Casa Cavassa - Cosa vedere a Saluzzo - Castelli, chiese, monumenti e musei - Casa Cavassa è uno degli edifici-simbolo del Rinascimento saluzzese, oggi è sede del Museo civico della città.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Casa Cavassa

Cosa vedere a Saluzzo, Cuneo

Casa Cavassa è uno degli edifici-simbolo del Rinascimento saluzzese, fu la dimora di Galeazzo Cavassa e del figlio Francesco, membri di una nobile famiglia originaria di Carmagnola, in ascesa politica alla corte dei Marchesi di Saluzzo.
Nei primi anni del Cinquecento, all’epoca di Francesco, la residenza visse il suo momento di massimo splendore e fu frequentata da intellettuali e personaggi di corte di alto rango e inoltre fu oggetto di importanti interventi decorativi con artisti che si ispirarono ai modelli rinascimentali.
La casa fu trasformata in museo per iniziativa del marchese Emanuele Tapparelli D’Azeglio (1816-1890), diplomatico, cultore e collezionista d’arte, che nel 1883 la acquistò e intraprese importanti lavori di ristrutturazione. I restauri furono commissionati all’ingegnere torinese M. Pulciano e al pittore V. Avondo, che decisero di recuperare l’aspetto medievale e rinascimentale dell’edificio, eliminando tutto ciò che era stato realizzato in epoche successive e costruendo elementi architettonici ritenuti caratteristici di quell’epoca.
Il marchese Tapparelli procedette all’acquisizione sul mercato antiquario di oggetti che potessero documentare i Cavassa e, più in generale, di opere databili al 1400 e 1500, con l’intento di ricreare l’arredo della casa. Risale al 1888 il testamento del marchese Emanuele Tapparelli d’Azeglio.
Casa Cavassa viene destinata alla Città di Saluzzo con il mobilio e gli oggetti d’arte in essa contenuti affinché sia utilizzata “per uso di museo o per feste municipali”.
Ancora oggi si conservano alcune opere che testimoniano il fasto della casa all’inizio del 1500.
Tra queste spiccano sulla facciata di via S. Giovanni il portale marmoreo con il portone ligneo dello scultore lombardo Matteo Sanmicheli (1518 - 1528) in alto si osserva lo stemma dei Cavassa (con il cavèdano, pesce d’acqua dolce che risale la corrente) ed il motto di famiglia “droit quoi quil soit” (“avanti a qualunque costo” o “giustizia quale che sia”). Inoltre una delle pareti del loggiato conserva gli affreschi a grisaille, opera di Hans Clemer, raffiguranti alcune imprese di Ercole (1506 - 1511).
Il percorso museale si sviluppa su due piani, presentando una sequenza di 15 sale con soffitti lignei dipinti e pareti decorate. Tra le opere esposte all’interno delle sale si possono ricordare: la tavola dipinta e dorata raffigurante la Madonna della Misericordia di Hans Clemer (1499 c.) ed il coro ligneo tardogotico proveniente dalla cappella dei Marchesi di Saluzzo a Revello (sala 5); il polittico “L’adorazione dei Magi”, opera di Jacobino Longo, datato 1530 (sala 9); i ritratti di Carlo Emanuele I di Savoia e della consorte Caterina d’Austria, dipinti da Giovanni Caracca intorno al 1590 (sala 13).
TAGS :

Visita Saluzzo

Cosa vedere nei dintorni

Chiesa di San Giovanni
Chiesa di San Giovanni
La Chiesa di San Giovanni è uno degli edifici più importanti del borgo di Saluzzo.
Via S. Giovanni, 1 - 12037 , Saluzzo (CN)
0.02 Chilometri da Casa Cavassa
Antico Palazzo Comunale
Antico Palazzo Comunale
Il Palazzo Comunale di Saluzzo risale al 1462, durante il marchesato di Ludovico I e la Torre Civica era il simbolo di una forza indipendente dal potere marchionale e dall’influenza religiosa.
Salita al Castello, 26 - 12037 , Saluzzo (CN)
0.18 Chilometri da Casa Cavassa
La Castiglia
La Castiglia
La Castiglia era la residenza privilegiata e fortificata dei marchesi di Saluzzo, diventata fino al 1992 una prigione.
Piazza Castello 12037, Saluzzo (CN)
0.29 Chilometri da Casa Cavassa
Casa Pellico
Casa Pellico
Casa Pellico è un edificio di origine medievale, situato appena al di fuori della cerchia di mura del 1280.
Piazzetta dei Mondagli, 5 -12037 , Saluzzo (CN)
0.35 Chilometri da Casa Cavassa
Cattedrale Santa Maria Assunta
Cattedrale Santa Maria Assunta
La Cattedrale Santa Maria Assunta è uno degli edifici più visitati di Saluzzo e sorge sul luogo dell’antica Pieve di Santa Maria.
Piazza Risorgimento, 1 - 12037, Saluzzo (CN)
0.57 Chilometri da Casa Cavassa
Villa Belvedere
Villa Belvedere
Villa Belvedere, conosciuta anche come Villa Radicati, sorge sopra una terrazza naturale a cui si accede tramite un bel viale.
Via San Bernardino - 12037, Saluzzo (CN)
1.50 Chilometri da Casa Cavassa
Chiesa di San Bernardo
Chiesa di San Bernardo
La chiesa di San Bernardo, che sorge nell’omonima borgata, è considerata forse la più interessante dal punto di vista storico-artistico
12030 - San Bernardo, Ostana (CN)
23.75 Chilometri da Casa Cavassa
Sant' Antonio
Sant' Antonio
La frazione di Sant'Antonio, nel comune di Ostana, conserva i caratteri tipici dell'architettura tradizione e il cuore pulsante della piccola borgata è il Centro Polifunzionale "Lou Pourtoun"
12030 - Sant' Antonio, Ostana (CN)
24.10 Chilometri da Casa Cavassa
Museo Etnografico Ostana - Alta Valle Po
Museo Etnografico Ostana - Alta Valle Po
Il Civico Museo Etnografico dedicato all'Alta Valle Po si trova a Ostana, in Piemonte.
SP26, 42, Ostana (CN)
24.16 Chilometri da Casa Cavassa

Piú letti del mese

L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
La Toscana è una regione ricca di infiniti tesori storico-architettonici e naturali, dove si incontrano borghi di rara bellezza
By Simona PK Daviddi
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Da Olbia a Porto Torres, un itinerario che ci porterà alla scoperta di cinque fantastici borghi sardi tra mare ed entroterra
By Redazione
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Da Cavo a Cavo, un itinerario lungo le coste e i centri abitati della più importante isola della Toscana
By Redazione
Ricetta: Is Arrubiolus
Ricetta: Is Arrubiolus
Tra i dolci di Carnevale più amati in Sardegna, gli arrubiolus ogliastrini si aggiudicano il podio. Si tratta di dolcetti fritti molto deliziosi, realizzati con un goloso impasto a base di ricotta fresca
By Redazione
5 borghi lungo la spettacolare 'costa del dito' in Corsica
5 borghi lungo la spettacolare 'costa del dito' in Corsica
Un itinerario oltreconfine che saprà regalare momenti indimenticabili tra mare, natura, relax, andando alla scoperta di 5 borghi della Corsica
By Redazione
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
In onore del tortellino di Valeggio, conosciuto anche come "Ombelico di Venere" o "Nodo d'amore", annualmente a giugno viene celebrata a Valeggio sul Mincio la “Festa del Nodo d'Amore”
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di