La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Fornesighe


Condividi
Adagiato su un dolce pendio esposto a sud, il piccolo borgo gode di un panorama dolomitico sul gruppo del Tamer San Sebastiano e Sugli Spiz di Mezzodì, propaggini nord del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Conserva perfettamente l'architettura di montagna tipica dello Zoldano.
  • Borgo con parco
  • Siti UNESCO
  • Agibile ai disabili
  • Area sosta camper
Fornesighe  |
Fornesighe
Fornesighe  |
Fornesighe
Fornesighe  |
Fornesighe
Fornesighe, Rassegna dei Volti Lignei  |
Fornesighe, Rassegna dei Volti Lignei
Fornesighe  |
Fornesighe
Fornesighe, Festa della Gnaga  |
Fornesighe, Festa della Gnaga
Fornesighe, Fornesighe in Musica  |
Fornesighe, Fornesighe in Musica
Fornesighe  |
Fornesighe
Fornesighe  |
Fornesighe
Fornesighe, Festa della Gnaga  |
Fornesighe, Festa della Gnaga
Fornesighe, Festa della Gnaga  |
Fornesighe, Festa della Gnaga
Fornesighe, Festa della Gnaga  |
Fornesighe, Festa della Gnaga
Fornesighe  |
Fornesighe
Uno sguardo a Fornesighe
Uno sguardo a Fornesighe

Eventi

sabato
8
agosto, 2020

Fornesighe in Musica

sabato
6
febbraio, 2021

Festa della Gnaga e Rassegna dei Volti Lignei di Montagna

martedì
15
giugno, 2021

San Vito

Sul borgo

Fornesighe si trova lungo la strada per il Passo Cibiana, nelle Dolomiti Bellunesi, in Veneto. Il toponimo indica chiaramente l'antica presenza di forni e fusine per la lavorazione dei metalli estratti dalle miniere della vicina Val Inferna.

Adagiato su un dolce pendio esposto a sud, il piccolo borgo gode di un panorama dolomitico sul gruppo del Tamer San Sebastiano e Sugli Spiz di Mezzodì, propaggini nord del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Conserva perfettamente l'architettura di montagna tipica dello Zoldano. Tra gli edifici notevoli, si ricordano la bottega "dei Beretin" (con un affresco dell'artista locale Bruno De Pellegrin), casa Arnoldo "Camelin", casa Costantin "Duodi", casa De Pellegrin "Geli", casa Mosena, casa Ros "Thoòt", casa Costantin "Ofiziai" e tabià Toldo-De Pellegrin.

Chiesa di San Vito
Di questa chiesa si hanno notizie solo dal 1570 ma ha certamente origini più antiche. A partire dal 1727, in base a una richiesta avanzata dai regolieri di Fornesighe un decennio prima, la chiesa viene gradualmente risistemata e ampliata assumendo l'aspetto attuale. A questo periodo risale l'altare maggiore, opera di Giovanni Paolo Gamba Zampol (1761 ca.).

Ex Latteria
Ubicata nella piazza antistante la chiesa, è oggi sede del Piodech Zoldan, associazione culturale che si occupa della valorizzazione del folklore locale. Gli esterni sono completamente affrescati da Vico Calabrò, mentre gli interni ospitano un museo etnografico che espone attrezzi per la lavorazione del latte, maschere di carnevale (tipica del paese è la Gnaga) e una mostra sull'arte dell'intarsio.

La parola Piodech deriva dal latino publicum plovegum che come in zoldano significa prestazione d'opera nell'interesse collettivo. Ampiamente praticato fino a metà del 1900, cioè finchè ci fù una realtà contadina, il piodech è in seguito caduto in disuso. E' rimasto comunque un filo conduttore che continua nel tempo e che si rende ancora attuale nei momenti di calamità naturali, come ad esempio avvenne nel 1966 in occasione dell'alluvione.

Borgo di Fornesighe
Comune di Val di Zoldo
Provincia di Belluno
Regione Veneto

Abitanti: 3.185
Altitudine centro: 1177 m s.l.m.

Sito Unesco: Le Dolomiti

il Comune fa parte di:
Città e siti patrimonio mondiale Unesco

Aree naturali protette:
Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

Comune di Val di Zoldo
Piazza Giovanni Angelini 1, località Zoldo Alto - Val di Zoldo (BL)
Tel. 0437-789177

IN AUTO

  • Da sud:Percorrere l’autostrada A27. Uscendo a Pian de Vedoia, procedere verso Cortina, sino all’altezza di Longarone. Risalire la statale 251 della Val di Zoldo e della Val Cellina, raggiungendo la Val di Zoldo.
  • Da est: raggiungere Passo Cibiana, che congiunge il Cadore con il territorio zoldano. Percorrendo il Passo Cibiana, dalla Val di Zoldo Cortina è raggiungibile in circa un’ora di strada.
  • Da ovest: la Val di Zoldo è collegata con i territori di Agordo e la Valle Agordina attraverso il Passo Duran.
  • Da nord: l’accesso alla Val di Zoldo avviene attraverso il Passo Staulanza, che unisce i territori dello Zoldano con quelli di Alleghe, Selva di Cadore, Colle Santa Lucia e altri dell'Alto Agordino.

IN TRENO

  • Stazione ferroviaria di Longarone - Zoldo

IN AEREO

  • Aeroporto di Treviso Antonio Canova
  • Aeroporto Marco Polo di Venezia

Dormire, mangiare, comprare...

Dolomitissime
Con 5 uffici sul territorio Dolomitico.
Piazza Kennedy, 11, Alleghe (Belluno)
14.28 Chilometri da Fornesighe

Dal blog

Cosa rende la nostra tradizione culinaria unica al mondo? Un ventaglio di ricette irresistibili ed estremamente varie: cambiano di regione in regione. Ma non solo. La chiave della nostra unicità va sicuramente ricercata nell’impiego delle migliori materie prime. Il territorio italiano è capace di regalare una varietà incredibile di ogni prodotto. Oggi vi presentiamo il fagiolo di Lamon della vallata bellunese, prodotto I.G.P. dal 1996.
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950