La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Casa Museo del Boccaccio

Cosa vedere a Certaldo, Firenze, Toscana


Condividi

Secondo la tradizione, in questa casa Boccaccio visse gli ultimi anni della sua vita, qui a Certaldo, in Toscana. Qui, infatti, sarebbe morto nel 1375. La Casa fu acquistata e restaurata nei primi anni dell'Ottocento dalla marchesa Carlotta Lenzoni de' Medici, poetessa e amica di molti scrittori tra i quali Giacomo Leopardi e Byron: dotò l'edificio di un nuovo mobilio e di un affresco raffigurante Giovanni Boccaccio opera del pittore neoclassico Pietro Benvenuti. Durante la seconda guerra mondiale la casa fu quasi completamente rasa al suolo dai bombardamenti aerei alleati, ma l'affresco fu l'unica cosa che si salvò miracolosamente.

La casa museo oggi è sede dell'Ente Nazionale Boccaccio e di una fornitissima biblioteca incentrata sull'opera dell'illustre inquilino. Al piano terra una grande sala accoglie il visitatore con pannelli che presentano la vita e le opere di Giovanni Boccaccio. È possibile vedere anche un filmato. Al primo piano si trovano sia la biblioteca che la stanza con l'affresco. Salendo al secondo piano si accede ad una loggia coperta e da qui è possibile proseguire la visita fino alla sommità della torre, parte integrante dell'edificio, dalla quale è possibile avere una splendida veduta della Valdelsa.

Alta stagione (aprile / ottobre):
Tutti i giorni: 9.30 – 13.30 / 14.30 – 19.00

Bassa stagione (novembre / marzo):
Tutti i giorni: 9.30 - 13.30 / 14.30 - 16.30. Chiuso il martedì

Contatta ora Casa Museo del Boccaccio

Voglio ricevere la newsletter
  • Museo

Certaldo

Certaldo

Dormire, mangiare, comprare...

e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950