La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Alberobello


Condividi
Chi giunge nella Valle d'Itria e si trova in questo borgo, rimane incantato dalla bellezza e magnificenza dei suoi Trulli. Borgo collinare, al confine con Locorotondo, Martina Franca, Putignano, Noci e Castellana Grotte, Alberobello è un groviglio di vicoli tortuosi, con più di 1000 trulli, piccole case in pietra senza finestre di colore bianco con il tetto a cono grigio.
  • Siti UNESCO
  • Agibile ai disabili
  • Area sosta camper
Alberobello  | Balate Dorin/shutterstock.com
Alberobello
Balate Dorin/shutterstock.com
Alberobello  | David Ionut/shutterstock.com
Alberobello
David Ionut/shutterstock.com
Alberobello  | tagstiles.com - S.Gruene/shutterstock.com
Alberobello
tagstiles.com - S.Gruene/shutterstock.com
Alberobello  | Diego Fiore/shutterstock.com
Alberobello
Diego Fiore/shutterstock.com
Chiesa di Sant’Antonio  | Cristian Zamfir/shutterstock.com
Chiesa di Sant’Antonio
Cristian Zamfir/shutterstock.com
Trullo Sovrano  | czech wanderer/shutterstock.com
Trullo Sovrano
czech wanderer/shutterstock.com
Alberobello  | Lois GoBe/shutterstock.com
Alberobello
Lois GoBe/shutterstock.com
Alberobello  | Sergej Onyshko/shutterstock.com
Alberobello
Sergej Onyshko/shutterstock.com
Orecchiette  | ARCANGELO/shutterstock.com
Orecchiette
ARCANGELO/shutterstock.com
Alberobello  | Aliaksandr Antanovich/shutterstock
Alberobello
Aliaksandr Antanovich/shutterstock
Alberobello  | Balate Dorin/shutterstock
Alberobello
Balate Dorin/shutterstock
Santuario dei SS. Medici Cosma e Damiano  | Mitzo/shutterstock.com
Santuario dei SS. Medici Cosma e Damiano
Mitzo/shutterstock.com
Uno sguardo a Alberobello
Uno sguardo a Alberobello
Angoli che sanno di maledettamente (Albero)bello  | Massimiliano Ricci - e-borghi Community
Angoli che sanno di maledettamente (Albero)bello
Massimiliano Ricci - e-borghi Community
Una domenica di ottobre nella capitale dei trulli  | Massimiliano Ricci - e-borghi Community
Una domenica di ottobre nella capitale dei trulli
Massimiliano Ricci - e-borghi Community
Video di Davi Drone

Eventi

da
lunedì
20
luglio, 2020
a lunedì 27 luglio 2020

Rievocazione della cacciata del conte di Conversano

da
sabato
8
agosto, 2020
a lunedì 9 agosto 2021

Festival Folklorico Internazionale Città dei Trulli

domenica
27
settembre, 2020

SS. Cosma e Damiano

Sul borgo

Alberobello, noto per le sue caratteristiche abitazioni chiamate Trulli, fa parte della Valle d'Itria e della Murgia dei Trulli.
Al confine con Locorotondo, Martina Franca, Putignano, Noci e Castellana Grotte, Alberobello sorge su una collina di circa 420 metri sul livello del mare.
Il terreno è prevalentemente carsico e si mescola con terriccio/argilla rosso, che ben si adatta alla coltivazione di ulivi, mandorli, ciliegi e viti.

Riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall'UNESCO nel 1996 e premiato con la Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano, è un groviglio di vicoli tortuosi, con più di 1000 trulli.

Cos’è un trullo?
I trulli sono piccole case in pietra senza finestre, o con una finestrella piccola e semplice a forma quadrata o rettangolare, di colore bianco con il tetto a cono grigio.

Rione Monti, Patrimonio UNESCO posto a sud del paese, è il quartiere più antico della città, insieme a Rione Aia Piccola, con oltre mille trulli e quindici vie intersecate tra loro.
Rione Aia Piccola, è anch'esso Patrimonio UNESCO, il cui nome richiama un ampio spiazzo che nei tempi addietro era utilizzato per la battitura del grano. Attualmente questa è l’unica zona in cui non sono presenti attività commerciali, il che la rende molto suggestiva.

Meritano assolutamente una visita Casa Pezzolla, un complesso di 15 trulli comunicanti posti sul lato orientale della storica piazza XXVII Maggio, oggi adibito a Museo del Territorio, e il Trullo Sovrano, l'unico trullo a due piani, che ospita spettacoli e concerti.

Secondo alcuni studi, i trulli di Alberobello risalirebbero alla metà del XIV secolo; all'epoca era comune abbattere e ricostruire gli edifici dissestati, piuttosto che ripararli. La costruzione a secco, senza malta, sembra sia stata imposta ai contadini nel XV secolo dai Conti di Conversano, per sfuggire a un’ordinanza del Regno di Napoli che imponeva tributi a ogni nuovo insediamento urbano. Tali edifici risultavano perciò costruzioni precarie, di facile demolizione e non tassabili.
In verità i trulli sono tutt’altro che precari, poiché la loro struttura interna, seppur priva di elementi di sostegno e collegamento, possiede infatti una straordinaria capacità statica.

La cucina di Alberobello è genuina ed è semplice sia nella preparazione che nei suoi ingredienti.
I piatti preparati sono l’espressione della tradizione culinaria dei contadini medioevali: breve cottura, utilizzo di ortaggi freschi, olio, verdura spontanea e legumi. Una cucina che si potrebbe definire “solare”, in cui l’elemento dominante è il pomodoro, fresco o “appeso”, ovvero raccolto in estate e tenuto al fresco per l’inverno.
Anche le polpette tradizionali alberobellesi non sono mai a base di carne bensì a base di uova, pane e formaggio. Vengono gustate fritte o con sugo di pomodoro fresco e basilico.
La pasta è uno degli elementi chiave, semplice sia nella forma che nella realizzazione, e ogni tipo ha il suo condimento.
I sughi col pomodoro fresco e il basilico hanno la cottura molto breve, così come tutte le preparazioni che richiedono il sapore immediato sulla pasta.
Per i ragù si preferisce l'utilizzo di carni bianche e cavallino e con quest'ultima si preparano le "brasciole": fette avvolte e farcite con pecorino, aglio o cipolla e prezzemolo.
Per questi sughi più impegnativi viene usata la salsa fatta in casa – come da tradizione - durante l'estate.
Piatto povero ma nutriente della cucina alberobellese, è il purè di "fave bianche", preparato in una capiente coppa di creta con un cucchiaio di legno adatto, accompagnato da cicorielle selvatiche bollite, da "orobanca" o da "cime di viti" in insalata.
La cucina alberobellese, considerata la sua vicinanza al mare, si caratterizza anche per le ricette a base di pesce, crostacei e mitili.

Borgo di Alberobello
Comune di Alberobello
Città Metropolitana di Bari
Regione Puglia

Abitanti: 10.725
Altitudine centro: 428 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Paesi Bandiera Arancione
Città dei sapori

Riconoscimenti
Bandiera Arancione Touring Club Italiano

Il Comune
Piazza Del Popolo 31 - tel: 0804321655

IN AUTO

  • Da Nord: prendere l'autostrada A14 Bologna - Taranto, e uscire a Gioia del Colle. Imboccare la SS 117 di Santeramo e proseguire sulla SS 604 verso Alberobello.
  • Da Brindisi o Taranto: percorrere la SS 16 verso Locorotondo, uscendo ad Alberobello.
  • Da Sud: percorrere la SS 106, continuando poi sulla SS 7 e sulla SS 100 seguendo le indicazione per Bari - Mottola. Giunti a Massafra e Mottola, deviare l'uscita verso Alberobello.

IN TRENO

  • Stazione ferroviaria di Bari
  • Stazione ferroviaria di Taranto

IN AEREO

  • Aereoporto di Bari
  • Aereoporto di Grottaglie

Dormire, mangiare, comprare...

Nautica Piepoli Giovinazzo
Via Bari, km. 784,750 - 70054, Giovinazzo (Bari)
65.22 Chilometri da Alberobello

Alberobello è sul numero 4 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Dal blog

Le Bombette pugliesi sono piccoli involtini di carne di maiale, tipici della Valle d’Itria, in particolare di Cisternino, anche se molti sostengono che le prime Bombette furono preparate a Fasano, in provincia di Brindisi, e poi si diffusero a Cisternino (il paese che più di tutti ne ha fatto un'icona gastronomica), Alberobello, Locorotondo e Martina Franca, nonché in tutto il tarantino. Le Bombette furono chiam...
Continua
Dopo una serie di successi, anche l’ultimo educational tour organizzato da Italia Incoming è stato il coronamento di un anno entusiasmante. Italia Incoming, con il patrocinio della FITAC Federazione Italiana del Turismo Associativo e Cooperativo, organizza ogni settimana educational tour e workshop per presidenti di Cral e associazioni, giornalisti e blogger turistici. Straordinario dunque l’ultimo Eductour. “EDU A SUD EST” è avvenuto in Puglia grazie alla “Rete A Sud Est”, un gruppo di im...
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950