La più grande risorsa online su turismo lento e borghi
Accedi alla Community

Leonessa


Condividi
Alle pendici del monte Tilia, facente parte del gruppo montuoso del Terminillo, proprio nel cuore del reatino tra Lazio e Abruzzo, si trova il borgo medioevale di Leonessa a 120 chilometri da Roma. Il borgo si sviluppa principalmente nel suo centro storico dove sono conservati palazzi nobiliari risalenti al periodo che va dal Cinquecento fino al Settecento. La visita all’antico fulcro di Leonessa permette di conoscere un tessuto urbano caratterizzato da architetture del tardo Medioevo e del Rinascimento.
  • Borgo in montagna
  • Borgo con mura
  • Agibile ai disabili
  • Area sosta camper
  • Bandiera Arancione

Video esclusivo

Leonessa dall'alto  | e-borghi
Leonessa dall'alto
e-borghi
Fontana Farnesiana  | Lamberto Zannotti
Fontana Farnesiana
Lamberto Zannotti
Leonessa  | Comune di Leonessa
Leonessa
Comune di Leonessa
Leonessa di notte  | Comune di Leonessa
Leonessa di notte
Comune di Leonessa
Vicolo di Leonessa  | Comune di Leonessa
Vicolo di Leonessa
Comune di Leonessa
Torre Angioina  | Sandrol67
Torre Angioina
Sandrol67
Leonessa  | Comune di Leonessa
Leonessa
Comune di Leonessa
Leonessa  | Comune di Leonessa
Leonessa
Comune di Leonessa
Leonessa dall'alto  | Comune di Leonessa
Leonessa dall'alto
Comune di Leonessa
Il panorama di Leonessa  | Comune di Leonessa
Il panorama di Leonessa
Comune di Leonessa
Chiesa di San Pietro  | Comune di Leonessa
Chiesa di San Pietro
Comune di Leonessa
Leonessa  | Comune di Leonessa
Leonessa
Comune di Leonessa
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa dall'alto  | e-borghi
Leonessa dall'alto
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Leonessa  | e-borghi
Leonessa
e-borghi
Patata di Leonessa  | e-borghi
Patata di Leonessa
e-borghi

Sul borgo

Origini
Sin dall’ottavo secolo dopo Cristo, l’altopiano dove oggi sorge Leonessa, vide l’edificazione delle prime costruzioni difensive e fortezze tra le quali, la più significativa fu il castello di Ripa di Corno – appartenente al Regno di Napoli – intorno al quale sorse il borgo.
Il nome del paese deriva dall’unione, avvenuta nel XIII secolo, di alcuni castelli e di ville ubicate nel territorio e avente una struttura urbana tipica dello stile del tardo medioevo. L’origine di questa fusione fu causata dalla ribellione degli abitanti del territorio contro lo Stato Pontificio che si rifugiarono proprio nella rocca dove costruirono il borgo che fu chiamato Gonessa prima e Lionissa poi e composto da sei rioni, ognuno dei quali aveva una chiesa, un patrono e un’università autonoma. A tutti gli effetti era una struttura federativa che aveva una propria autonomia amministrativa pur essendo sotto l’egida del Regno di Napoli.
Nonostante un benessere economico derivante dalle prime industrie laniere e dall’artigianato, che incentivarono uno sviluppo edile evidenziato con la costruzione di palazzi e chiese, il borgo vide manifestarsi il suo declino tra il 600 e il 700, anche per via di alcuni terremoti che causarono danni agli edifici. Dopo essere passata sotto lo Stato Pontificio, attraverso la pace di Vienna, il borgo tornò sotto il dominio del Regno di Napoli prima di trasformarsi in libero comune in provincia dell’Aquila. Nel 1927, Leonessa fu inclusa nella provincia di Rieti.

Il borgo e i suoi tesori
Il borgo si sviluppa principalmente nel suo centro storico dove sono conservati palazzi nobiliari risalenti al periodo che va dal Cinquecento fino al Settecento. La visita all’antico fulcro di Leonessa permette di conoscere un tessuto urbano caratterizzato da architetture del tardo Medioevo e del Rinascimento.

Tra le cose da vedere nel borgo, il Palazzo Mongalli, risalente al XV e XVI secolo, è oggi sede del Comune e da ammirare è sicuramente il portale seicentesco realizzato in pietra locale. Ci sono altri palazzi che meritano di essere ammirati come i cinquecenteschi Palazzo Bisini e Palazzo Morelli o, anche Palazzo Vanni caratterizzato da un bel portale settecentesco. Da non perdere neppure Palazzo Biscardi realizzato a cavallo del XVI e XVII secolo che si trova proprio in faccia al bel Convento di San Francesco, Palazzo Cherubini e Palazzo Ettore che risulta essere quello più grande di tutta Leonessa.

Belle ed interessanti sono anche le due antiche porte d’accesso di origine medievale come la duecentesca Porta Aquilana e la trecentesca Porta Spoletina che, insieme alla Torre Angioina e alcuni altri resti dei muri di cinta è quanto resta del sistema di difesa allora posto in atto da Leonessa.
Ubicata in un angolo della Piazza 7 Aprile, fulcro del borgo, si erge la Fontana Margaritiana risalente al XVI secolo che fu così chiamata in quanto fu un regalo che verso la metà del Cinquecento, Margherita d’Austria fece alla città. Molto più antica risulta essere la Fonte della Ripa, costruita nel XII secolo a forma di arco a tutto sesto e che, a quei tempi, era la sola risorsa idrica di tutto il borgo con acque provenienti dalla fresca sorgente della Rocca.

Cosa fare
Il paese risulta essere un luogo attraente in cui trascorrere un periodo di vacanza grazie alla sua posizione ma soprattutto alla tranquillità che offre al turista. Anche se risulta essere un centro rilassante, il borgo regala una serie di opportunità per rendere la vacanza, a misura delle proprie esigenze in special modo agli amanti della natura. Infatti, Leonessa, per via della sua ubicazione ai piedi del Terminillo, risulta essere particolarmente apprezzata tanto in inverno quanto in estate, per la possibilità di fare ogni tipo di sport montano.
Escursioni, gite in mountain bike, trekking e passeggiate sono alcune delle possibilità che vengono offerte al turista desideroso di esplorare attivamente il territorio ma non solo. Infatti, come ogni borgo che vuole incentivare la sua offerta turistica, molti sono gli eventi calendarizzati per attirare visitatori. Tra i più importanti c’è la Sagra della Patata di Leonessa – vera specialità alimentare del territorio insieme al tartufo – che si svolge nel secondo week-end di ottobre.

Borgo di Leonessa
Comune di Leonessa

Provincia di Rieti
Regione Lazio

Abitanti: 1.500 leonessani
Altitudine centro: 969 m s.l.m.

Riconoscimenti
Bandiera Arancione - Touring Club Italiano

Il Comune
Piazza 7 Aprile, 28 - Tel. +39 07460923212

= distanze in linea d'aria

IN AUTO

  • Da Nord: Prendere l'autostrada A1 Firenze - Roma, uscire ad Orte, proseguire per Terni, uscire in direzione Terni Ovest, continuare sulla SS 79 seguendo indicazioni per Leonessa.
  • Da Sud: Dall'autostrada del Sole A1 uscire a Cassino e seguire la direzione Roma, prendere l'autostrada A 25 in direzione L'Aquila, continuare sull'autostrada A 24 Roma-L'Aquila, uscire a L'Aquila Ovest, attraversare L'Aquila, Antrodoco e prendere la SS 471 per Leonessa.
  • Da Rieti: Prendere la SS 79, attraversare Quattro Strade, Vignaletto, continuare sulla SS521 per Leonessa.

IN TRENO

  • Stazione ferroviaria di Rieti

IN AEREO

  • Aeroporto di Roma Ciampino
  • Aeroporto di Roma Fiumicino

Dormire, mangiare, comprare...

= distanze in linea d'aria
= distanze in linea d'aria

Leonessa è sul numero 30 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Eventi

sabato
4
febbraio, 2023

San Giuseppe di Leonessa

Le nostre collaborazioni

cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2022 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360