Basilica del Santo Sepolcro - Cosa vedere a Acquapendente - Castelli, chiese, monumenti e musei - La Basilica del Santo Sepolcro è il Duomo di Acquapendente, nel Lazio.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Basilica del Santo Sepolcro

Cosa vedere a Acquapendente, Viterbo

  • Via Julia De Jacopo, 33, Acquapendente (VT)

La basilica romanica del Santo Sepolcro di Acquapendente risale al X secolo appartiene storicamente all'ordine benedettino. È dedicata al Santo Sepolcro perché vi è conservata una pietra macchiata di sangue che secondo la tradizione proveniente dal Santo Sepolcro di Gerusalemme.

La cattedrale di Acquapendente è stata edificata nel X secolo ed è legata ad una leggenda secondo cui Matilde di Westfalia, madre dell'imperatore Ottone I, in viaggio dalla Germania verso Roma per costruirvi una chiesa dedicata al Santo Sepolcro, fu costretta a fermarsi ad Acquapendente perché i muli che portavano l'oro necessario alla fondazione non volevano più proseguire. L'imperatrice ebbe in sogno la spiegazione di quanto accaduto: per volontà divina era ad Acquapendente che la chiesa doveva essere eretta.

La basilica è a tre navate divise da pilastri, con transetto e abside sopraelevati, al di sotto dei quali si estende la cripta in stile romanico dell'XI secolo, articolata in trentaquattro campate coperte da volte a crociera impostate su ventiquattro colonne. Nella cripta si trova il sacello contenente la reliquia del Santo Sepolcro, una struttura che riproduce in miniatura la chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Sono presenti anche due bassorilievi accreditati ad Agostino di Duccio: L'Angelo e Vittoria di San Michele sul drago e Tobiolo.

Nel periodo medioevale, la basilica era frequentata da pellegrini e da crociati, essendo situata sulla Via Francigena diretta a Roma. Ha assunto il titolo di cattedrale dal 1649 ed è stata oggetto nel corso dei secoli di numerosi interventi di abbellimento. La facciata dell'edificio è frutto di lavori di restauro promossi nel 1746 da papa Benedetto XIV, lavori che interessarono anche l'interno.

TAGS :

Visita Acquapendente

Eventi a Acquapendente

Cosa vedere nei dintorni

Museo della Città
Museo della Città
Il Museo della città di Acquapendente si trova sull'antico tracciato urbano della Via Francigena, nel Lazio.
Via Roma, 134-136, Acquapendente (VT)
0.20 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro
Museo del Fiore
Museo del Fiore
Il museo del Fiore si trova nei pressi del borgo di Acquapendente, nel Lazio.
Località Giardino, Torre Alfina, Acquapendente (VT)
4.35 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro
Castello di Torre Alfina
Castello di Torre Alfina
Torre Alfina è un piccolo borgo medievale nei pressi di Acquapendente, nel Lazio.
Via al Castello, 18, Acquapendente (VT)
6.15 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro
Villa Cahen
Villa Cahen
Villa Cahen si trova all'interno della Selva di Meana, nei pressi del borgo di Allerona, in Umbria.
Strada Provinciale 50, Allerona (TR)
8.74 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro
Collegiata dei Santi Leonardo e Cassia
Collegiata dei Santi Leonardo e Cassia
La Collegiata dei Santi Leonardo e Cassia si trova a San Casciano dei Bagni, in Toscana.
Via S. Cassiano, 17, San Casciano dei Bagni (SI)
14.35 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro
Fortezza Orsini
Fortezza Orsini
La fortezza Orsini di Sorano, in Toscana, sorse come rocca aldobrandesca nel corso del XII secolo.
Via Giuditta Finetti, 1, Sorano (GR)
14.42 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro
Museo del Medioevo e del Rinascimento
Museo del Medioevo e del Rinascimento
Il Museo del Medioevo e del Rinascimento del borgo di Sorano, in Toscana, è ospitato all'interno della Fortezza Orsini.
Piazza Cairoli, 3, Sorano (GR)
14.44 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro
Sinagoga di Sorano
Sinagoga di Sorano
La sinagoga di Sorano, situata lungo via Selvi, è stata per alcuni secoli uno dei luoghi di culto più importanti del borgo.
Via Giovanni Selvi, 7, Sorano (GR)
14.46 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro
Fortezza di Radicofani
Fortezza di Radicofani
La costruzione del castello di Radicofani, in Toscana (IX sec.) è da attribuire ai Carolingi.
Via della Città Fortificata, 10, Radicofani (SI)
19.25 Chilometri da Basilica del Santo Sepolcro

Piú letti del mese

Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di