In primavera la natura si risveglia e chiama tutti a prenderne parte, a seconda della propria inclinazione. Magari in sella a un alpaca, nel cuore della Valtellina, oppure in mountain bike, per scorci su borghi incantati

 
CERCA PER ZONA

Valtellina, fra i borghi in alpaca
Thu, 10 May 2018

Valtellina, fra i borghi in alpaca

Le temperature miti invogliano a trascorrere tempo all’aria aperta e a vivere la rinascita della natura, scegliendo destinazioni e attività che si accordano con il diapason della propria personalità. La Valtellina, per esempio, nel cuore delle Alpi della Lombardia, incontra gli interessi di tutti gli sportivi che qui possono fare il pieno di salute, praticando qualsiasi disciplina sportiva. A chi predilige il turismo lento, invece, la Valtellina vanta moltissime opportunità, anche curiose e insolite. La valle, infatti, può essere scoperta in sella agli alpaca dell’Azienda Agricola La Foppa di Caspoggio o della fattoria Bella Vita Alpaca di Busteggia. E come mai gli alpaca? Perché sono dei maestri dei ritmi slow, e con il loro passo accompagnano attraverso itinerari studiati apposta per far scoprire gli angoli più autentici della valle: guidati alla longhina, gli alpaca ripercorrono le antiche “vie del latte”, raggiungono borghi sospesi nel tempo e i rifugi. E una volta in vetta, ecco che si possono gustare i prelibati pizzoccheri locali, sapientemente cucinati con dell'ottimo formaggio d'alpe. Per chi invece predilige le due ruote della mountain bike, la Valtellina è un’immensa palestra a cielo aperto e ovunque è possibile trovare un percorso: dai più semplici a quelli maggiormente impegnativi, dai tracciati pianeggianti a quelli con oltre mille metri di dislivello. Per ammirare – letteralmente - il fondovalle dall’alto verso il basso, la “Via dei terrazzamenti” è il percorso ideale e consente di attraversare per circa settanta chilometri le aree terrazzate della Valtellina poste sul versante soleggiato tra le città di Tirano e Morbegno. Un itinerario per catturare con lo sguardo tutto lo spettacolo paesaggistico del territorio, punteggiato da borghi uno più intrigante dell’altro.

Notizie correlate

Hotel Villa Neri Resort & Spa, in Sicilia e tra mito e realtà
Arcaica terra di grandi emozioni, la Sicilia è una continua fonte di meraviglie e sorprese. A iniziare da borghi custodi di storia e leggende millenarie, per giungere a un presente che la vede protagonista anche in questa location
By Luciana Francesca Rebonato
Villa La Tonnara a Porto Cesareo, Salento e borghi per intenditori
Profumo di mare in questa residenza storica e incastonata nel Salento, affacciata su onde che sembrano cristallo liquido. Tutt’intorno, il Salento e i suoi tesori, con borghi da esplorare e curiosità da scoprire
By Luciana Francesca Rebonato
Montebelli Agriturismo e Country Hotel di Caldana, elisir di Maremma, natura e borghi
Un soggiorno a contatto con la vita e i ritmi della campagna per assaporarne tutta la seduzione. Il lusso in questa struttura è uno stile di vita, quello di concedersi spazio e tempo per rigenerarsi e per scoprire i seducenti borghi del territorio
By Luciana Francesca Rebonato
Kalidria Hotel & Thalasso Spa, incastonato nell’Ethra Reserve e fra le seduzioni pugliesi
La nuova gemma di Bluserena Spa? Si trova nella Riserva Naturale biogenetica di Stornara: oltre 1.500 ettari nella fascia costiera ionica che accolgono l’Ethra Reserve, punto di partenza ideale per scoprire borghi sospesi nel tempo
By Luciana Francesca Rebonato
A Senigallia, dall’estate 2018, l’albergo dell’Orso Bo accoglie con l’orto in riva al mare. Sulle colline, un trionfo di borghi
Oltre la celebre Rotonda, la Rocca Roveresca e il Foro Annonario, a Senigallia si respira aria di tradizioni e immersioni nella natura. Da scoprire durante un soggiorno all’insegna di sole, mare, terra e i borghi del mosaico territoriale.
By Luciana Francesca Rebonato
Hotel Torre di Cala Piccola, intrigo dell’Argentario, borghi di tufo e curiosità etrusche
Borghi medievali della Maremma da scoprire insieme a esibizioni equestri di butteri, tesori archeologici, icone etrusche e onde di Nettuno all’Argentario. La Toscana più autentica, con i suoi percorsi di storia pervasi di salsedine
By Luciana Francesca Rebonato