Museo Ideale Leonardo Da Vinci - Cosa vedere a Vinci - Castelli, chiese, monumenti e musei - Il Museo Ideale Leonardo Da Vinci è un cantiere di ricerca, di riscoperta filologica e di creatività.
 
CERCA PER ZONA

Museo Ideale Leonardo Da Vinci

Cosa vedere a Vinci, Firenze

Fondato da studiosi e artisti come il primo museo sulla complessità di Leonardo da Vinci artista, scienziato, inventore e designer in rapporto alla sua biografia, ai suoi territori e alla sua attualità, ha realizzato in concreto le teorie del Museo Immaginario e del Mundaneum in continua crescita.

Il Museo Ideale Leonardo Da Vinci, per la sua vocazione di cantiere della ricerca, della riscoperta filologica e della creatività, persegue fra l'altro tre grandi obiettivi, e cioè diffondere la conoscenza di un Leonardo più vero, geniale e attuale al di là degli stereotipi, della retorica e della leggenda; indagare e presentare il Leonardo “perduto” e segnalare i risultati di nuovi studi e interpretazioni rivolti anche alla sua “eredità” e alla sua scuola (dall'Achademia Leonardi Vinci ai seguaci leonardeschi); ed infine, rileggere e collegare la sua opera sia con il contesto rinascimentale, sia nella cultura contemporanea.

Ha sede nella Galleria che con l'Antica Cantina del Castello ospitava un antesignano “museo del vino” già nel XIX secolo. Lo attestano le memorie di Giuseppe Garibaldi del luglio-agosto 1868, in cui è definito "Museo Masetti", poiché faceva parte delle proprietà dei conti Masetti da Bagnano, insieme alla rocca dei Conti Guidi (donata poi al Comune di Vinci) e ai terreni di Grappa (ora interessati dal "Giardino di Leonardo" e in antico proprietà del padre di Leonardo). Proprio di fronte all'ingresso del Museo vi era il Mulino del Comune (con la sua gora delle acque) che nel 1478 fu preso in gestione dal padre Ser Piero e dallo zio Francesco di Leonardo. Lo stesso Leonardo era presente all'atto, avrebbe dovuto ristrutturare il Mulino e ne sarebbe stato usufruttuario. La parte edificata nell'Ottocento è stata costruita sulla gora interrata del Mulino del Comune e dei Da Vinci.

Iniziate nel 1972 come raccolta in progress di materiali diversi, antichi e moderni (leonardiani, etno-antropologici del territorio di Vinci e di arte contemporanea in relazione a Leonardo), finalizzati a creare insiemi di opere, reperti e materiali documentari, compresi quelli altrimenti destinati a finire dispersi. La collezione comprende dipinti originali antichi (tavole) della scuola di Leonardo, strumenti del suo tempo e della sua terra natale (come il “Ritrecine di Leonardo”), rare incisioni (compresi i “Nodi” del 1506-8 di Dürer su disegno di Leonardo); modelli ricostruiti ad arte dai suoi progetti; meraviglie del Leonardismo (da cimeli d'epoca a due autografi di Duchamp e migliaia di opere e reperti in progress) fino alla “Cupola delle Arti e delle Idee” di Buckminster Fuller ispirata a Leonardo. Espone inoltre le opere che gli vengono affidate in deposito da collezionisti, privati italiani e stranieri, o concesse in prestito da altri Musei e biblioteche.

Orari:

Novembre-Febbraio: tutti i giorni 9.30-18
(chiusura biglietteria ore 17.15 - Terrazza panoramica chiusa)
Marzo-Ottobre: tutti i giorni 9.30-19
(chiusura biglietteria ore 18.15)
Natale e Capodanno: ore 15-19 (chiusura biglietteria ore 18.15)

Contatta ora Museo Ideale Leonardo Da Vinci

Compila questo modulo per metterti in contatto direttamente

Accetto i termini della privacy
Voglio ricevere la newsletter
TAGS :

Visita Vinci

Eventi a Vinci

Cosa vedere nei dintorni

Biblioteca Leonardiana
Biblioteca Leonardiana
La Biblioteca Leonardiana del borgo di Vinci possiede il facsimile di tutti i manoscritti e disegni di Leonardo da Vinci.
Via Giorgio La Pira, 1 , Vinci (FI)
0.01 Chilometri da Museo Ideale Leonardo Da Vinci
Museo Leonardiano
Museo Leonardiano
Il Museo Leonardiano del borgo di Vinci è una delle raccolte più ampie ed originali dedicate a Leonardo da Vinci.
Piazza dei Conti Guidi, 1, Vinci (FI)
0.02 Chilometri da Museo Ideale Leonardo Da Vinci
Castello dei Conti Guidi
Castello dei Conti Guidi
Il castello dei Conti Guidi nel borgo di Vinci, vicino a Firenze, dal 1953 ospita il Museo Leonardiano.
Via del Castello, 10, Vinci (FI)
0.03 Chilometri da Museo Ideale Leonardo Da Vinci
Casa Natale di Leonardo
Casa Natale di Leonardo
La casa natale di Leonardo è un edificio situato in località Anchiano, a 3 km dal borgo di Vinci.
Via di Anchiano, località Anchiano, Vinci (FI)
1.58 Chilometri da Museo Ideale Leonardo Da Vinci
Santuario di Santa Maria delle Querce
Santuario di Santa Maria delle Querce
Il santuario di Santa Maria delle Querce si trova vicino al borgo di Lucignano, in Toscana.
Via della Cellina, 14, località Querce, Lucignano (AR)
13.70 Chilometri da Museo Ideale Leonardo Da Vinci
Chiesa di San Jacopo Maggiore
Chiesa di San Jacopo Maggiore
La chiesa di San Jacopo Maggiore si trova ad Altopascio, in Toscana.
Piazza Giuseppe Garibaldi, 9, Altopascio (LU)
20.42 Chilometri da Museo Ideale Leonardo Da Vinci
Pieve di San Piero in Campo
Pieve di San Piero in Campo
La Pieve di San Piero in Campo si trova nell'omonima frazione, vicino al borgo di Montecarlo, in Toscana.
Via S. Piero, 62, Montecarlo (LU)
21.73 Chilometri da Museo Ideale Leonardo Da Vinci
Chiesa di Sant'Andrea
Chiesa di Sant'Andrea
La Chiesa di Sant'Andrea del borgo di Montecarlo, in Toscana, fu eretta nel XIV secolo.
Via Roma, 18, Montecarlo (LU)
21.96 Chilometri da Museo Ideale Leonardo Da Vinci

Piú letti del mese

Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Grosio, tornando alle radici più antiche della Valtellina
Grosio, tornando alle radici più antiche della Valtellina
L'antico borgo in provincia di Sondrio custodisce un'area archeologica che racconta, tramite incisioni rupestri, la vita delle prime popolazioni della valle lombarda
By Stefano De Bernardi
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
E' il primo piatto tipico del borgo medievale marchigiano e il suo nome può trarre in inganno...
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di