Duomo di Bomarzo - Cosa vedere a Bomarzo - Castelli, chiese, monumenti e musei - Il Duomo di Bomarzo, nel Lazio, si trova nel centro storico del borgo.
 
CERCA PER ZONA

Duomo di Bomarzo

Cosa vedere a Bomarzo, Viterbo

  • SP20, Bomarzo (VT)

L'evangelizzazione di Bomarzo deve risalire ad un periodo molto antico se già nel VI secolo possedeva un vescovo ed un capitolo. Lo storico Flavio Biondo ipotizza addirittura che il Papa Sabiniano, pontefice dal 604 al 606, sia nato proprio a Bomarzo. Da ciò possiamo arguire che già in epoca bizantina il borgo fosse anche provvisto di una chiesa di una certa importanza, costruita in stile paleocristiano. In età carolingia il duomo venne probabilmente modificato, come dimostrano alcuni elementi architettonici risalenti al VII-IX secolo.

La struttura attuale risale al XV secolo e risente dello stile di Filippo Brunelleschi che in quel periodo operava a Firenze. Nel 1546, sotto la loggia della facciata, fu scavato un pozzo a beneficio della comunità bomarzese. L'opera, voluta dal defunto Signore di Bomarzo Giovanni Corrado Orsini, fu completata dalla di lui nuora Giulia Farnese mentre suo marito, Pier Francesco detto Vicino, era in Germania a combattere per Carlo V. Ulteriori modifiche si ebbero nel Seicento, quando furono completate la facciata e la gradinata di accesso.

La facciata, dalle linee sobrie e semplici, è caratterizzata da un'elegante scalinata a ferro di cavallo, risalente al XVII secolo. Altri elementi salienti sono le porte, ingentilite da dei lacunari classicheggianti, ed i pignoni inseriti nel secondo ordine, contemporaneo alla gradinata.

L'interno della chiesa è a tre navate divise da pilastri in peperino, e si accorda bene con l'austerità e l'eleganza dell'esterno. Nell'altare maggiore è inserita una pregevole pala raffigurante Sant'Anselmo che sostiene la città di Bomarzo e la rivolge alla Vergine Assunta, a cui è dedicato il duomo. Sotto l'altare sono custodite le spoglie del santo stesso.

La torre campanaria, eretta su una struttura di origine etrusca, è costruito in blocchi di peperino. L'unica particolarità è rappresentata da una lapide romana raffigurante un uomo ed una donna, che è stata inglobata nella struttura del campanile.

TAGS :

Visita Bomarzo

Eventi a Bomarzo

Cosa vedere nei dintorni

Parco dei Mostri
Parco dei Mostri
Il Parco dei Mostri è un complesso monumentale che si trova a Bomarzo, nel Lazio.
Via del Lavatoio, 121, località Giardino, Bomarzo (VT)
0.32 Chilometri da Duomo di Bomarzo
Palazzo Comunale
Palazzo Comunale
Il Palazzo Comunale di Vitorchiano è racchiuso tra due torri
Piazza Sant'Agnese, 16 - 01030, Vitorchiano (VT)
7.09 Chilometri da Duomo di Bomarzo
Moai di Vitorchiano
Moai di Vitorchiano
Il Moai di Vitorchiano fu scolpito negli anni 90 esclusivamente a mano con le tipiche asce maori e con pietre taglienti.
Strada Provinciale 23 della Vezza, 19 - 01030, Vitorchiano (VT)
7.15 Chilometri da Duomo di Bomarzo
Chiesa della Madonna di San Nicola
Chiesa della Madonna di San Nicola
Chiesa della Madonna di San Nicola ha un'unica navata ed è ricca di affreschi.
Via Borgo Cavour, 45 - 01030, Vitorchiano (VT)
7.33 Chilometri da Duomo di Bomarzo
Casa di Santa Rosa
Casa di Santa Rosa
La casa di Santa Rosa è il luogo in cui la santa avrebbe compiuto dei miracoli.
Via Casa di Santa Rosa - 01100, Vitorchiano (VT)
7.62 Chilometri da Duomo di Bomarzo
Parco Cinque Sensi
Parco Cinque Sensi
La caratteristica principale del Parco Cinque Sensi è il percorso a piedi scalzi, ispirato ai Barfußpark nordeuropei.
Via Gramignana, 1 - 01030, Vitorchiano (VT)
8.24 Chilometri da Duomo di Bomarzo
 Palazzo Farnese
Palazzo Farnese
Il Palazzo Farnese (o Villa Farnese) si trova a Caprarola, nel Lazio.
Piazza Farnese, 1, Caprarola (VT)
18.13 Chilometri da Duomo di Bomarzo
Museo Geologico e delle Frane
Museo Geologico e delle Frane
Il Museo Geologico e delle Frane del borgo di Civita, nel Lazio, illustra la lotta di Civita per la sua sopravvivenza.
Palazzo Alemanni, Piazza San Donato, Civita, Bagnoregio (VT)
18.89 Chilometri da Duomo di Bomarzo

Piú letti del mese

Ricetta: le Ferratelle abruzzesi
Ricetta: le Ferratelle abruzzesi
Le Ferratelle o pizzelle abruzzesi sono un dolce simile ai noti “waffles”.
By Redazione
I borghi del tartufo: il profumo della buona terra
I borghi del tartufo: il profumo della buona terra
Gioiello delle nostre tavole, il tartufo è uno dei prodotti più buoni e pregiati che ci siano.
By Antonella Andretta
Ricetta: Il Bagnun di acciughe
Ricetta: Il Bagnun di acciughe
Il Bagnun di acciughe è una succulenta ricetta dal sapore tradizionale di Sestri Levante.
By Redazione
AgrieTour e il circuito e-borghi: il volto dell’Italia più vera, all’insegna dell’ospitalità rurale
AgrieTour e il circuito e-borghi: il volto dell’Italia più vera, all’insegna dell’ospitalità rurale
Il 15 e il 16 novembre AgrieTour sarà in grado di offrire un panorama completo del mercato e della cultura dell'ospitalità rurale.
By Luciana Francesca Rebonato
Ricetta: la Seupetta di Cogne
Ricetta: la Seupetta di Cogne
La Seupetta di Cogne è un piatto tipico dell’antica tradizione valdostana.
By Redazione
Finlandia, borghi sospesi tra le acque
Finlandia, borghi sospesi tra le acque
La Finlandia è un paesaggio composto per il 10% da laghi, un luogo in cui si possono compiere esperienze autentiche nella natura e scoprire borghi tipici disseminati in ambiente singolare.
By Nicoletta Toffano
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di