La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

San Lorenzo in Banale


Condividi
Questo borgo rurale sito a 800m di altezza sorge ai piedi della Val d'Ambiez ed è considerato la porta d'ingresso dello spettacolare Parco Naturale Adamello Brenta, perfetto dunque come punto di partenza per fare indimenticabili escursioni in mountain bike o a piedi. San Lorenzo in Banale è non solo un borgo da scoprire nel suo patrimonio storico e artistico, ma anche punto di partenza per vedere bellissime località circostanti come le Terme di Comano e il Castello di Stenico.
  • Borgo in montagna
  • Borgo di lago
  • Siti UNESCO
  • Borghi più belli d'Italia
San Lorenzo in Banale  | visitacomano.it
San Lorenzo in Banale
visitacomano.it
San Lorenzo in Banale  | visitacomano.it
San Lorenzo in Banale
visitacomano.it
San Lorenzo in Banale  | visitacomano.it
San Lorenzo in Banale
visitacomano.it
Piazza di Senaso  | visitacomano.it
Piazza di Senaso
visitacomano.it
Sagra della Ciuiga  | APT Comano
Sagra della Ciuiga
APT Comano
San Lorenzo in Banale  | APT Comano
San Lorenzo in Banale
APT Comano
San Lorenzo in Banale  | APT Comano
San Lorenzo in Banale
APT Comano
San Lorenzo in Banale  | APT Comano
San Lorenzo in Banale
APT Comano

Sul borgo

È costituito da ben sette ville, ovvero frazioni e tutte si distinguono per le proprie caratteristiche: chiese, patroni e tradizioni, come se fossero cittadine a sé stanti. Passeggiando per le vie lastricate di San Lorenzo in Banale potrai scoprire le bellezze di ciascuna frazione, da Pergnano a Berghi, da Dolaso a Senaso, da Prusa a Prato fino a Glolo.

Il cuore di questo bellissimo borgo trentino, nella cui aria respirerai l'antico profumo di legna appena tagliata, fiori e latte, è formato da piazzette pittoresche, gorgoglianti fontanelle in pietra ed eleganti case rurali nel tipico stile giudicariese, proprio della zona trentina occidentale compresa tra l'Alta Val Rendena e l'alto corso del Sarca.

Ogni edificio ha le sue ralte per conservare il fieno e le aie: tra tutte ti colpiranno in particolare Casa Moscati, Casa Martinoni in cima al Colle dei Frati, tanto imponente che ti ricorderà quasi un convento, e Casa Mazoleti in località Prusa. Quest'ultima la riconoscerai dall'elegante loggiato decorato con coloratissimi fiori e dalla meridiana ottimamente conservata: la disposizione delle stanze vede la presenza di stalle e cantine al piano terra, dei depositi di fieno ai piani alti e la zona di essiccazione nel sottotetto, raggiungibile tramite la tipica rampa pont.

Tra le chiese più belle di San Lorenzo in Banale, esclusa quella sconsacrata di San Lorenzo, spicca la Chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano in località Pergnano: all'interno bellissimi sono gli affreschi dei Baschenis, gli artisti itineranti del XVI secolo.

Non perderti poi una visita alla Casa del Parco sita in un palazzo settecentesco restaurato in modo tale da ricordare un’abitazione rurale tipicamente del luogo: qui potrai apprendere la storia della civiltà contadina di San Lorenzo in Banale, rappresentata anche da oggetti di vita quotidiana appartenenti alla collezione Widmann.

Cosa fare a San Lorenzo in Banale tra eventi ed escursioni
Se desideri fare una vacanza a San Lorenzo in Banale, sappi che ogni stagione ti rivelerà un volto diverso di questo grazioso borgo: in inverno potrai raggiungere le piste del Comprensorio Sciistico di Andalo oppure quelle di Madonna di Campiglio a poco più di 55km.

A fine estate invece, quando i colori del Parco Naturale Adamello Brenta sono ancora vividi e brillanti, a San Lorenzo in Banale si svolge il seguitissimo Dolomiti Olistic Festival: durante questo evento potrai sperimentare una serie di attività rigeneranti per il corpo e per la mente, immergendoti totalmente nella natura. Ti aspettano perception walking, abbraccio di alberi, bagni vibrazionali e semplici escursioni a contatto con la natura, magari alla volta della vicina Oasi del WWF del Laghetto di Nembia, uno specchio d'acqua cristallino dalle acque talmente trasparenti che scorgerai facilmente nuotarvi grosse trote; un percorso ad anello lungo 3km ti permetterà di circumnavigare il laghetto tra abeti rossi, faggi, pini silvestri e caratteristiche baite da monti addossate quasi tutte a pareti rocciose.

In autunno invece, quando il territorio comincia a colorarsi di calde tonalità aranciate, San Lorenzo in Banale ospita la Sagra della Ciuìga: un gustosissimo insaccato affumicato a base di rape e carne di maiale. Si narra che alla fine dell'800 un macellaio del luogo utilizzò scarti di maiale creando un nuovo salume, mescolandolo a rape sminuzzate. Oggi la ciuìga è preparata con carni di maiale scelte e potrai degustarla durante questa folcloristica sagra accompagnata con purè di patate o del cavolo cappuccio.

Una volta visitato il borgo potrai visitare le bellezze circostanti come le Terme di Comano site nel cuore della Valle Salus ad appena 15km dal borgo trentino e poco più vicino il Castello di Stenico, sito a due passi dalle splendide Cascate Rio Bianco il cui fragore liberato nell'aria accompagnerà la tua visita a questa antica fortezza: questo maniero possente, dimora dei principi Vescovi di Trento sin dal XII secolo, è presente anche nel bellissimo Ciclo dei Mesi che affresca le volte della Torre di Aquila a Trento. All'interno potrai visitare eleganti camere arredate con mobilio d'epoca originario come testiere e letti a baldacchino, stoffe, stampi di dolci, culle, argani, fusi e persino carte da gioco trentine.

Borgo di San Lorenzo in Banale
Comune di San Lorenzo Dorsino
Provincia di Trento
Regione Trentino-Alto Adige

Abitanti: 1.571
Altitudine centro: 758 m s.l.m.

Aree naturali protette:
Parco naturale provinciale dell'Adamello Brenta

Sito Unesco: Le Dolomiti

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Strada del Vino e dei Sapori dal lago di Garda alle Dolomiti di Brenta
Città e siti patrimonio mondiale Unesco

Il Comune
P.zza Delle Sette Ville, 4 - tel: 0465734023

IN AUTO

  • Percorrendo l'autostrada le uscite più vicine al centro di San Lorenzo in Banale sono:
    - Uscita Trento Nord (A22 Brennero-Modena)
    - Uscita Trento Centro (A22 Brennero-Modena)

IN TRENO

  • Stazione di Trento
  • Stazione di Mezzocorona

IN AEREO

  • Aeroporto di Verona Villafranca

Dormire, mangiare, comprare...

Dal blog

L'Italia ci ha da sempre regalato piatti della tradizione eccezionali da Nord a Sud e la varietà dei piatti tipici si estende non solo geograficamente ma anche nell'arco di tutte le stagioni dell'anno. Infatti, esistono piatti che venivano e vengono tutt'ora assaporati durante un determinato periodo dell'anno. Tra questi, appunto, ci sono i piatti autunnali. Vediamo quali poter gustare e dove. Tagliolini al tartufo nero di NorciaQuesto...
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950