La più grande risorsa online su turismo lento e borghi

Serra San Quirico


Condividi
Serra San Quirico, con la sua caratteristica struttura a forma di galea, invita il visitatore a fare un suggestivo viaggio attraverso secoli di storia, di arte e di cultura alla scoperta di tesori sconosciuti ai più, di bellezze naturali incontaminate che lasciano senza fiato e prodotti di eccellenza che fanno rivivere emozioni dimenticate. Il centro storico, magnificamente conservato, presenta il caratteristico impianto medievale trecentesco.
  • Borgo con parco
  • Agibile ai disabili
  • Bandiera Arancione
  • Città dell'olio
Serra San Quirico  |
Serra San Quirico
Serra San Quirico  | Andrea Allasio
Serra San Quirico
Andrea Allasio
Serra San Quirico, le copertelle  | Stazio Vinicio
Serra San Quirico, le copertelle
Stazio Vinicio
Serra San Quirico  |
Serra San Quirico
Serra San Quirico  | Glass Bear
Serra San Quirico
Glass Bear

Sul borgo

Le origini di Serra San Quirico risalgono ai tempi antichi per la posizione chiave del luogo. Nel territorio sono rinvenuti alcuni documenti storici che parlano di epoche antichissime, con segni tangibili della civiltà etrusca, picena e romana; oltre al ritrovamento di una necropoli di Galli Senoni. I Romani, al fine di controllare il passaggio strategico dalla Gola della Rossa, fondarono un presidio militare attorno al quale si sviluppò il villaggio originario. Distrutta dalle invasioni barbariche, nei primi anni del 1000 San Romualdo contribuì alla rinascita del paese facendo costruire una chiesa.
Grazie all'intervento dello Stato Pontificio nel XII secolo, Serra San Quirico diventò una cittadella con le sue fortificazioni per la tutela della zona circostante.

Il centro storico, magnificamente conservato, presenta il caratteristico impianto medievale trecentesco. Le Copertelle, vero simbolo del borgo, sono passaggi coperti che corrono lungo le mura del paese.
Alle pendici dei Monti del Sole, sorge Domo, il primo dei quattro castelli di Serra San Quirico, circondato da mura che ne rivelano il carattere di antica fortificazione, che si presuppone sia stato fondato da alcuni osimani fuggiti dalla loro città assediata dai barbari.

Borgo di Serra San Quirico
Comune di Serra San Quirico
 
Provincia di Ancona
Regione Marche

Abitanti: 2.811
Altitudine centro: 300 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
Città dell'olio
Paesi Bandiera Arancione
Unione montana dell'Esino Frasassi

Riconoscimenti
Bandiera Arancione - Touring Club Italiano

Aree naturali protette:
Parco naturale Gola della Rossa e di Frasassi

Il Comune
Piazza Della Libertà 1 - Tel. +39 0731 8181

= distanze in linea d'aria

IN AUTO

  • Da Nord e da Sud: Prendere l'autostrada A14 (da nord in direzione di Ancona e da sud in direzione di Napoli), uscire ad Ancona Nord, seguire la direzione Roma, continuare sulla SS 76, uscire in direzione Gola della Rossa/Serra S. Quirico, svoltare sulla SP 76 e seguire la direzione per Serra San Quirico.

IN TRENO

  • Stazione ferroviaria di Serra San Quirico

IN AEREO

  • Aeroporto Ancona 

VIA MARE
Porto di Ancona

Sei un operatore turistico?

Dormire, mangiare, comprare...

Azienda Vitivinicola Carletti
Via Colle Lauro, 18, 60021, Camerano (Ancona)
45.43 Chilometri da Serra San Quirico
= distanze in linea d'aria

Eventi

domenica
24
aprile, 2022

Festa del Calcione

venerdì
15
luglio, 2022

San Quirico

Dal blog

PIATTO ADATTO A VEGETARIANI Appartenenti alla tradizione gastronomica marchigiana dell’entroterra, i calcioni di Serra San Quirico sono una sfiziosità di nicchia, poco conosciuta anche nello stesso territorio marchigiano, ad eccezione del territorio di Ascoli Piceno e nei  pressi di Serra San Quirico, in provincia di Ancona. Che vogliate chiamarli “piconi”, come in uso nell’ascolano oppure “calcioni” come in ...
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2021 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360