Bellagio, incantevole meta turistica e culturale, celebre per la sua posizione è uno dei borghi più belli del Lago di Como
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Bellagio

La perla del lago di Como
Leggi di più

Comune di Bellagio
Provincia di Como
Regione Lombardia

Abitanti: 3.747
Altitudine centro: 229 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Comunità Montana Triangolo Lariano

Aree naturali protette:
Monumento naturale regionale di Pietra Lentina
Monumento naturale regionale di Pietra Luna

Comune di Bellagio
Via Garibaldi 1 - Bellagio (CO)
Tel. +39 031 950815

Il borgo lombardo di Bellagio è un incantevole meta turistica e culturale, celebre per la sua posizione, infatti è considerato la Perla del Lago di Como. Il comune appartiene alla Comunità montana del Triangolo Lariano (con capoluogo Canzo) ed il suo territorio rappresenta uno dei vertici ideali del Triangolo Lariano.

La storia di Bellagio è tanto antica quanto ricca e si riflette nella grande quantità e nella magnificenza dei suoi edifici storici e religiosi, che stupiscono e appassionano per la loro bellezza e semplicità al tempo stesso. In ogni piccolo angolo del paese si respira e si ritrova la storia del passato, che ha contribuito a fare di Bellagio ciò che è oggi, una Perla architettonica perfettamente armonizzata nell’ambiente naturale che lo circonda. La storia più recente di Bellagio, dall’epoca napoleonica ai giorni nostri, è legata al fascino della sua posizione e all’importanza crescente che la villeggiatura e il turismo hanno avuto dalla metà del XVIII secolo in poi. Sul promontorio sorsero moltissime splendide ville, immerse in parchi favolosi, dove l’aristocrazia lombarda trascorreva lunghi periodi di vacanza circondandosi di ospiti illustri, artisti e poeti. Una delle più celebri è Villa Serbelloni, uno dei simboli del comune di Bellagio.
Un’altra bellissima villa presente sul territorio del comune è Villa Melzi, situata sul litorale occidentale del lago di Como.
Numerose sono le attrattive del luogo e del Lago. Una visita la meritano l’importante Basilica di San Giacomo, una chiesa edificata nel XII secolo e la chiesa di San Giorgio, anch’essa risalente al XII secolo, la quale ospita al suo interno una statua in legno raffigurante la Madonna della cintura, la quale rappresenta uno dei simboli religiosi di Bellagio ed è da sempre oggetto di una grande devozione popolare.

Nell’Ottocento, nonostante fosse ancora difficilmente accessibile, se non via lago, Bellagio era una vera e propria corte. Verso la metà del secolo si aprirono i primi grandi, lussuosissimi alberghi, che facevano concorrenza per eleganza e sfarzo a quelli delle capitali europee. Il primo fu l’Albergo Bellagio, nato nel 1825 dalla trasformazione della vecchia osteria di Abbondio Genazzini, e poi successivamente ancora trasformato nel primo vero hotel del Lario: l’Hotel Genazzini. Seguendo l’esempio di questo precursore nacquero nel giro di pochi anni alberghi splendidi in quantità, e molti di essi sono ancora operanti, spesso di proprietà delle stesse famiglie di allora. Praticamente tutti i personaggi più illustri degli ultimi due secoli hanno apposto il loro nome nell’albo d’oro di Bellagio: il grande musicista Franz Listz, ad esempio, vi trascorse una lunga e incantata luna di miele con la contessa D’Agoult e lì compose alcune delle sue musiche immortali. Non mancarono teste coronate, re e imperatori (il Kaiser Guglielmo, Leopoldo I del Belgio o la Regina Maria di Romania). Molti artisti e scrittori come Parini, Manzoni, Tommaso Grossi, Nievo, Stendhal, Flaubert e Marinetti. E negli ultimi anni, anche numerosi attori del cinema subirono il fascino di Bellagio: Clark Gable, Robert Mitchum, Romy Schneider, Philippe Noiret, Al Pacino, Adriano Celentano, Renato Pozzetto, Alberto Sordi, George Lucas, Natalie Portman, Ewan McGregor, Hyden Christensen, Robert De Niro e George Clooney.

Bellagio è stata una delle prime località turistiche italiane a diventare veramente internazionale e non è mai degenerata in una “macchina da turismo”. Ha sempre preservato e mantiene tuttora quel carattere raccolto e un po’ schivo che l’ha fatta diventare aristocratica ma non altezzosa, semplice nella sua raffinatezza, alla mano come una vera signora. E' stato realizzato un nuovo centro espositivo, la Torre delle Arti, proprio per rispondere alle nuove istanze culturali. Si trova nel cuore di Bellagio. Un’antica torre medievale, ristrutturata per accogliere eventi di diverso genere: seminari, conferenze stampa, incontri e presentazioni di libri.

Il piatto tradizionale tipico di Bellagio è il tóch, termine che deriva dal dialetto comasco, deriva dal fatto che si mangia con le mani, dunque si "tocca". È una polenta cotta con burro e formaggio locale – consumato specialmente nelle occasioni di festa. I dolci comunemente serviti a Bellagio sono: la "miascia", tipica torta bellagina, fatta con farina gialla, uva passa, frutta secca, mele e pere; il "pan meino", fatto con farina bianca e gialla, uova, burro, latte e fiori di sambuco; il "paradèl", una cialda di farina bianca, latte e zucchero, fritta nell'olio.

Video di Giuseppe Sigrisi

Altre destinazioni nelle vicinanze

Varenna
Varenna
Varenna è un borgo pittoresco di origini molto antiche, sul Lago di Como, che offre ai suoi visitatori scorci unici e momenti indimenticabili
Lecco - 4.01 KM da Bellagio
Menaggio
Menaggio
Grazie alla sua posizione centrale, fra lago e montagne, Menaggio è un ideale punto di partenza per qualsiasi tipo di escursione.
Como - 5.01 KM da Bellagio
Arnosto
Arnosto
Arnosto è un piccolo ma affascinante borgo situato in Valle Imagna, in Lombardia.
Bergamo - 24.58 KM da Bellagio
Rota d'Imagna
Rota d'Imagna
Il borgo di Rota d'Imagna si trova in Lombardia, in Valle Imagna.
Bergamo - 25.41 KM da Bellagio
Costa Valle Imagna
Costa Valle Imagna
Il borgo di Costa Valle Imagna si trova in Lombardia.
Bergamo - 27.28 KM da Bellagio
Corna Imagna
Corna Imagna
Corna Imagna è un piccolo borgo montano in Lombardia
Bergamo - 27.37 KM da Bellagio

NOTA: le distanze espresse sono in linea d'aria.

Piú letti del mese

Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
La Toscana è una regione ricca di infiniti tesori storico-architettonici e naturali, dove si incontrano borghi di rara bellezza
By Simona PK Daviddi
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Un dolce tipico della tradizione viterbese che ricorda i famosi “cantucci” ma che si differenziano per l’uso delle nocciole tostate
By Redazione
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Da Olbia a Porto Torres, un itinerario che ci porterà alla scoperta di cinque fantastici borghi sardi tra mare ed entroterra
By Redazione
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Da Cavo a Cavo, un itinerario lungo le coste e i centri abitati della più importante isola della Toscana
By Redazione
Ricetta: Is Arrubiolus
Ricetta: Is Arrubiolus
Tra i dolci di Carnevale più amati in Sardegna, gli arrubiolus ogliastrini si aggiudicano il podio. Si tratta di dolcetti fritti molto deliziosi, realizzati con un goloso impasto a base di ricotta fresca
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di