WiMu Museo del Vino - Cosa vedere a Barolo - Castelli, chiese, monumenti e musei - Il museo del vino di Barolo, in Piemonte, è uno spazio espositivo storico, artistico e multimediale dedicato al vino.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

WiMu Museo del Vino

Cosa vedere a Barolo, Cuneo

  • Castello Comunale Falletti di Barolo, Piazza Falletti, Barolo (CN)
  • +39 0173 386697
  • Visita il sito

Il museo del vino di Barolo, in Piemonte, è uno spazio espositivo storico, artistico e multimediale dedicato al vino e alla civiltà enoica, ed è ubicato nelle sale del castello duecentesco della famiglia Falletti, nella regione storica delle Langhe. WiMu è un invito a un'immersione simbolica, emozionale e sensoriale nella cultura del vino. La visita - che si snoda attraverso venticinque sale con concetti espositivi differenti in ogni sala - inizia dal piano superiore per poi scendere nei piani inferiori: il terzo piano è consacrato ai tempi del vino dove il visitatore viene trasportato alle radice della vite. Il secondo piano si concentra sul secolare rapporto tra il vino e le arti: arti visive, letteratura, musica, cinema ed arti culinarie. Il piano nobile rende omaggio alla storia del castello e ai personaggi illustri (la marchesa Giulia di Barolo e il patriota Silvio Pellico) che lo hanno abitato nonché un biblioteca sulla storia del vino Barolo. La visita si termina al piano interrato dove si può scoprire e degustare dei grand cru di Barolo.

Il WiMu è aperto tutti i giorni dal lunedì alla domenica dalle 10.30 alle 19, con ultimo ingresso alle 18.

Contatta ora WiMu Museo del Vino

Compila questo modulo per metterti in contatto direttamente

Accetto i termini della privacy
Voglio ricevere la newsletter
TAGS :

Visita Barolo

Eventi a Barolo

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di