Chiesa di San Francesco - Cosa vedere a Agnone - Castelli, chiese, monumenti e musei - La chiesa parrocchiale di San Francesco è la chiesa maggiore del borgo di Agnone, in Molise.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Chiesa di San Francesco

Cosa vedere a Agnone, Isernia

  • Salita Serafini, 8, Agnone (IS)

Fondata dai frati minori conventuali nel 1343 l’edificio di culto è l’unico in Agnone ad essere stato insignito del titolo di “monumento nazionale” dalla Regia Soprintendenza all’arte medievale e moderna degli Abruzzi, nel 1926. La pianta della Chiesa in questione è a croce latina ad una navata; la facciata principale è costituita da bolognini ed è valorizzata dal bel portale in stile gotico caratterizzato dal gioco prospettico di colonne tortili terminanti con capitelli a crochet  e sormontato da un maestoso rosone ai lati del quale campeggiano, posizionati sotto due finte colonnine, due leoni; svettano in oltre con eleganza la cupola a tamburo e la torre campanaria, eretta intorno alla metà del XVII.

All’interno della chiesa, partendo dalla sinistra in senso orario, possiamo ammirare gli 11 altari presenti in essa ovvero: l’altare dell’Assunta o anche “tavola dell’Assunta” importantissima testimonianza artistica attribuita (ma l’attribuzione non è certa) alla scuola del Beato Angelico e risalente ai primi anni del  XVI. Nella tela osserviamo gli apostoli sgomenti intorno ad una raggiante tomba scoperchiata e vuota (l’espressione dei volti degli apostoli, l’uso dei toni cromatici ed il tema del sepolcro vuoto effettivamente richiamano molto all’arte del grande maestro rinascimentale) sui quali campeggia l’immagine della Madonna.

Segue l’altare dell’Annunziata, che una volta conteneva delle reliquie, l’altare di S. Giuseppe, coperto da una tela raffigurante S. Bartolomeo; l’Altare di S. Filomena; l’Altare di S. Antonio Abate recante una statua di discreta fattura di autore sconosciuto e realizzato nel 1793 con le offerte raccolte dai mugnai del mulino dei monaci, come attesta un’incisione presso tale altare; l’Altare Maggiore in marmi policromi, sormontato da un bellissimo coro ligneo.

Dal fondo della parete destra per primo di incontra l’Altare dell’Immacolata Concezione di cui la statua della Vergine è opera dello scultore napoletano Gian Giacomo Colombo; a seguire, l’Altare di S. Michele; l’Altare del Crocifisso;  il ricchissimo Altare reliquiario di S. Crescenzo altro straordinario esempio del livello raggiunto dai maestri ebanisti agnonesi della prima metà del settecento.

Infine, l’altare dedicato a S. Venera. Gli affreschi presenti nella chiesa sono per la maggior parte opera del pittore molisano Paolo Gamba, allievo del celebre artista barocco Francesco Solimena; notevole è quello che possiamo ammirare sulla volta centrale della Chiesa rappresentante “La cacciata degli angeli ribelli”.

(immagine principale della Chiesa di Valentina De Santis)

TAGS :

Visita Agnone

Eventi a Agnone

Cosa vedere nei dintorni

Piú letti del mese

Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di