La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Fiumalbo


Condividi
Fiumalbo, situato nell'alto Appennino modenese, al confine con la Toscana, è un borgo di montagna molto antico con quasi 1000 anni di storia scritta, ma le sue origini sono molto più antiche e si perdono indietro nei secoli.
  • Borgo in montagna
  • Borgo con parco
  • Area sosta camper
  • Borghi più belli d'Italia
Fiumalbo  |
Fiumalbo
Fiumalbo  |
Fiumalbo
Chiesa di San Bartolomeo   |
Chiesa di San Bartolomeo
Centro storico   |
Centro storico
Fiumalbo  |
Fiumalbo
Fiumalbo  | Claudiovidri/shutterstock
Fiumalbo
Claudiovidri/shutterstock
Fiumalbo  | maudanros/shutterstock
Fiumalbo
maudanros/shutterstock
Fiumalbo  | Marco Taliani de Marchio/shutterstock
Fiumalbo
Marco Taliani de Marchio/shutterstock
Uno sguardo a Fiumalbo
Uno sguardo a Fiumalbo
La magia di Fiumalbo di notte  | Antonella Romagnoli - e-borghi Community
La magia di Fiumalbo di notte
Antonella Romagnoli - e-borghi Community
Incantevole Fiumalbo e le sue romantiche stradine  | Antonella Romagnoli - e-borghi Community
Incantevole Fiumalbo e le sue romantiche stradine
Antonella Romagnoli - e-borghi Community
Video di Andrea Amidei

Sul borgo

Il nome del borgo si pronuncia Fiumalbo in fiumalbino e Fiumêlb in dialetto modenese, deriva da Flumen album ("fiume bianco"). Una particolarità di Fiumalbo sta infatti nel suo dialetto, che si differenzia notevolmente dagli altri dialetti parlati nella zona, sia sul versante emiliano che su quello toscano, costituendo uno dei più interessanti punti di transizione fra il tipo linguistico gallo-italico (emiliano), al quale appartiene, e quello toscano (avente un suo ceppo, distinto dai dialetti del resto del centro italia, definiti mediani), con un risultato simile ad altri dialetti settentrionali conservativi, come quelli veneti.

Fiumalbo si trova nell'alto Appennino modenese, al confine con la Toscana. E' un borgo di montagna molto antico con quasi 1000 anni di storia scritta, ma le sue origini sono molto più antiche e si perdono indietro nei secoli.
Paese di confine, ha vissuto le vicende che hanno cambiato la storia con distacco e lontananza, considerando quelle vicende non collegate alla storia del paese.

Fiumalbo è nominato in un atto del 1038, che sanciva la cessione della "Rocca che si chiama Fiumalbo" dal marchese Bonifacio di Canossa al vescovo di Modena Viberto (Bonifacio era il padre di Matilde di Canossa). Nel 1197 molti fiumalbini giurarono fedeltà al Comune di Modena, mettendo a disposizione per le eventuali necessità militari il territorio e gli uomini. Il giuramento è stato riconfermato dai rappresentanti della Comunità Fiumalbina nel 1205 e nel 1276.

Molto importante per lo sviluppo del paese è stata la nobile famiglia Bondi-Santi. Fiumalbo fu ad inizio secolo una terra di emigranti. Nell'incidente minerario di Dawson del 1913 avvenuto in Nuovo Messico, tra i 146 minatori emigrati dall Italia che perirono ben 17 provenivano da Fiumalbo.

Borgo di Fiumalbo
Comune di Fiumalbo
 
Provincia di Modena
Regione Emilia Romagna

Abitanti: 1.280
Altitudine centro: 953 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia

Riconoscimenti
Bandiera Arancione - Touring Club Italia

Aree naturali protette:
Parco regionale Alto Appennino Modenese

Comune di Fiumalbo
Via Capitano Alberto Coppi 2 - Fiumalbo (MO)
Tel. +39 0536 73922

IN AUTO

  • Da Verona: Prendere l'autostrada A22 direzione Modena, proseguire sull'autostrada A1 e uscire a Modena Nord. Prendere la SS 9 "Via Emilia" in direzione Modena Sud, continuare sulla Strada Provinciale Modena - Sassuolo in direzione di Fiorano, Maranello, prendere poi la SS 12 e seguire indicazioni per Fiumalbo.
  • Da Firenze: Percorrere l'autostrada A1 in direzione Bologna, in prossimità di Prato continuare sull'autostrada A11, uscire a Pistoia, proseguire sul raccordo di Pisa in direzione Modena - Abetone, raggiungere la SS 12 e seguire indicazioni per Fiumalbo.
  • Da Ancona: Percorrere l'autostrada A14 in direzione di Bologna e uscire a Bologna - Casalecchio, proseguire lungo la SP 569 "Bazzanese", seguire per Casalecchio di Reno e continuare sulla SS 64 "Porrettana" fino alla frazione Ponte della Venturina, continuare sulla SP 632, superata la frazione di Campo Tizzoro continuare sulla SS 66, raggiungere poi la SS 12 e seguire indicazioni per Fiumalbo.
  • Da Bologna: Da Casalecchio di Reno prendere la SS 64 "Porrettana" fino alla frazione Ponte della Venturina, continuare sulla SP 632, superata la frazione di Campo Tizzoro continuare sulla SS 66, raggiungere poi la SS 12 e seguire indicazioni per Fiumalbo.
  • Da Modena: Percorrere la SS 12 in direzione Abetone - Vignola, seguire indicazioni per Fiumalbo.

IN TRENO

  • Stazione di Modena

IN AEREO

  • Aeroporto di Firenze 
  • Aeroporto di Bologna 

Dormire, mangiare, comprare...

Acetaia Manicardi
Via Massaroni, 1/B - 41014, Castelvetro di Modena (Modena)
43.12 Chilometri da Fiumalbo
Tecnoservizi Agenzia Immobiliare
Via Claudia, 3730 - 41056, Savignano sul Panaro (Modena)
47.39 Chilometri da Fiumalbo

Eventi

martedì
16
febbraio, 2021

Fiaccolata di Carnevale

lunedì
23
agosto, 2021

Festa del patrono San Bartolomeo

Dal blog

La sua cima più alta è il Monte Cimone, con i suoi 2165 metri d’altitudine. Solo quattro cime dell’appennino tosco-emiliano superano i duemila metri. Dall’appennino parmense a quello reggiano, dal modenese al bolognese fino a giungere sul versante toscano, dalla Lunigiana alla Montagna Pistoiese, dalla Svizzera Pesciatina alla Montagna di Marliana, dalla Garfagnana alla val Bisenzio, dai Monti della Calvana al M...
Continua
Oggi scopriamo l'origine del nome di Fiumalbo, uno dei borghi più belli dell'Appennino modenese, che vanta una meravigliosa architettura di montagna, inserita in un altrettanto incantevole paesaggio in cui è possibile trovare un incrocio tra natura e tradizioni, che vedono da un lato luoghi magnifici per sciare e per escursioni, e dall'altro tradizioni ben radicate come le celebrazioni del Patrono S. Bartolomeo, la fiaccolata della vigilia e poi ancora il presepe vivente. Ma veniamo a noi: da ...
Continua
L'autunno: una stagione che fa sicuramente giustizia ai borghi e che li rende ancora più affascinanti, tingendoli dei colori sgargianti del giallo e del rosso, riempiendoli di foglie colorate, e dando quel tocco di malinconia che non guasta mai. Tante, tantissime foto hanno inondato d'autunno i nostri feed di Instagram e Facebook: quasi 7.000 foto postate, immagini di borghi da tutte le regioni, luoghi da scoprire e visitare. Date uno sguardo alla gallery sull'hashtag ufficiale del contest
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950