La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Isola Bella

Cosa vedere a Stresa , Verbano-Cusio-Ossola, Piemonte


Condividi

L’Isola Bella è la seconda isola più grande delle Borromee ed è quasi completamente occupata dal Palazzo Borromeo e dai suoi meravigliosi giardini. Una splendida dimora nobiliare perfettamente conservata che tutt’oggi custodisce numerosi oggetti d’arte e manufatti pregiati, come quadri, arazzi e un mobilio antico e di pregio.

Ciò che veramente colpisce, lasciando chi la visita senza parole è il famoso parco: un giardino all’italiana composto da dieci terrazze sovrapposte a piramide mozza, abbellito da statue, fontane, arbusti rari, piante esotiche e fiori dai profumi delicati come la magnolia e le camelie. La parte in alto dei giardini, soprannominata “anfiteatro” per le rappresentazioni che qui si tenevano, è sormontata dal liocorno, stemma della casata Borromeo.

Nel 1632 Carlo III Borromeo decise di far costruire un palazzo per la moglie Isabella d’Adda e scelse un nudo isolotto posto di fronte a Stresa, nel golfo del Verbano dove sfocia il fiume Toce.
Verso la metà del XVII secolo i lavori vennero interrotti a causa della pestilenza sviluppatasi nel ducato di Milano, ma furono poi ripresi con rinnovato vigore dai figli di Carlo III: il Cardinale Giberto III (1615-1672) e soprattutto Vitaliano VI (1620-1690).
Quest’ultimo ebbe il merito di affidare il completamento dei lavori al celebre architetto romano Carlo Fontana. L’inaugurazione dei giardini è invece del 1671, con Carlo IV amante delle arti e letterato egli stesso. 

L’Isola Bella è aperta ogni anno dalla fine del mese di marzo alla fine di ottobre, per avere informazioni più precise consultare il sito web delle Isole Borromee.

Dormire, mangiare, comprare...

La Latteria di Crodo
Via Circonvallazione, 18 - 28862, Crodo (Verbano-Cusio-Ossola)
40.08 Chilometri da Isola Bella
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950