La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Badolato


Condividi
Definito il borgo delle chiese, Badolato è un borgo medievale caratterizzato da strette e tortuose viuzze che si intersecano fra le case l'una a ridosso dell'altra.
  • Agibile ai disabili
  • Area sosta camper
Badolato  | DaSqui Photography/shutterstock.com
Badolato
DaSqui Photography/shutterstock.com
Badolato  |
Badolato
Badolato  | Mancuso
Badolato
Mancuso
Badolato  | DaSqui Photography/shutterstock.com
Badolato
DaSqui Photography/shutterstock.com
Badolato Marina  |
Badolato Marina
Badolato, Chiesa dell'Immacolata  |
Badolato, Chiesa dell'Immacolata
Badolato, Convento Francescano  |
Badolato, Convento Francescano
Badolato  |
Badolato
Badolato, Chianu e Jacupu  |
Badolato, Chianu e Jacupu
Badolato, Chiesa dell'Immacolata  |
Badolato, Chiesa dell'Immacolata
Badolato  |
Badolato
Badolato, Iato Jusu Terra  |
Badolato, Iato Jusu Terra
Badolato  |
Badolato
Badolato, Porta e'acupu  |
Badolato, Porta e'acupu
Uno sguardo a Badolato
Uno sguardo a Badolato

Eventi

da
sabato
29
agosto, 2020
a domenica 30 agosto 2020

Tarantella Power

martedì
10
novembre, 2020

Festa di Sant'Andrea di Avellino

mercoledì
25
novembre, 2020

Festa di Santa Caterina d'Alessandria

domenica
4
aprile, 2021

A Cunfrunta

Sul borgo

Badolato è un borgo medievale situato su una collina a pochi chilometri dalla costa ionica, in Calabria.

Le origini di Badolato si devono a Roberto il Guiscardo (1080) il quale fece erigere un castello fortificato.
Nel 1269 gli Angioini concessero il feudo a Filippo il quale l'anno successivo intraprese una guerra con il Conte Ruffo di Catanzaro. Gli abitanti, rinchiusi nel borgo, vennero assediati dal Conte Ruffo, il quale infine riuscì a conquistare Badolato, che rimase in seguito alla sua casata fino al 1451.
In seguito appartenne alla famiglia Di Francia e nel 1454 il Borgo divenne baronia dei Toraldo, i quali parteciparono anche alla Battaglia di Lepanto (1571) e lo amministrarono fino al 1596. Badolato passò poi ai Ravaschieri (1596), ai Pinelli (1692) ed infine ai Pignatelli di Belmonte (1779), i quali ressero il potere fino alla fine della feudalità (1806). Gravemente danneggiato durante la sua storia dai terremoti (1640, 1659 e 1783), Badolato venne anche colpito in epoca più recente da un'alluvione (1951).

Badolato conserva ancora intatta la struttura urbanistica medioevale costituita da suggestivi vicoli stretti e tortuosi che si intersecano fra le case l’una a ridosso dell’altra. Il borgo si erge su di una collina che domina l'ampia vallata del torrente Gallipari, i cui aspri tratti e la bellezza si ammirano in tutto il loro splendore dagli innumerevoli belvedere che costellano la strada per la montagna e l'altopiano delle Serre.
Quest'ultima collega l'antico borgo con la statale 106 permettendo così al visitatore di passare in pochi minuti dalla calda amenità della costa ionica al fascino di una montagna ancora incontaminata. Si divide in Badolato Borgo (o Superiore) e Badolato Marina.

Badolato è inoltre il Paese delle Chiese: nell'antico borgo si possono visitare, infatti, 12 chiese (le altre 2 sono situate nella frazione Marina) che, per la loro posizione, sembrano quasi proteggere il paese dai quattro lati.

Borgo di Badolato
Comune di Badolato

 
Provincia di Catanzaro
Regione Calabria

Abitanti: 3.046
Altitudine centro: 240 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Unione del Versante Ionico

Comune di Badolato
Corso Umberto I 192 - Badolato Borgo (CZ)
Tel. +39 0967 85000

IN AUTO

  • Da Roma prendere l'autostrda A1 Roma - Napoli. Dopo Caserta svoltare sulla A30 in direzione Salerno e proseguire prendendo la A30 SA-RC. Percorrere l'autostrada fino a Lamezia Terme e prendere l'uscita N280 direzione Catanzaro in prossimità del bivio di Caraffa. Seguire le indicazioni per Reggio Calabria percorrendo la N106 verso sud arrivando a Badolato marina (la parte bassa del paese). Per andare al Borgo dal bivio di Badolato marina prendere la strada comunale e salire per circa 5 Km.

IN TRENO

  • Stazione ferroviaria di Badolato Marina
  • Stazione ferroviaria di Soverato Grande
  • Stazione ferroviaria di Lamezia Terme.

IN AEREO

  • Aereoporto di Lamezia Terme
  • Aereoporto di Crotone
  • Aereoporto di Reggio Calabria

Dal blog

La Cuzzupa è un dolce tipico della tradizione pasquale che simboleggia la fine del digiuno quaresimale e la risurrezione di Cristo, rappresentata dalla presenza di uova intere, che si dice portino fortuna. Le origini di questo dolce si perdono nella notte dei tempi, infatti veniva preparato anche prima dell’avvento del cristianesimo e sembra venire dalle terre d’oriente. Il nome stesso sembra derivare dalla parola greca “ciambella” (koutsoupon), forma che talvolta gli viene data. Infatti,...
Continua
Siamo in Calabria, nel territorio intorno al borgo di Badolato. In questa terra baciata dal sole, sulle colline, nelle campagne, anche in mare, vi sono diversi grossi massi di granito sparsi un pò ovunque. Sono le "pietre rotolanti" (o "pietre dell'amore"), segni di un tempo tra leggenda e mitologia. Una leggenda del luogo narra che in un tempo remoto la zona fosse abitata da popolazioni di giganti divisi in famiglie o tribù. Questi giganti si dedicavano all'agricoltura, alla pastorizia e ad altre attività bos...
Continua
I Borghi calabresi come luoghi unici, “intrecciati” alle “genti” che li abitano e li animano, ma anche come “luoghi” di sperimentazione per nuove forme di ospitalità, di intrattenimento e di socialità, destinati a una domanda turistica ormai molto lontana dagli schemi del  turismo di massa. I Borghi della Calabria, anche e però, come una
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950