Ai piedi del Monte Rosa, nei pressi di Gressoney-Saint-Jean, sorge l'antica villa della Regina Elisabetta, che in Valle d'Aosta trascorse molte estati, tra escursioni, scalate e amore per la botanica
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Castel Savoia, una residenza da favola

Castel Savoia, una residenza da favola

Il castello delle fiabe esiste e dista poco più di due ore da Milano e un'ora e mezza da Torino. Una dimora che più "reale" non si può, essendo stata la residenza estiva della Regina Margherita. Edificato durante i primi anni del Novecento per volere della sovrana sabauda, il fantomatico maniero prende il nome di Castel Savoia ed è una delle attrazioni culturali più gettonate della Valle d'Aosta. Le sue cinque torri in stile neogotico spuntano dai pini e saltano subito all'occhio del visitatore, che può raggiungere il castello percorrendo a piedi un breve sentiero boschivo. Le pareti esterne in mattone grigio chiaro, invece, si mimetizzano con la silente natura circostante e trasmettono un senso di eleganza e sobrietà. 

Castel Savoia si trova nei pressi dell'incantevole borgo alpino di Gressoney-Saint-Jean, più precisamente nella località Belvedere, nome che la dice lunga sulla posizione geografica e panoramica dell'antica villa, abbarbicata sul Colle della Ranzola, da cui è possibile ammirare la vetta del Monte Rosa e il ghiacciaio Lyskamm, sotto i quali si distende la Valle del Lys. Una suggestiva scala a doppia rampa semicircolare dà il benvenuto a chi entra nel castello, disposto su tre piani: il pian terreno, composto dai locali da giorno; il secondo piano, che ospita gli appartamenti nobili, tra cui la sala da pranzo con un grande camino centrale e la camera da letto della regina Margherita; infine il terzo piano, che era riservato agli ospiti di corte. I soffitti in legno, l'arredamento medievale, le tappezzerie in tessuto di lino e seta e le decorazioni liberty rappresentano un mix di stili differenti, che rispecchiano il carattere eclettico e creativo della regina più amata d'Italia.

Ai piedi del castello, di fronte al terrazzo del piano terra, giace un bellissimo giardino botanico, composto da una serie di aiuole rocciose in cui sono collocati vari tipi di piante e fiori tipicamente alpini e specie provenienti da diverse parti del mondo. II più esperti di flora riconosceranno sicuramente il Rododendro Ferrugineo, le Genziane, l'Arnica, i Semprevivi, il Giglio Martagone e molti altri esemplari che non potevano mancare nella collezione floreale di un eccellente pollice verde come la Regina Margherita. 

La moglie di Umberto I amava incredibilmente la Valle d'Aosta, tanto da diventarne lo "sponsor" principale. Appassionata di escursioni, fu la prima donna a scalare il Monte Rosa. A lei, infatti, è dedicato il rifugio Capanna Regina Margherita, inaugurato nel 1893, ancora oggi il più alto d’Europa. Se volete quindi rivivere i soggiorni estivi valdostani della regina, recatevi a Gressoney-Saint-Jean, uno dei borghi montani più belli d'Italia, e fate un blitz a Castel Savoia, aperto al pubblico tutto l'anno con visite guidate: vi immergerete in una favola senza tempo, dove storia, cultura e natura s'incontrano, lasciando spazio alla curiosità e all'immaginazione.

COMMENTI :

Eventi a Gressoney-Saint-Jean

  • Festa Patronale di San Giovanni
    Dal 23-06-2020 Al 24-06-2020 | Gressoney-Saint-Jean (AO)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-06-23 2020-06-24 Europe/Rome Festa Patronale di San Giovanni I festeggiamenti cominciano la sera del 23 giugno con i fuochi di Sankt Johanz. Gressoney-Saint-Jean

    I festeggiamenti cominciano la sera del 23 giugno con i fuochi di Sankt Johanz.

    Borgo di Gressoney-Saint-Jean | Scopri di più

  • Manifestazione fieristica
    Dal 25-07-2020 Al 22-08-2020 | Gressoney-Saint-Jean (AO)
    Mercatini

    Aggiungi al tuo calendario 2020-07-25 2020-08-22 Europe/Rome Manifestazione fieristica Manifestazione fieristica dell'artigianato tipico valdostano del 25 luglio, 8 e 22 agosto. Gressoney-Saint-Jean

    Manifestazione fieristica dell'artigianato tipico valdostano del 25 luglio, 8 e 22 agosto.

    Borgo di Gressoney-Saint-Jean | Scopri di più

  • Festa di San Nicola
    06-12-2020 | Gressoney-Saint-Jean (AO)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2020-12-06 2020-12-06 Europe/Rome Festa di San Nicola St Kloas ed il suo asinello aspettano dalle 17.30 le bambine ed i bambini nelle piazze di Gressoney Saint Jean per la tradizionale distribuzione di dolci. Gressoney-Saint-Jean

    St Kloas ed il suo asinello aspettano dalle 17.30 le bambine ed i bambini nelle piazze di Gressoney Saint Jean per la tradizionale distribuzione di dolci.

    Borgo di Gressoney-Saint-Jean | Scopri di più


Notizie correlate

Caltagirone esiste! Non è Mark, ma un borgo...
Caltagirone esiste! Non è Mark, ma un borgo...
Si trova in Sicilia, in provincia di Catania, ed è famoso per la Scalinata di Santa Maria del Monte e le sue splendide ceramiche
By Stefano De Bernardi
Liberiamo San Francesco del Prato
Liberiamo San Francesco del Prato
Dai cofanetti con le sbarre dell’ex carcere, al progetto per la salvaguardia dei nidi di rondone, ecco le iniziative fiorite a Parma intorno al restauro della chiesa grande quanto il Duomo
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
Hotel Villa Neri Resort & Spa, in Sicilia e tra mito e realtà
Hotel Villa Neri Resort & Spa, in Sicilia e tra mito e realtà
Arcaica terra di grandi emozioni, la Sicilia è una continua fonte di meraviglie e sorprese. A iniziare da borghi custodi di storia e leggende millenarie, per giungere a un presente che la vede protagonista anche in questa location
By Luciana Francesca Rebonato
Villa La Tonnara a Porto Cesareo, Salento e borghi per intenditori
Villa La Tonnara a Porto Cesareo, Salento e borghi per intenditori
Profumo di mare in questa residenza storica e incastonata nel Salento, affacciata su onde che sembrano cristallo liquido. Tutt’intorno, il Salento e i suoi tesori, con borghi da esplorare e curiosità da scoprire
By Luciana Francesca Rebonato
Montebelli Agriturismo e Country Hotel di Caldana, elisir di Maremma, natura e borghi
Montebelli Agriturismo e Country Hotel di Caldana, elisir di Maremma, natura e borghi
Un soggiorno a contatto con la vita e i ritmi della campagna per assaporarne tutta la seduzione. Il lusso in questa struttura è uno stile di vita, quello di concedersi spazio e tempo per rigenerarsi e per scoprire i seducenti borghi del territorio
By Luciana Francesca Rebonato

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
La leggenda dell'amore di Bora
La leggenda dell'amore di Bora
La storia della nascita di Trieste è legata alla leggenda di Bora, figlia del dio Vento.
By Ivan Pisoni
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di