Castrum Vici - Cosa vedere a Vico del Gargano - Castelli, chiese, monumenti e musei - Il “castrum Vici” normanno di Vico del Gargano, in Puglia, risale all’ XI secolo.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Castrum Vici

Cosa vedere a Vico del Gargano, Foggia

  • Via Chiesa Madre, 4, Vico del Gargano (FG)

Il “castrum Vici” normanno di Vico del Gargano è contenuto nel Regesto di San Leonardo di Siponto e si riferisce ad un documento del 1113: “Guarino de Ollia al signor castellano di Vico rende noto nello stesso castello, di possedere un pezzo di terra in località Guasto”. Un ulteriore notizia relativa al castello si trova in un documento del 1144 in cui la Chiesa di San Pietro Apostolo “supra montem, prope castellum Vici”, viene donata dal cavaliere normanno Enrico de Ollia ai canonici di San Leonardo. Un’altra testimonianza si trova in un documento del 1149 in cui il castello viene citato da Cristofano, abitante del castello di Vico. Motivi di difesa sono alla base del primo impianto del complesso, che in età sveva viene ampliato ed adattato a sede di caccia.

Il nucleo più antico del castello si sviluppa sull’asse NE‐SE, chiuso agli angoli da torri quadrate. Quella di NE si eleva su di una scarpa di base a blocchi sagomati e smussati, evidenziata da un costolone marcapiano; l’altra di SE culmina con un’elegante bifora a tutto sesto con colonnina centrale: quest’ultima presenta un capitello a foglie piatte e crochets angolari, mentre alla base i resti di una foglia angolare. La merlatura, con due intervalli fra merli sul lato est e tre su quello sud e con i rispettivi merli senza feritoie, sembra essere quella originaria. Quasi a rinsaldare quest’ultima slanciata struttura angolare, un bastione circolare di fortificazione, la cosiddetta torre maestra, ricorda il periodo aragonese. Il tracciato delle mura che insiste sull’asse SE‐NO è visibile solo a tratti in quanto al castello risultano addossate costruzioni realizzate nei secoli successivi. In prossimità dell’attuale ingresso il tracciato risulta intervallato da una torre semicircolare che si eleva su una scarpa non molto ampia; all’angolo nord‐ovest una torre a struttura circolare si eleva su una scarpa da cornice marcapiano. All’ interno degli edifici vi è un cortile ampio sul quale si affacciano sia gli ingressi che danno alle stalle ed ai magazzini terranei, sia quelli che conducono ai piani superiori di civile abitazione; di fronte all’ingresso vi è un portico coperto da volta unghiata mentre lateralmente è situata la cisterna per la raccolta delle acque piovane.

Per concludere riportiamo il giudizio che lo studioso tedesco A.Haseloff ha dato in merito alla costruzione: “La nostra attenzione è attirata in primo luogo dalla torre nord‐est (NE) del castello. Per quanto ne sia rimasto ben poco, già il materiale degli spigoli della torre rivela che qui non ci troviamo di fronte ad una delle piccole ed insignificanti costruzioni dell’epoca successiva; a confermare questa opinione viene la volta a crociera del piano attiguo. Anche se non si può naturalmente affermare che qui le forme siano esclusivamente precipue delle costruzioni imperiali, la volta a crociera con i pesanti costoloni e l’aspetto dei modiglioni mostrano una straordinaria somiglianza con i castelli federiciani edificati in forme gotiche: una somiglianza che ‒anche perché simili forme non sono consuete nell’architettura della Capitanata‒ consente di annoverare di conseguenza questa parte del castello di Vico fra le costruzioni imperiali degli anni intorno al 1240.

TAGS :

Visita Vico del Gargano

Eventi a Vico del Gargano

Cosa vedere nei dintorni

Chiesa Madre della Beata Vergine Assunta
Chiesa Madre della Beata Vergine Assunta
La chiesa dedicata alla Beatissima Vergine Assunta fu eretta accanto al castello di Vico del Gargano, in Puglia.
Via Chiesa Madre, 30, Vico del Gargano (FG)
0.05 Chilometri da Castrum Vici
Chiesa di Santa Maria Pura
Chiesa di Santa Maria Pura
La Chiesa di Santa Maria Pura è una piccola chiesa appena fuori le mura di Vico del Gargano, in Puglia.
Strada Comunale dei Mulini, Vico del Gargano (FG)
0.33 Chilometri da Castrum Vici
Oasi agrumaria
Oasi agrumaria
L'Oasi agrumaria di Rodi Garganico è situata nella parte settentrionale del Gargano, in Puglia.
Contrada Mascherizzo, 18, Rodi Garganico (FG)
5.18 Chilometri da Castrum Vici
Santuario della Madonna della Libera
Santuario della Madonna della Libera
Il Santuario della Madonna della Libera si trova a Rodi Garganico, in Puglia.
Via Lenoci, 10, Rodi Garganico (FG)
6.87 Chilometri da Castrum Vici
Chiesa di Sant'Elia
Chiesa di Sant'Elia
La chiesa di Sant’Elia è la chiesa madre di Peschici
Largo Chiesa Madre - 71010, Peschici (FG)
7.44 Chilometri da Castrum Vici
Chiesa del Purgatorio
Chiesa del Purgatorio
La chiesa del Purgatorio sorge in Piazza del Popolo, centro storico di Peschici.
Piazza Del Popolo - 71010, Peschici (FG)
7.53 Chilometri da Castrum Vici
Castello di Peschici
Castello di Peschici
Il castello di Peschici, edificato dai normanni, fu edificato per proteggere le terre garganiche dalle incursioni.
Via Castello - 71010 , Peschici (FG)
7.58 Chilometri da Castrum Vici
Necropoli Merinum
Necropoli Merinum
L’antica necropoli paleocristiana della Salata, complesso cimiteriale a est della cittadina, posto di fronte al mare, è una delle attrazioni archeologiche più importanti di Vieste.
Strada Provinciale 52, Vieste (FG)
13.23 Chilometri da Castrum Vici
Grotta di San Michele
Grotta di San Michele
La Grotta di San Michele è uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio del Gargano.
Cagnano Varano, SS693 - 71010, Cagnano Varano (FG)
15.98 Chilometri da Castrum Vici

Piú letti del mese

4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di