La più grande risorsa online su turismo lento e borghi
Accedi alla community

Moncalvo


Condividi
Situato in provincia di Asti, il borgo di Moncalvo si è ufficialmente guadagnato il titolo di "città più piccola d'Italia". La cittadina è facilmente raggiungibile dalla strada che collega Asti e Casale Monferrato. Un vero e proprio gioiellino che merita assolutamente una visita.
  • Borgo con mura
  • Borgo con castello
  • Borgo con torri
  • Paesi Bandiera Arancione
  • Città del vino
Piazza Garibaldi  | Comune
Piazza Garibaldi
Comune
Teatro municipale  | Comune
Teatro municipale
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Chiesa di San Francesco  | Comune
Chiesa di San Francesco
Comune
Chiesa di Sant'Antonio  |
Chiesa di Sant'Antonio
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Bastioni  | Comune
Bastioni
Comune
Moncalvo  | Paolo Bernardotti
Moncalvo
Paolo Bernardotti
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo, Interno Museo  | Comune
Moncalvo, Interno Museo
Comune
Moncalvo, Interno Museo  | Comune
Moncalvo, Interno Museo
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Santuario di Madre Teresa di Calcutta  | Comune
Santuario di Madre Teresa di Calcutta
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo, Bottega del vino  | Comune
Moncalvo, Bottega del vino
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo, festa cucine monferrine  | Comune
Moncalvo, festa cucine monferrine
Comune
Moncalvo, Fiera del Tartufo  | Comune
Moncalvo, Fiera del Tartufo
Comune
Moncalvo, Fiera del Tartufo  | Comune
Moncalvo, Fiera del Tartufo
Comune
Moncalvo  | Comune
Moncalvo
Comune
Moncalvo, Ufficio turistico  | Comune
Moncalvo, Ufficio turistico
Comune
Moncalvo, Palazzo Tadini  | Comune
Moncalvo, Palazzo Tadini
Comune
Video di Gian

Sul borgo

Acquisito il titolo di "città più piccola d'Italia", il borgo di Moncalvo è un vero e proprio gioiellino che merita assolutamente una visita. Gli amanti dell'arte potranno cominciare il proprio tour a partire dal Museo Cittadino, in cui potranno ammirare opere di Modigliani e Chagall e godersi una delle tante mostre di artisti locali ed internazionali ospitate nelle sale del museo.

Chi visita Moncalvo è quasi obbligato a fermarsi al tramonto, presso Piazza Carlo Alberto per ammirare il suggestivo panorama dai bastioni, unico segno rimasto del castello fortificato presente in antichità. I bastioni sono un vero e proprio belvedere che si apre sulle meravigliose colline del Monferrato.

Piazza Carlo Alberto si unisce a Piazza Garibaldi formando un'unica grande area all'aperto con due particolari tesori: nella prima è presente l'unica Sinagoga in Europa ad essere stata costruita in una piazza centrale, mentre nella seconda vi è il Teatro Storico, in funzione dal 1878.

In serata Moncalvo si trasforma in un borgo medievale affascinante, con un centro storico dal sapore retrò fatto di insegne colorate ed edifici storici. La centrale via XX settembre, antico cuore pulsante e commerciale della città, ancora oggi è un punto nevralgico del borgo, in cui lasciarsi andare ad una piacevole passeggiata.

Tra i principali palazzi storici della città vanno sicuramente menzionati la Casa dei Marchesi del Monferrato, Palazzo "Testa Fochi" e Palazzo "Mancorda", risalente all'epoca rinascimentale.
Casa "Lanfrancone" è uno dei palazzi storici, "vittima" di numerosi restauri e ristrutturazioni che hanno trasformato il suo antico aspetto gotico in qualcosa di più Ottocentesco.

La chiesa più antica del borgo è quella dedicata alla Madonna delle Grazie, risalente addirittura al 1500 e fino al 1623 fu considerata la chiesa parrocchiale di Moncalvo. Il titolo passò poi alla Chiesa di Sant'Antonio Abate, mentre dal 1783 la chiesa centrale di Moncalvo è divenuta quella dedicata a San Francesco. Quest'ultima, inoltre, si trova in un posto molto particolare: il rilievo del Monteguardo, da cui poter godere di un bel panorama sui verdi dintorni di Moncalvo.

Cosa mangiare a Moncalvo
La sera è possibile scegliere uno dei tanti piccoli ristoranti del centro storico per assaporare piatti tipici e godere di un'atmosfera intima e romantica. 
Uno dei prodotti più caratteristici della zona è sicuramente il tartufo bianco a cui, ad ottobre, è dedicata una delle fiere più belle d'Italia. In questa occasione sarà possibile assaggiare diversi piatti tipici a base di questo pregiato e rarissimo fungo, oltre a poter acquistare delizie da portare a casa. Ogni anno questa fiera ospita migliaia di visitatori incuriositi dalla particolarità del tartufo bianco.

La Festa delle Cucine Monferrine, invece, si tiene in estate ed è un'altra splendida occasione per visitare Moncalvo ed assaggiare prelibatezze tipiche della zona. In questo evento pro loco e cittadini si prestano alla preparazione di ricette tradizionali e antiche, tramandate nel tempo da una generazione all'altra. Si tratta di un momento di assoluta convivialità, durante il quale potersi completamente immergere nel passato e riscoprire antiche tradizioni e racconti popolari.

A dicembre, Moncalvo ospita la "Fiera del Bue Grasso", un evento in cui poter assaporare il tradizionale piatto della città: il bollito misto. Un altro evento caratteristico di questa sagra è la sfilata dei buoi per le vie delle città, costellata da luminarie e suggestive luci di Natale.

Questo splendido borgo è perfetto da visitare in qualsiasi momento dell'anno, oltre ad essere un ottimo luogo dal quale partire per splendide gite in bicicletta. Le colline del Monferrato, infatti, offrono percorsi adatti ad ogni livello con scorci panoramici assolutamente imperdibili.


Come in tutto il monferrato anche a Moncalvo si mangia e beve bene. Sono molte le tipicità enogastronomiche, alcune in possesso di denominazione comunale (De.Co), come gli  agnolotti di coniglio e verza, il salame cotto, la grissia (un pane di pasta dura). A possedere la De.Co è anche la fiera del Bue Grasso, ormai vicina alla sua 400esima edizione, dedicata ai giganti bianchi, e al sontuoso bollito misto di Moncalvo, che viene assaporato tutto l'anno con le salse tipiche. Altri piatti tipici sono gli agnolotti al bollito e ai 3 arrosti, vantiamo produttori di olio evo e di farina da polenta lavorata come un tempo. Sono presenti sul territorio allevatori di bovini e di capre, quest'ultimi per la lavorazione di prodotti caseari. Degna di nota anche la coltivazione delle nocciole e la lavorazione di trasformati. A far da cornice a questi gustosi piatti è il vino bianco e rosso: grignolino, barbera, freisa, chardonnay. 

Borgo di Moncalvo
Comune di Moncalvo
Provincia di Asti
Regione Piemonte

Abitanti: 2.861 (Istat 01/01/2019)
Altitudine centro: 305 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Unione Terre del Tartufo
Città del vino

Il Comune
Piazza Buronzo 2 - tel: 0141917505

IN AUTO

  • Da Milano e da Torino: Prendere l'autostrada A21, uscire in direzione Asti Est, seguire le indicazioni per Casale ed entrare in Tangenziale di Asti/SS457var, imboccare la SS 457, superare il comune Calliano e proseguire per Moncalvo.
  • Da Bologna: Dall'autostrada A14 continuare sull'autostrada del Sole A1, in prossimità di Piacenza continuare sull'autostrada A21, prendere l'uscita Asti Est, seguire le indicazioni per Casale ed entrare in Tangenziale di Asti/SS457var, imboccare la SS 457, superare il comune Calliano e proseguire per Moncalvo.
  • Da Genova: Dall'autostrada A7, continuare sull'autostrada A21, prendere l'uscita Asti Est, seguire le indicazioni per Casale ed entrare in Tangenziale di Asti/SS457var, imboccare la SS 457, superare il comune Calliano e proseguire per Moncalvo.
  • Da Alessandria: Dalla SS 10, prendere la SP 50, superare il comune Quargnento, continuare sulla SP 50, prendere la SP 30 e seguire le indicazioni per Moncalvo.
  • Da Asti: Imboccare Corso Casale/SS457 e continuare a seguire la SS 457, superare il comune Calliano e proseguire per Moncalvo.

IN TRENO

  • Aeroporto di Torino
  • Aeroporto Milano Malpensa

Dormire, mangiare, comprare...

Spinerola Hotel in Cascina & Restaurant UvaSpina
Suggestiva struttura sette-ottocentesca situata sulle colline del Basso Monferrato a due passi da...
Strada Casale n.15 - 14036, Moncalvo

Moncalvo è sul numero 18 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Eventi

domenica
13
giugno, 2021

Sant'Antonio di Padova

da
sabato
19
giugno, 2021
a domenica 20 giugno 2021

Sagra delle cucine monferrine

da
domenica
1
agosto, 2021
a domenica 29 agosto 2021

Festival Cacciano

Dal blog

Questa storia ha inizio a Sezzadio, nei pressi di Acqui Terme, dove Aleprando - nobile tedesco - e la moglie, in pellegrinaggio verso Roma, furono costretti a fermarsi nel castello dei signori del luogo perché la donna fu colta dalle doglie. Qui nacque Aleramo (dal volgare piemontese "Aler", allegro). Dopo alcuni mesi i genitori ripresero il pellegrinaggio lasciando l'infante nelle mani di una balia e i due non fecero mai ritorno. Non si sa se sia a causa di un malanno o di un agguato lungo il cammino, ma di loro si persero le trac...
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2021 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360