La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Anfiteatro Romano

Cosa vedere a Venosa, Potenza, Basilicata


Condividi

Costruito tra il I e il II secolo d.C., il primo scavo presso l'Anfiteatro Romano di Venosa fu commissionato dai Borboni nel XIX secolo. Furono ritrovati una serie di bronzi, monete, terrecotte ma, per abbandono, i ruderi furono risotterrati. Solamente nel 1935 fu riportato interamente alla luce.

L'Anfiteatro romano ha una forma ellittica, su tre piani, in parte costruiti fuori terra e in parte realizzati tagliando a terrazze il terreno in cui sorge. L'asse maggiore misura 70 m mentre l'asse minore 40 m. Si ritiene che questa struttura accogliesse circa diecimila spettatori. Il livello più basso è quello dell'arena, ove si trova la terrazza del "podio" per i personaggi importanti. Vi sono altri due livelli, sostenuti da tre ambulacri concentrici: il primo livello detto "ima cavea", il secondo "media cavea" e il terzo "summa cavea".

  • Strada Provinciale 18 Ofantina, 13, Venosa (Potenza)
  • Siti archeologici
  • Monumento/attrazione

Dormire, mangiare, comprare...

Bontà dei Borghi Lucani
La qualità enogastronomica del territorio è esibita in questo negozio.
Via Roma, 75, Castelmezzano (Potenza)
52.18 Chilometri da Anfiteatro Romano
Nautilus Escursioni in Barca
SP Maratea - Castello - 85046, Maratea (Potenza)
109.79 Chilometri da Anfiteatro Romano
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950