La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Ponte di Piave


Condividi
Dove tradizione e cultura del buon vino si intrecciano, dove la storia della Prima Guerra Mondiale ha segnato il territorio e dove ha trovato riposo lo scrittore Goffredo Parise, sorge il borgo di Ponte di Piave, adagiato sulla riva sinistra di questo storico fiume italiano. Dista 20 km da Treviso, 30 km dalla città di Venezia e 20 km da Conegliano, sede della più antica Scuola Enologica Italiana.
  • Città del vino
Ponte di Piave  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, oasi delle Grave di Negrisia  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, oasi delle Grave di Negrisia
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, la chiesa di San Bonifacio Martire a Levada  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, la chiesa di San Bonifacio Martire a Levada
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, affresco della Madonna della Rondine  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, affresco della Madonna della Rondine
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, greto del Piave  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, greto del Piave
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, il Municipio  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, il Municipio
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, Casa Museo Goffredo Parise  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, Casa Museo Goffredo Parise
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, Oratorio dell'Immacolata  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, Oratorio dell'Immacolata
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, oasi delle Grave di Negrisia  | Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave, oasi delle Grave di Negrisia
Comune di Ponte di Piave
Ponte di Piave  |
Ponte di Piave
Uno sguardo a Ponte di Piave
Uno sguardo a Ponte di Piave

Eventi

martedì
29
dicembre, 2020

San Tommaso di Canterbury

Sul borgo

Abitato sin dall'epoca pre-romana dall'antico popolo dei Veneti, grandi allevatori di cavalli, il territorio di Ponte di Piave ha conosciuto un particolare sviluppo dall'XI sec. grazie all'opera dei monaci Benedettini che, dall'imponente abbazia di Busco, diffusero e migliorarono la coltivazione della vite. Del passato rimangono moltissime testimonianze d'arte e tra queste si segnala la stupenda chiesa di San Bonifacio Martire, in frazione Levada, risalente al X sec. d.C. Recenti restauri hanno portato alla luce gli interventi succedutisi nel tempo, facendone un vero e proprio palinsesto storico/archeologico del secondo millennio, oltre a far scoprire il magnifico affresco della Madonna della Rondine. Si segnalano inoltre la chiesetta oratorio dell'Addolorata di Borgo Sottotreviso del XV secolo e la chiesa di San Nicolò, del XVII secolo. Presso l’auditorium della scuola primaria del capoluogo è possibile vedere la piroga riemersa dalle acque del Piave nel 2009 e la cui datazione risale al 830-840 d.C.

Il borgo venne inoltre scelto dallo scrittore Goffredo Parise come ultima dimora. Fiore all'occhiello è la casa di Cultura Goffredo Parise, ultima abitazione dello scrittore, donata al Comune e ora sede della Casa Museo a lui intitolata, che vanta insieme all'archivio delle carte dell'autore e all'arredo originale, una preziosa collezione d'arte contemporanea che annovera artisti del calibro di Schifano, De Pisis, Fioroni, Ceroli, Chia.

Il paesaggio di Ponte di Piave è caratterizzato dal fiume Piave e dalla “grava”, il letto del fiume, ricco di percorsi pedonali e ciclabili, tra i quali spicca quello che dal Peralba porta al mare, e l'orto botanico, area attrezzata in zona Negrisia. Le passeggiate in tutto il territorio sono caratterizzate dai ricchi vigneti e dai numerosi corsi di risorgiva alimentati dal bacino del Piave.

L'esperienza e la professionalità dei vitivinicoltori di Ponte di Piave sono note in tutto il mondo e a molti di loro, in un recente passato, si deve la diffusione della coltivazione della vite in molte nazioni extra europee. Varie e pregiatissime sono le qualità di vino bianco e rosso prodotte dalle cantine del territorio e fra queste, si segnala il "Raboso Piave", un prezioso vino rosso frutto dì un antichissimo vitigno autoctono, che ancora oggi trova sulle rive del fiume Piave il suo habitat ideale.

Borgo di Ponte di Piave
Comune di Ponte di Piave

Provincia di Treviso
Regione Veneto

Abitanti: 8.345 (5.878 nel borgo)
Altitudine centro: 11 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città del vino
Città per la pace
Città sane

Comune di Ponte di Piave
Piazza Garibaldi 1 - Ponte di Piave (TV)
Tel. +39 0422 858900

IN AUTO

  • Percorrendo l'autostrada le uscite più vicine al centro di Ponte di Piave sono:
    - Uscita San Donà - Noventa (A4 Torino-Trieste)
    - Uscita Roncade - Meolo (A4 Torino-Trieste)
    - Uscita Treviso Sud (A27 Venezia Mestre-Belluno)
    - Uscita Treviso Nord (A27 Venezia Mestre-Belluno)

IN TRENO

  • Stazione di San Donà di Piave
  • Stazione di Ceggia

IN AEREO

  • Aeroporto di Treviso
  • Aeroporto di Venezia Marco Polo
  • Aeroporto di Trieste

Dormire, mangiare, comprare...

Agenzia Viaggi GiraMondo
L'Agenzia Viaggi GiraMondo a Pieve di Soligo nasce dalla passione della titolare, Alice Zanette.
Via Cal Bruna, 1/D - 31053 , Pieve di Soligo (Treviso)
30.03 Chilometri da Ponte di Piave

Dal blog

PIATTO ADATTO A VEGETARIANI La Pinsa, o Pinza, è un dolce tipico del Veneto, del Friuli e alcune vallate del Trentino. Seppur con lo stesso nome si indichino anche dolci del tutto differenti in base alla località, la ricetta delle regioni nord orientali ha della caratteristiche semplici e particolari, e se ne possono trovare due ben distinte varianti: la Pinsa lievitata, tipica della zona alla sinistra del Piave; e la Pinsa non lievitata, tipica della zon...
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950