La più grande risorsa online su turismo lento e borghi

La storia degli Orsanti: a Vigoleno nacquero i primi artisti di strada


Giovedì 04 aprile 2019

Nel borgo medievale piacentino è custodito un museo che racconta la vita girovaga di antichi ammaestratori di orsi, protagonisti di spettacoli acrobatici in tutta Europa durante il 1700

Condividi
La storia degli Orsanti: a Vigoleno nacquero i primi artisti di strada

Se a Disneyland c'è Topolino e a Gardaland c'è il draghetto Prezzemolo, a Vigoleno c'è un orso a farvi da anfitrione. Un orso di legno, non allarmatevi. Varcando le mura difensive e percorrendo un breve tratto in acciottolato che dall’ingresso principale conduce al cuore del villaggio, vi imbatterete nella riproduzione di un imponente mammifero che, posto su un piedistallo, vi darà ufficialmente il benvenuto in questo piccolo borgo medievale adagiato sui colli piacentini.

Chi sceglie di trascorrere un pomeriggio a Vigoleno, oltre al mastio (il castello che domina la valli dell'Ongina e dello Stirone) e alla Pieve di San Giorgio (la chiesa più antica del borgo), non può perdersi il Museo degli Orsanti. Realizzato dall’attrice e burattinaia Maria Teresa Alpi, il museo è un percorso rievocativo molto folcloristico che, attraverso la riproposizione di orsi in cartapesta a grandezza naturale e l’esposizione di antichi mezzi di trasporto, strumenti musicali, maschere, costumi di scena, quadri e stampe d’epoca, racconta la vita itinerante degli Orsanti, ammaestratori di orsi e artisti di strada che, durante il 1700, lasciavano le loro terre (Emilia-Romagna, Toscana e Liguria) per raggiungere le piazze di Londra, Parigi e Praga, dove si esibivano insieme a questi giganteschi mammiferi, mettendo in scena show acrobatici e sorprendenti.

Una volta individuato un punto della città sufficientemente esposto al via vai di gente, gli orsanti allestivano il palco per le loro perfomance. Fra tutti gli animali addestrati (scimmie, pappagalli e cammelli), il "cavallo di battaglia" era indubbiamente l’orso, il cui peso si aggirava intorno ai 350 chili e, quando si alzava sulle due zampe posteriori, raggiungeva i due metri d’altezza: uno spettacolo davvero impressionante. Il Museo degli Orsanti rappresenta l'unica testimonianza europea dell'arte di strada. E gli abitanti di Vigoleno ne custodiscono gelosamente la memoria, raccontandola a grandi e piccini. 

Condividi

Non perderti nulla dal mondo di e-borghi

Metti “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook e clicca su “Segui”
Ammira fantastiche foto sul nostro profilo Instragram
Iscriviti al nostro esclusivo canale Youtube
Segui i nostri tweet su Twitter
Iscriviti alla newsletter e potrai anche scaricare la nostra rivista e-borghi travel

Dormire, mangiare, comprare...

Castello di Vigoleno
Il Castello di Vigoleno è un luogo elegante e raffinato in cui è possibile soggiornare o assapora...
Piazza IV Novembre, 2 - 29010, Vigoleno
Ristorante 'Taverna al Castello'
Il Ristorante "Taverna al Castello" si trova nel cortile del Castello di Vigoleno, in Emilia Roma...
Via Libertà, 12, Castello di Vigoleno, Vigoleno

Le nostre collaborazioni

cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2021 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360