La più grande risorsa online su turismo lento e borghi

Pinacoteca e Museo Civico di Volterra

Cosa vedere a Volterra, Pisa, Toscana


Condividi

La Pinacoteca di Volterra risale al 1842, quando Luigi Fedra Inghirami, operaio della cattedrale, iniziò a raccogliere nella cappella di San Carlo (annessa al Duomo) alcuni dipinti provenienti da chiese, monasteri e compagnie soppresse della città.

Nel 1905, su proposta di Corrado Ricci, viene realizzata una galleria pittorica comunale, al secondo piano di Palazzo dei Priori, in cui vengono depositate le opere più significative presenti nella cappella di San Carlo, altre di proprietà comunale e demaniale nonché alcuni dipinti provenienti da chiese ed enti cittadini.

Dal 1982 la Galleria Pittorica, o Pinacoteca, è ospitata nelle sale del Palazzo Minucci-Solaini, esempio notevole di palazzo tardo-quattrocentesco, tradizionalmente attribuito ad Antonio da San Gallo il Vecchio. Oggi alla Pinacoteca, che costituisce la sezione più importante, si affianca il Museo Civico, costituito da opere di grande interesse storico-artistico, pertinenti ad enti non più in grado di assicurarne una adeguata tutela o una soddisfacente valorizzazione.

Tra le opere più significative segnaliamo, oltre la celebre e grandiosa tavola della Deposizione del Rosso Fiorentino, i polittici di Taddeo di Bartolo, di Alvaro Pirez e di Cenni di Francesco, la Pietà di Francesco Neri da Volterra, una predella con storie della Vergine di Benvenuto di Giovanni, due sculture lignee di Francesco di Valdambrino, la pala del Cristo in Gloria di Domenico Ghirlandaio, la Sacra Conversazione e l’Annunciazione di Luca Signorelli da Cortona, un cospicuo materiale di sculture e ceramiche medievali, un ricco medagliere (interessante la collezione medicea) nonché una raccolta numismatica di notevole interesse.

La Pinacoteca organizza mostre ed esposizioni temporanee, talvolta in collaborazione con altri enti e istituti, con particolare riguardo al patrimonio culturale cittadino. Conferenze e seminari di studio su argomenti attinenti alle raccolte fanno ormai parte dei programmi abituali.
L’attività didattica, estesa a tutta la cittadinanza, si rivolge in particolare alle scuole e agli studenti di ogni livello, offrendo percorsi finalizzati alla conoscenza e all’analisi delle singole realtà artistiche.

Orari di apertura Pinacoteca e Museo Civico
Fino al 31 ottobre:
tutti i giorni dalle 09:00 alle 19:00
Dal 1° novembre al 15 marzo:
tutti i giorni dalle 10:00 alle 16:30

Biglietti
Biglietto unico speciale combinato per i musei di Volterra
dal 1° maggio al 30 settembre
7,00 euro
per Pinacoteca, Ecomuseo dell’Alabastro, Palazzo dei Priori, Acropoli Etrusca e Teatro Romano.

Il biglietto combinato è valido per 7 giorni dall’emissione.
Gratis per gli under 18.

Contatta ora Pinacoteca e Museo Civico di Volterra

Voglio ricevere la newsletter
  • Museo

Volterra

Volterra
e-borghi 2019-2021 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360