La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Giglio Castello


Condividi
Uno dei borghi marinari più belli e suggestivi, Giglio Castello si erge sulle alture dell’Isola del Giglio ed è un antico borgo medievale, la cui atmosfera è rimasta intatta nel tempo. Oggi il Castello è meta turistica d'obbligo per chiunque approdi all'Isola.
  • Borgo con castello
  • Agibile ai disabili
  • Borghi più belli d'Italia
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello  |
Giglio Castello
Giglio Castello, Torre del Campese  |
Giglio Castello, Torre del Campese
Giglio Castello  | stefano cellai/shutterstock
Giglio Castello
stefano cellai/shutterstock
Uno sguardo a Giglio Castello
Uno sguardo a Giglio Castello
Video di Maremma

Eventi

martedì
15
settembre, 2020

San Mamiliano

venerdì
4
dicembre, 2020

Santa Barbara

Sul borgo

Giglio Castello è la frazione del cumune dell'Isola del Giglio e sorge nella zona più alta dell'isola.
Ciò che affascina i turisti sono le mura e le torri perfettamente conservate che racchiudono interamente il borgo.
Di origini medievali, Giglio Castello si caratterizza per l'imponente Rocca Aldobrandesca, in Piazza XVIII Novembre, imponente costruzione difensiva che rendono questo borgo una meta suggestiva e dal fascino unico.

La Chiesa di San Pietro, del XV secolo, è la chiesa principale del Giglio, in cui è custodito il tesoro di papa Innocenzo XIII ed è possibile ammirare un magnifico Crocifisso eburneo, opera del Giambologna. Al suo interno sono conservate anche le venerate reliquie di San Mamiliano, protettore dell'Isola e dell'Arcipelago Toscano.


Il Giglio è terra di capitani di mare, artisti e musicisti. Ci si arriva d’estate, con il suono fresco dei sandali. Si sale al castello per il rito serale delle cantine, dei locali, dei ristoranti, e quando finalmente la notte porta il silenzio, e anche i falchi e i corvi hanno lasciato il cielo, il rumore del mare torna a farsi sentire. I secoli trascorsi nel flusso dell’acqua infinita hanno scacciato la paura dei turchi dall’isola: Saraceno e Barbarossa sono solo il nome, ormai, di qualche locale di divertimento. Eppure, tutto continua ad essere meravigliosamente mutevole e indifferente, in mezzo a questo mare limpidissimo.
Dalle solide mura di granito di Giglio Castello, l’occhio spazia sulle altre terre emerse - Giannutri, la misteriosa Montecristo, la più lontana Pianosa - mentre gli ex marinai dipingono quadri naïf con coloratissimi velieri. Al Giglio comandano i venti, le intemperie, la poca terra con le sue rese incostanti. Chi viene qui rimane ammaliato da un’oscura energia. Chi se ne va, ha il sospetto di averla smarrita. Chi torna, ha il sollievo di poterla finalmente liberare.
Tutto cambia: non si costruiscono più muri a secco, graticci, nasse, e i pescatori non rammendano più le loro reti. Forse neanche le parole sanno più di sale, da quando le barche a vela hanno smarrito il loro orizzonte luminoso. Ma il Giglio è ancora lì: ancora lì il castello eretto dai Pisani nel XII secolo; ancora lì le cantine dove, tra una chiacchiera e l’altra, si offre al passante un buon bicchiere di Ansonaco, frutto delle vigne che stanno nei pressi del faro o da qualche altra parte; e ancora si accendono le luminarie per la festa di San Mamiliano, che nel 1799 aiutò la popolazione a scacciare i pirati tunisini.

Scopri gli altri borghi sulla guida Toscana - Borghi Da Amare

Borgo di Giglio Castello
Comune di Isola del Giglio
Provincia di Grosseto
Regione Toscana

Abitanti: 1.436
Altitudine centro: 405 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Strada del Vino e dei Sapori Colli di Maremma

Aree naturali protette:
Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano

Il Comune
Via Vittorio Emanuele 2 - Tel. +39 0564 806064

Dormire, mangiare, comprare...

La Vecchia Dispensa
Ettore Ponticelli propone nella sua bottega olio di prima spremitura e di ottima qualità.
Via Italia in Montemerano, 31, Manciano (Grosseto)
56.10 Chilometri da Giglio Castello

Dal blog

Un dolce tipico di Giglio Castello, il Panficato ha origini antiche ed è considerato il dolce invernale tipico per eccellenza dell’Isola del Giglio ma oggi è possibile trovarlo nelle pasticcerie del paese tutto l’anno. Pare che il dolce somigli al rinomato Panforte di Siena, poiché, attraverso notizie storiche, nel 1544 dopo una feroce incursione saracena la famiglia dei Medici ripopolò l'isola con un trasferimento forzato di popolazioni di origine senese che tramandarono le loro tradizioni ut...
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950