Il Piemonte in bicicletta è fra i protagonisti dell’estate 2018. Per scoprire i borghi del Monferrato fra filari, infernot e cantine storiche, oppure le Langhe o ancora le antiche pievi e le vie astigiane dei pellegrini medievali

 
CERCA PER ZONA

Scoprire i borghi con Piemontebike.eu
Mon, 21 May 2018

Scoprire i borghi con Piemontebike.eu

Da soli, in famiglia o in gruppo. Non importa se si è allenatissimi o biker “della domenica”: per tutti e per scoprire i borghi del Piemonte in ottica slow, c’è Piemontebike.eu. con una miriade di proposte. Il portale, realizzato in sinergia con la Regione Piemonte, è oggi ancora più ricco perché si estende a ben cinque territori tutti da scoprire: le Langhe e il Roero, l’Alessandrino - con il Monferrato - e l’Astigiano - con Monferrato e Langa astigiana -, il Cuneese e il Biellese. Paesaggi con tratti talora comuni, talora molto caratterizzati che ne fanno un unicum: dalla pianura lungo i fiumi, dalle colline alle Alpi passando, come dicono i piemontesi, tra “bric e foss”. 

Ognuno con le proprie eccellenze, accomunati da scorci straordinari, ancora più belli se vissuti in sella a una bicicletta. Una proposta turistica - short break o soggiorno - in un paesaggio mozzafiato, tra arte e sapori, con il piacere del movimento su due ruote alla portata di tutti, modulabile a seconda della durata e con la certezza dell’accoglienza delle strutture di Piemontebike, espressamente dedicata ai cicloturisti.

Fra le opportunità, ecco qualche “chicca”: i percorsi dell’emozione, che si snodano lungo colline punteggiate da vitigni e da “infernot”: scavate nella roccia, sono le antiche cantine sotterranee nelle quali venivano conservate le bottiglie migliori o le vivande durante l’estate, sfruttandone le naturale frescura. In alcuni casi si tratta di autentiche opere d’arte, con nicchie scolpite, colonne, capitelli e addirittura tavoli interi ricavati da un unico blocco.

Tesori nascosti di un antico sapere popolare, un percorso inserito nell'area Unesco del Monferrato casalese che parte da Vignale Monferrato e percorre la valle Ghenza. Imperdibili Camagna e consigliata è una digressione nel borgo saraceno di Moleto o nella deliziosa Olivola, in cui il bianco della pietra da cantone  stacca sul verde delle viti in un paesaggio unico. 

Per percorsi a tutta cultura, ecco Casale Monferrato con il suo barocco, la cattedrale con un nartece unico in Italia e una delle sinagoghe più belle d’Europa. Il Giro delle cinque torri  - Langa Astigiana -, invece, è  un itinerario fra chiese, vigneti e torri: la campanaria del castello di Monastero e le torri di vedetta di San Giorgio Scarampi, Olmo Gentile, Roccaverano e Vengore.

E’ questo uno dei più conosciuti itinerari, che può e deve estendersi anche a icone dei borghi italiani del calibro di Gavi, Garbagna e Volpedo.

Notizie correlate

Hotel Villa Neri Resort & Spa, in Sicilia e tra mito e realtà
Arcaica terra di grandi emozioni, la Sicilia è una continua fonte di meraviglie e sorprese. A iniziare da borghi custodi di storia e leggende millenarie, per giungere a un presente che la vede protagonista anche in questa location
By Luciana Francesca Rebonato
Villa La Tonnara a Porto Cesareo, Salento e borghi per intenditori
Profumo di mare in questa residenza storica e incastonata nel Salento, affacciata su onde che sembrano cristallo liquido. Tutt’intorno, il Salento e i suoi tesori, con borghi da esplorare e curiosità da scoprire
By Luciana Francesca Rebonato
Montebelli Agriturismo e Country Hotel di Caldana, elisir di Maremma, natura e borghi
Un soggiorno a contatto con la vita e i ritmi della campagna per assaporarne tutta la seduzione. Il lusso in questa struttura è uno stile di vita, quello di concedersi spazio e tempo per rigenerarsi e per scoprire i seducenti borghi del territorio
By Luciana Francesca Rebonato
Kalidria Hotel & Thalasso Spa, incastonato nell’Ethra Reserve e fra le seduzioni pugliesi
La nuova gemma di Bluserena Spa? Si trova nella Riserva Naturale biogenetica di Stornara: oltre 1.500 ettari nella fascia costiera ionica che accolgono l’Ethra Reserve, punto di partenza ideale per scoprire borghi sospesi nel tempo
By Luciana Francesca Rebonato
A Senigallia, dall’estate 2018, l’albergo dell’Orso Bo accoglie con l’orto in riva al mare. Sulle colline, un trionfo di borghi
Oltre la celebre Rotonda, la Rocca Roveresca e il Foro Annonario, a Senigallia si respira aria di tradizioni e immersioni nella natura. Da scoprire durante un soggiorno all’insegna di sole, mare, terra e i borghi del mosaico territoriale.
By Luciana Francesca Rebonato
Hotel Torre di Cala Piccola, intrigo dell’Argentario, borghi di tufo e curiosità etrusche
Borghi medievali della Maremma da scoprire insieme a esibizioni equestri di butteri, tesori archeologici, icone etrusche e onde di Nettuno all’Argentario. La Toscana più autentica, con i suoi percorsi di storia pervasi di salsedine
By Luciana Francesca Rebonato
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi