sand, Alfred de Musset, August Strindberg, Franz Kafka, Arrigo Boito ed altri.

Borgo di Pegli
Comune di Genova
Provincia di Genova
Regione Liguria

Abitanti: 586.655 (26.000 nel borgo)
Altitudine centro: 19 m s.l.m.

Sito Unesco:
Genova: le Strade Nuove e il Sistema dei Palazzi dei Rolli

il Comune fa parte di:
Città d'Arte e Cultura CIDAC
Città e siti patrimonio mondiale Unesco

Aree naturali protette:
Parco naturale regionale del Beigua
Santuario per i mammiferi marini

IN AUTO

  • Percorrendo l'autostrada le uscite più vicine al centro di Pegli (Genova) sono:
    - Uscita Genova Pegli (A10 Genova-Ventimiglia)
    - Uscita Genova Prà (A10 Genova-Ventimiglia)
    - Uscita Genova barriera (A7 Milano-Genova)
    - Uscita Genova Bolzaneto (A7 Milano-Genova)

IN TRENO

  • Stazione di Genova Pegli
  • Stazione di Genova Pra
  • Stazione di Genova Piazza Principe
  • Stazione di Genova Brignole

IN AEREO

  • Aeroporto di Genova situa

Dormire, mangiare, comprare...

Cantine Bregante
Via Unità D'Italia, 47 - 16039, Sestri Levante (Genova)
49.55 Chilometri da Pegli
Shore Service
Piazzale Marinai D'Italia - 16039, Sestri Levante (Genova)
48.69 Chilometri da Pegli

Dal blog

Borghi appartati con opere di rara bellezza e, nei caruggi, i profumi e i sapori delle genuina, semplice e fantasiosa gastronomia della regione. Antiche ricette legate ai segreti del mare e ai generosi doni della terra, che culminano oggi con sapienti rivisitazioni della tradizione, anche a opera di chef stellati. Il Cappon Magro è un’icona fra le ricette liguri e rappresenta l’unione tra il mare – pesci e crostacei – con la terra, le fresche e saporite verdure. Un piatto diventato fra i simboli di questa re...
Continua
La Liguria è una terra di contrasti, tutta da esplorare. Oltre alle mete marittime infatti, meritano molta attenzione anche i territori montani, ricchi di fascino e bellezze naturali. Come nel caso del Parco Naturale Regionale del Beigua, la più vasta area naturale protetta della Liguria, che custodisce gelosamente la storia geologica di questa regione. Tutto parla, nel parco del Beigua,
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950