La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Orta San Giulio


Condividi
L’antico borgo di Orta San Giulio si colloca lungo le acque del Lago d’Orta: un punto strategico ed oggi uno dei palcoscenici ideali da cui ammirare il piccolo specchio d’acqua. A poche centinaia di metri da Piazza Motta, cuore del borgo, proprio sulla punta del promontorio, si scorge l’Isola di San Giulio poco distante.
  • Borgo di lago
  • Borgo con castello
  • Siti UNESCO
  • Agibile ai disabili
  • Area sosta camper
  • Borghi più belli d'Italia
  • Paesi Bandiera Arancione
Orta San Giulio  | Enrico Mocci
Orta San Giulio
Enrico Mocci
Orta San Giulio  |
Orta San Giulio
Chiesa di Santa Maria Assunta   |
Chiesa di Santa Maria Assunta
Orta San Giulio  |
Orta San Giulio
Orta San Giulio  |
Orta San Giulio
Orta San Giulio  |
Orta San Giulio
Orta San Giulio, La strada della Motta  | Enrico Mocci
Orta San Giulio, La strada della Motta
Enrico Mocci
Orta San Giulio, uno scorcio  | Enrico Mocci
Orta San Giulio, uno scorcio
Enrico Mocci
Orta San Giulio, Il Palazzotto  | Enrico Mocci
Orta San Giulio, Il Palazzotto
Enrico Mocci
Orta San Giulio  | ajborges/shutterstock
Orta San Giulio
ajborges/shutterstock
Orta San Giulio  |
Orta San Giulio
Via Giovanetti  |
Via Giovanetti
L'Isola di San Giulio (Lago D'Orta)  | Pasquale  Martino  - e-borghi Community
L'Isola di San Giulio (Lago D'Orta)
Pasquale Martino - e-borghi Community
#lucideiborghi 
Lo spettacolo dell'Isola di San Giulio vista da Orta  | Cristina Santoro  - e-borghi Community
#lucideiborghi Lo spettacolo dell'Isola di Sa...
Cristina Santoro - e-borghi Community

Eventi

domenica
31
gennaio, 2021

San Giulio

Sul borgo

Ubicato all’estremità di un promontorio collinare che degrada dolcemente verso le rive del lago, il borgo di Orta sorge di fronte all’Isola di San Giulio (patrono del borgo) ed è situato a metà della sponda orientale di questo piccolo specchio lacustre, che di per sé costituisce un piccolo gioiello.

Lo stemma del comune reca la scritta Hortus Conclusus (giardino chiuso), da cui deriva il nome Orta. Questo piccolo miracolo è completamente pedonale e conserva il fascino senza tempo dei borghi medioevali, caratterizzato da suggestive viuzze che corrono sopra e sotto la via principale, che corre parallela al lago.

Sotto di sé numerosi vicoli scendono per incontrare le sponde del lago, altrettanti invece, al di sopra di essa risalgono ripidamente verso il Sacro Monte di Orta (Patrimonio UNESCO), considerato da Nietzsche ‘uno dei luoghi più suggestivi del mondo’.
Al centro del paese si trova Piazza Motta, cuore pulsante della vita del borgo, dalla quale partono i collegamenti per l’Isola di San Giulio e sulla quale si affaccia il Broletto o Palazzo della Comunità (sulla cui facciata si può ammirare lo stemma cittadino), dal quale nel medioevo veniva esercitato il potere su queste terre.
Di fronte al Broletto parta una strada in salita chiamata ‘Motta’ dalla quale si raggiunge la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta (1485).

Sulla strada si affacciano alcuni palazzi storici, tra cui Palazzo Gemelli e Palazzo De Fortis Penotti. Sul lato opposto di Piazza Motta invece, il visitatore verrà rapito dalla meravigliosa cornice che si apre sul lago. Un piccolo pontile e, poco oltre (circa 400 metri dalla riva), ecco pararsi di fronte alla vista quel piccolo gioiello che è l’Isola di San Giulio.
La piccola isola sembra fluttuare sul bordo dell’acqua ed è dominato dall’edificio dell’ex seminario che oggi ospita il Monastero Mater Ecclesiae delle suore benedettine di clausura. Sull’isola si trova anche la Basilica di San Giulio, la più importante chiesa in stile romanico del novarese.

Il borgo di Orta comprende infine numerosi rioni, come per esempio il Moccarolo, che segue le sponde del lago verso sud, e merita sicuramente una passeggiata. In questa manciata di vicoli si susseguono antiche abitazioni di pescatori ed artigiani e ville signorili, con giardini affacciati direttamente sul lago. Una di queste è Villa Motta. Edificata nella seconda metà dell’Ottocento, oltre ad ospitare un meraviglioso giardino, che regala impareggiabili scorci sul lago e sull’Isola di San Giulio, contende al Sacro Monte il titolo di punto panoramico più suggestivo di tutto il borgo.

Comune di Orta San Giulio
Provincia Novara
Regione Piemonte

Abitanti: 1.185
Altitudine: 294 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d’Italia
Paesi Bandiera Arancione

Patrimonio dell’Umanità Unesco per il Sacro Monte

Il Comune
Via Bossi, 11 - tel: 0322911972

IN AUTO

  • Prendere l'autostrada A26 (Genova Voltri/Gravellona Toce): uscita Gravellona Toce in direzione Omegna SR 229 e proseguimento per Borgomanero su SR 229. Quindi da Borgomanero ad Orta SR 229.
  • Prendere l'autostrada A8/A26 (Milano Laghi/Gravellona Toce): uscita Arona in direzione Borgomanero. Da Borgomanero ad Orta SR 229
  • Autostrada A4 (Torino/ Milano): uscita Novara in direzione Borgomanero. Da Borgomanero ad Orta SR 229.

IN TRENO

  • Stazione di Orta Miasino

IN AEREO

  • Aeroporto Internazionale "Sandro Pertini" a Caselle Torinese

Dormire, mangiare, comprare...

Dal blog

Non solo Halloween, dolcetti o scherzetti. La nostra Penisola è costellata da borghi romantici nei quali ebbrezza fa rima con tenerezza: per trascorrere un giorno, un weekend o un lungo ponte in atmosfere suggestive. 1. Monte Isola (Lombardia) Lago di Iseo: raffinato, intimo e “millesimato”, con le sue ville dai colori pastello affacciate sull’acqua e, intorno, una corona di pievi e monasteri. Con una primadon...
Continua
Lo splendido borgo del Cusio, tra gli straordinari affacci sul lago, le botteghe gastronomiche ed i ristoranti che propongono il delizioso salume locale con polenta o nella panissa.   In quest’angolo di Piemonte del nord dove le acque del Cusio si insinuano tra i monti del novarese, incorniciate da alture boscose e da una manciata di suggestivi borghi, c’è un particolare salume tra i protagonisti della variegata tavola locale. Un salume unico e delizioso, originario della bell...
Continua
In antichità l'Isola di San Giulio, unica del lago d'Orta ed affacciata davanti al borgo di Orta San Giulio, era poco più di uno scoglio abitato da serpenti e da un drago che si cibava di bestiame e talvolta di vite umane. Oggi l'isola è chiamata l'Isola del Silenzio non solo per il limitatissimo numero di abitanti, in gran parte suore, ma anche per il curioso cammino del "silenzio e della meditazione". L'Isola del Silenzio è sicuramente un luog...
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950