Rocca Sanvitale - Cosa vedere a Fontanellato - Castelli, chiese, monumenti e musei - La rocca Sanvitale, nota anche come castello di Fontanellato, è un maniero d'epoca medievale interamente circondato da fossato colmo d'acqua di risorgiva.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Rocca Sanvitale

Cosa vedere a Fontanellato, Parma

La rocca Sanvitale, nota anche come castello di Fontanellato, è un maniero d'epoca medievale interamente circondato da fossato colmo d'acqua di risorgiva. L'originaria fortificazione a difesa del borgo di "Fontana Lata" fu eretta a partire dal 1124 per volere del marchese Oberto I Pallavicino. Nel XIV secolo i Visconti si impossessarono della fortezza, che nel 1378 Gian Galeazzo Visconti concedette in beneficio ai guelfi Sanvitale, come compenso per la loro fedeltà. Il castello si sviluppa su una pianta quadrata attorno a un cortile centrale, con quattro torri angolari, di cui tre cilindriche. La facciata principale, interamente rivestita in laterizio come il resto della struttura, è preceduta dal seicentesco ponte in muratura d'accesso, che conduce all'alta torre centrale. Sopra all'ampio portale d'ingresso ad arco a tutto sesto si aprono simmetricamente due portefinestre con balconcino in ferro battuto. In sommità si staglia un grande orologio seicentesco con quadrante interno ed esterno. L’unica lancetta dorata, arricchita con la raffigurazione centrale del Sole, è collegata a tre campane, che scandiscono il passare del tempo secondo un complesso schema; il quadrante esterno indica le 12 ore con numeri romani, le mezze ore con lance e i quarti d'ore con linee. A coronamento si elevano lungo il perimetro della torre e dell'intero castello merlature ghibelline, in parte coperte da tetti. Alla sinistra del torrione d'accesso si innalza in aggetto una seconda torre più piccola, che in origine fungeva da mastio e da ingresso alla rocca; la muratura mostra ancora a metà altezza i segni dei merli a coda di rondine accecati e dei bolzoni chiusi del ponte levatoio, che si collegava attraverso il portale centrale ad arco a tutto sesto col primitivo atrio d'ingresso, successivamente trasformato nella cappella di San Carlo. Al suo interno il castello conserva numerose sale visitabili al piano nobile e al piano terreno, ricche di affreschi in parte cinquecenteschi e ornate con pregevoli arredi e quadri risalenti al XVII e XVIII secolo; fra tutte spicca per importanza la Saletta di Diana e Atteone, dipinta dal Parmigianino tra il 1523 e il 1524.

Contatta ora Rocca Sanvitale

Compila questo modulo per metterti in contatto direttamente

Accetto i termini della privacy
Voglio ricevere la newsletter
TAGS :

Visita Fontanellato

Eventi a Fontanellato

Cosa vedere nei dintorni

Santuario della Beata Vergine del Santo Rosario
Santuario della Beata Vergine del Santo Rosario
Già nel 1628 fu associato alla Madonna di Fontanellato il primo miracolo; la successiva peste del 1630 riguardò il borgo di Fontanellato solo marginalmente, accrescendo tra i fedeli la fama taumaturgica della Madonna del Rosario.
Via IV Novembre, 19, Fontanellato (PR)
0.41 Chilometri da Rocca Sanvitale
Pieve Romanica di San Giorgio
Pieve Romanica di San Giorgio
La Pieve Romanica di San Giorno del Borgo di Vigoleno in Emilia Romagna, è tra le più rappresentative del territorio piacentino.
Via Libertà, Castello di Vigoleno, Vernasca (PC)
22.63 Chilometri da Rocca Sanvitale
Oratorio della Madonna delle Grazie
Oratorio della Madonna delle Grazie
L'Oratorio della Madonna delle Grazie è un elegante edificio del primo Seicento del borgo di Vigoleno, in Emilia Romagna.
Via Libertà, Castello di Vigoleno, Vernasca (PC)
22.67 Chilometri da Rocca Sanvitale
Museo del Mastio
Museo del Mastio
Il mastio era l’estrema difesa della rocca di Vigoleno, in Emilia Romagna.
Via Libertà, Castello di Vigoleno, Vernasca (PC)
22.68 Chilometri da Rocca Sanvitale
Museo degli Orsanti
Museo degli Orsanti
Il Museo degli Orsanti del borgo di Vigoleno, in Emilia Romagna, raccoglie testimonianze della vita degli Orsanti.
Via Libertà, Castello di Vigoleno, Vernasca (PC)
22.69 Chilometri da Rocca Sanvitale
Museo Geologico G. Cortesi
Museo Geologico G. Cortesi
Noto a livello internazionale, il Museo Geologico G. Cortesi di Castell'Arquato raccoglie diverse collezioni che permettono di seguire la storia evolutiva del bacino padano.
Via Sforza Caolzio, 57, Castell\'Arquato (PC)
24.31 Chilometri da Rocca Sanvitale
Museo Luigi Illica
Museo Luigi Illica
Luigi Illica, nato a Castell’Arquato fu uno degli esponenti della scapigliatura milanese, nonché uno dei principali librettisti dell’epoca post-verdiana. Lavorò per Giacomo Puccini, Alfredo Catalani, Umberto Giordano e Pietro Mascagni.
Scalinata Della Riva, 47, Castell\'Arquato (PC)
24.35 Chilometri da Rocca Sanvitale
Rocca Viscontea
Rocca Viscontea
Costruita su iniziativa della città di Piacenza nel 1342, la Rocca Viscontea di Castell'Arquato fu rinforzata ed ultimata da Luchino Visconti nel 1347.
Piazza Municipio, Castell\'Arquato (PC)
24.36 Chilometri da Rocca Sanvitale
Collegiata di Santa Maria Assunta
Collegiata di Santa Maria Assunta
L’attuale Collegiata di Santa Maria Assunta di Castell'Arquato fu terminata nel 1122.
Piazza don Enrico Cagnoni, Castell\'Arquato (PC)
24.39 Chilometri da Rocca Sanvitale

Piú letti del mese

4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di