Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea - Cosa vedere a Novalesa - Castelli, chiese, monumenti e musei - L'abbazia di Novalesa venne fondata nel 726 dal patrizio merovingio Abbone, in Val Cenischia.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea

Cosa vedere a Novalesa, Torino

A causa della sua posizione strategica, Carlo Magno fece dell'Abbazia benedettina di Novalesa un avamposto privilegiato per l'avanzata dei Franchi verso l'Italia e ne accrebbe ulteriormente i possedimenti. Proprio nell'epoca carolingia il monastero visse il periodo di maggior splendore, divenendo uno dei fari della diffusione della cultura europea. Abbandonata tra il 906 e il 926 a causa delle scorrerie saracene, fu ricostruita a partire dal XII secolo da un gruppo di monaci provenienti dall'abbazia di Breme, fondata dalla comunità novalicense dopo la fuga dalla casa madre.

Nel 1646 ai monaci Benedettini, ormai in numero ridottissimo, subentrarono i Cistercensi riformati di San Bernardo, i quali ressero l'abbazia fino alla sua soppressione, decretata nel 1798 dal governo rivoluzionario. Nel 1818 vi rientrarono i Benedettini, i quali si insediarono provenendo dall'Ospizio del Moncenisio, ma la loro presenza fu breve in quanto l'abbazia fu nuovamente soppressa a seguito delle leggi sabaude del 1855. Venduto all'asta, il complesso fu dapprima acquistato dal dott. Maffoni, che ne fece un centro di cure idroterapiche, quindi dal Convitto Umberto I che lo usò come residenza estiva. Infine, nel 1972 l'abbazia fu acquistata dalla Provincia di Torino, che vi insediò una nuova comunità di monaci Benedettini proveniente da San Giorgio di Venezia, la quale risiede tutt'oggi in monastero.

Annesse all'abbazia vi sono quattro cappelle, la principale delle quali, dedicata a S. Eldrado, presenta uno tra i più significativi cicli affrescati romanici d'Italia, datato al 1096/97 e raffigurante le scene della vita di S. Eldrado e di S. Nicola. Interessante anche la chiesa abbaziale, edificata nelle sue forme attuali nel 1715 su progetto di Antonio Bertola; essa ospita all'interno, sulla parete sinistra della navata, resti di affreschi dell'XI secolo, mentre un altro ciclo risalente al XV secolo decora parte del coro.

L'abbazia è stata recentemente arricchita dall'apertura del Museo Archeologico, che raccoglie i reperti emersi nel corso degli scavi e delle indagini archeologiche compiuti tra il 1978 e il 2008. Il Museo, collocato nell'area del portico del chiostro dei novizi e nell'antico refettorio abbaziale, raccoglie al proprio interno elementi lapidei, ceramici, vitrei e ad affresco datati dal I sec. d.C. fino all'epoca rinascimentale. L'abbazia ospita anche un laboratorio del restauro del libro, le cui tecniche sono illustrate nella sezione dedicata a quest'arte all'interno del Museo Archeologico.

Contatta ora Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea

Compila questo modulo per metterti in contatto direttamente

Accetto i termini della privacy
Voglio ricevere la newsletter
TAGS :

Visita Novalesa

Eventi a Novalesa

Cosa vedere nei dintorni

Museo archeologico dell'Abbazia
Museo archeologico dell'Abbazia
Inaugurato nel 2009, il Museo Archeologico dell'Abbazia di Novalesa è ospitato nelle sale dell'antico refettorio dei monaci e nel portico prospettante sull'antico cortile dei novizi.
Borgata San Pietro, 4, Novalesa (TO)
0.01 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea
Museo di Arte Religiosa Alpina
Museo di Arte Religiosa Alpina
Novalesa, antichissimo borgo sito ai piedi del valico del Moncenisio, ha da sempre legato la sua storia a quella della famosa abbazia benedettina.
Via Maestra, 19, Novalesa (TO)
1.20 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea
Cappella della Santa Madonna Addolorata di Borgetto
Cappella della Santa Madonna Addolorata di Borgetto
L'affresco della Cappella della Santa Madonna Addolorata si trova in località Borgetto, nei pressi di Novalesa, in Piemonte.
Frazione Borgetto, Novalesa (TO)
1.28 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea
Museo etnografico di vita montana in Val Cenischia
Museo etnografico di vita montana in Val Cenischia
Il Museo Etnografico di Novalesa è sito sulla via Maestra del borgo.
Via Maestra, 46, Novalesa (TO)
1.29 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea
Casa degli Affreschi
Casa degli Affreschi
La Casa degli Affreschi di Novalesa è uno dei simboli che unisce il borgo con il colle e la strada del Moncenisio.
Via Maestra, 69, Novalesa (TO)
1.30 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea
Ecomuseo Terre al Confine
Ecomuseo Terre al Confine
Il piccolo borgo di Moncenisio ospita nell'antica "casa comune" l'Ecomuseo Terre al Confine, in Valle Susa.
Via Trento, Moncenisio (TO)
3.56 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea
Cattedrale di San Giusto
Cattedrale di San Giusto
La chiesa abbaziale di San Giusto di Susa, attuale cattedrale, venne consacrata il 18 ottobre 1027.
Piazza San Giusto, Susa (TO)
5.49 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea
Aree Archeologiche di Susa
Aree Archeologiche di Susa
Susa, città di origine celtica, acquisì con la conquista romana l'importantissimo ruolo di punto nevralgico lungo la via delle Gallie.
Arco di Ottaviano Augusto, Via degli Archi, Susa (TO)
5.52 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea
Castello di Susa - Museo civico
Castello di Susa - Museo civico
Il castello della Contessa Adelaide di Susa si apre al pubblico con un percorso di scoperta delle sue origini.
Via al Castello, 14, Susa (TO)
5.57 Chilometri da Abbazia Benedettina dei SS. Pietro e Andrea

Piú letti del mese

Ricetta: il Panficato gigliese
Ricetta: il Panficato gigliese
Discepolo del panforte senese, il panficato è il dolce tipico di Giglio Castello che viene preparato con fichi secchi e noci e tanti altri prodotti tipici dell'isola
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Civitas Medievale a Dozza: un viaggio nel tempo a due passi da Bologna
Civitas Medievale a Dozza: un viaggio nel tempo a due passi da Bologna
Da non perdere, all'inizio di marzo il borgo di Dozza ospiterà il pittoresco evento Civitas Medievale.
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di