La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Pieve di San Donato in Poggio

Cosa vedere a Tavarnelle Val di Pesa, Firenze, Toscana


Condividi

La pieve di San Donato è situata su una delle principali Strate et vie maestre del contado fiorentino, nella località Sanctum Donati de Pocis, sulla via oggi detta della Macìa Morta, sullo spartiacque tra la Val di Pesa e la Valdelsa. Le prime testimonianze scritte sulla pieve di San Donato risalgono al gennaio 989. Nella chiesa aveva sede un capitolo di canonici; sono rimasti i nomi di alcuni di essi, tra cui si ricordano, nel 1129 il priore Ildebrando e il suo predecessore Renzo che si ritirò a vivere nella Badia a Coneo. Alla fine del XII secolo la chiesa aveva un rapporto paritario con la Badia a Passignano e la Badia a Isola, come testimoniato da documenti dell'epoca. La pieve in quel periodo era sotto la protezione dei Conti Guidi, ai quali il borgo di San Donato venne confermato sia nel 1191 che nel 1220.

A San Donato in Poggio nel 1176 e nel 1255 fu fatta la pace tra Siena e Firenze; nel 1313 la località fu assediata dalle truppe di Arrigo VII. I pievani di San Donato in Poggio appartennero per molti anni alla famiglia Gherardini, che aveva delle proprietà nella zona. Il capitolo dei canonici risultava attivo, che probabilmente si riuniva nel chiostro, nel 1356. Nei pressi della pieve era stato fondato anche lo Spedale di San Donato, citato in documenti a partire dal 1333. Nel XVI secolo la pieve venne arricchita da diverse opere d'arte. Nel XVII secolo venne sistemato il presbiterio con la realizzazione di un altere per ogni abside. Nel XIX secolo iniziarono i lavori di ripristino della struttura romanica all'interno, a cui fece seguito, nel 1911, il restauro del campanile ed infine nel 1927 venne costruita la cappella del Battistero posto alla base del campanile.

La pieve di San Donato è una basilica a tre navate coperte a tetto e con tre absidi semicircolari; la pieve ha un rivestimento in filaretti di pietra alberese Fa parte di un complesso fortificato che consta anche di una torre campanaria. La torre campanaria probabilmente è preesistente alla pieve. La facciata a salienti ha sulla destra il campanile e si distingue per la bellezza e la regolarità del paramento murario, che in origine era compatto visto che tutte le aperture sono state realizzate successivamente in occasione di restauri; la realizzazione della facciata risale al XII secolo.

L'interno è coperto a capriate lignee ed è caratterizzato dalla stessa severa semplicità e nudità dell'esterno. È diviso in tre navate di sei campate ciascuna con due file di pilastri a sezione rettangolare. Grazie a queste estrema semplicità la pieve di San Donato è sempre stata indicata come uno dei miglioro esempi tra chiese romaniche del contado fiorentino erette nel XII secolo. Nella prima campata sulla destra, dove nel 1927 è stato realizzato il battistero è collocato il fonte battesimale attribuito a Giovanni Della Robbia (1513) e un trittico di Giovanni del Biondo (1375).

  • Via della Pieve, 25, località San Donato in Poggio, Tavarnelle Val di Pesa (Firenze)
  • Luogo di culto

Tavarnelle Val di Pesa

Tavarnelle Val di Pesa

Dormire, mangiare, comprare...

e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950