Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari - Cosa vedere a Riccia - Castelli, chiese, monumenti e musei - Il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Riccia, in Molise, si trova all'interno dell'antico Magazeno Di Capua.

 
CERCA PER ZONA

Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Cosa vedere a Riccia, Campobasso

Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari

L’antico Magazeno si trova nel punto più alto di Piano della Corte: composto da due piani, la parte a pian terreno è in pietra da taglio con due aperture ad arco, ognuna dà rispettivamente accesso ai due vani che compongono lo spazio interno. Al piano superiore, in mattoni con ben quattro aperture a tutto sesto, si giunge grazie ad una scala esterna. Gli archi sovrastano un ballatoio, sorretto da due archi inferiori, che valorizzano ed allo stesso tempo abbelliscono il complesso architettonico nella sua completezza. Attualmente al piano inferiore del Magazeno è presente il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Riccia. Questi, viene inaugurato nel Maggio del 1997 a seguito del lavoro, svolto dall'Associazione culturale "Tempo e Memoria", di ricerca e di restauro dei numerosi pezzi (più di 400) oggi presenti al piano terreno dell'antico "Magazeno", sito nell'antico borgo medievale di Piano della Corte.

Nel Museo si possono ammirare diversi arnesi usati dalle più antiche, sagge ed esperte generazioni dell'abitato, come "u Paleméne", una vasca scavata nella pietra locale all'interno della quale veniva pigiata l'uva per il vino, oppure "u Muttille", risalente al 1700, e cioèun imbuto in legno, o ancora i telai del 1800 per la tessitura della lana, della tela e dei tappeti per casa. Negli ultimi tempi il Museo si è arricchito anche del primo aratro in legno, del 1700, di un abito da sposa contadino di fine '800, di una vestaglia da notte lavorata con telai degli inizi del '900, ma anche di strumenti musicali come trombe e tromboni, sempre della fine dell'800, di una bilancia da emporio con tutti gli annessi d'epoca per il sale degli inizi del '900.

"U Strizzoqul", nome quasi impossibile da pronunciare, era invece un gioco per i ragazzi che consisteva in uno scoppietto ad aria compressa in sambuco con colpi di canapa, e da apprezzare sicuramente tutti gli attrezzi per il calzolaio dei primi anni '20, con il "Manuale del Calzolaio" Uric del 1929, un paio di scarpe con chiodi, i famosi "centrelli" del 1920, una bascuglia per pesare i vitelli, una bottiglia di gassosa artigianale del 1930, un telegrafo del 1914, "a tremmaie", unità di misura per il grano con i relativi muzetti da 22 chilogrammi ciascuno, ed infine un mortaio del 1915 per la preparazione della polvere da sparo. Presente nel Museo anche una delle finestre in legno dell'antica Torre Medievale.

Orari da Maggio a Ottobre: 9 - 18.30.
Ingresso gratuito.

TAGS :

Visita Riccia

Eventi a Riccia

Cosa vedere nei dintorni

Castello Medievale
Il Castello Medievale di Riccia, in Molise, ospita anche il Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari.
Viale F. Ciccaglione, 20-24, Riccia (CB)
0.04 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Chiesa Madre di Santa Croce
La Chiesa Madre di Santa Croce sorge nel cuore del borgo di Celenza Valfortore, in Puglia.
Piazza Umberto I, 1 , Celenza Valfortore (FG)
14.22 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Santuario della Madonna di Giosafat
Il Santuario della Madonna di Giosafat sorge nei pressi del borgo di San Marco la Catola, in Puglia.
SP2, 55, San Marco la Catola (FG)
14.62 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Palazzo Giordano
Palazzo Giordano si trova nel centro di Oratino, in Molise.
Piazza Giordano, 28, Oratino (CB)
23.55 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Torre del Priore
Il Palazzo e la Torre del Gran Priore di Alberona, in Puglia, risale al XII sec.
Piazza Civetta, 11, Alberona (FG)
24.65 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Rocca di Oratino
La torre è ubicata su di uno sperone roccioso nei pressi di Oratino, in Molise.
Strada Provinciale 41 Garibaldi, 32, Contrada Rocca, Oratino (CB)
24.73 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Torre Normanna
Dall’alto della Torre Normanna si gode un panorama stupendo sull’intero borgo di Pietramontecorvino.
Via Arco Ducale, Pietramontecorvino (FG)
24.78 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Palazzo Ducale
Il Palazzo Ducale, sviluppandosi secondo l’asse est-ovest, costituisce con la Chiesa di Santa Maria Assunta, l’elemento di chiusura del borgo di Pietramontecorvino.
Via Arco Ducale, Pietramontecorvino (FG)
24.79 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari
Chiesa Matrice di Santa Maria Assunta
Architettonicamente pregevole, la Chiesa Madre dedicata a Santa Maria Assunta è la più antica di Pietramontecorvino, e la sua costruzione risale al XII secolo circa.
Via Arco Ducale, Pietramontecorvino (FG)
24.84 Chilometri da Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari

Piú letti del mese

Conoscete Oriolo, la 'Matera calabrese'?
Conoscete Oriolo, la 'Matera calabrese'?
Alla scoperta di un piccolo borgo medievale in provincia di Cosenza che non ha nulla da invidiare alla Città dei Sassi
By Redazione
Ricetta: la torta di riso salata di Riomaggiore
Ricetta: la torta di riso salata di Riomaggiore
Alla scoperta di un'antica specialità ligure, nonché piatto tipico del borgo marinaro delle Cinque Terre
By Redazione
A Ricetto di Candelo è custodita... la ricetta del gusto e dell'amore
A Ricetto di Candelo è custodita... la ricetta del gusto e dell'amore
L'antico borgo fortificato in provincia di Biella si appresta a offrire ai suoi visitatori itinerari enogastronomici e cene romantiche. Ecco gli appuntamenti primaverili
By Redazione
Ricetta: la paella algherese
Ricetta: la paella algherese
Un'ottima rivisitazione sarda di un primo piatto tipico spagnolo
By Redazione
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Bellagio, il borgo preferito dai big della storia
Tanti grandissimi personaggi del passato hanno soggiornato nella 'perla del Lago di Como'. Ecco chi erano...
By Joni Scarpolini
Arnosto, il villaggio delle fiabe che vuole diventare una splendida realtà turistica
Arnosto, il villaggio delle fiabe che vuole diventare una splendida realtà turistica
Ai piedi delle Alpi Orobiche c'è un piccolo borgo in pietra che entro il prossimo anno diventerà un centro di promozione e animazione culturale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi