Tra il pittoresco centro storico, gli affacci sulle distese di ulivi e vigneti, il vino bianco Locorotondo DOC, l’olio extravergine di oliva, le orecchiette, gli involtini di trippa e il galletto castrato al forno.
 
CERCA PER ZONA

Puglia: il borgo di Locorotondo, meraviglia della Murgia dei Trulli, terra del vino e dell’olio.

Thu, 03 Jan 2019
Puglia: il borgo di Locorotondo, meraviglia della Murgia dei Trulli, terra del vino e dell’olio.

Locorotondo è una meraviglia nel cuore della Murgia dei Trulli. Incanta la singolare forma circolare del suo cuore antico, formato da una serie di anelli concentrici che assumono la conformazione di una torta.

Situato su di un poggio, Locorotondo regala affacci sul territorio che si propone come un mosaico di vigneti e macchie di bosco mediterraneo, muri a secco e uliveti, masserie e trulli.

Affascinante il suo nucleo antico, più volte scelto come set cinematografico, dove è il bianco della calce a dominare ogni scorcio, abbagliante sfondo dei tesori barocchi ed esaltante e luminosa cornice dei tanti balconi fioriti delle case dai tipici tetti a punta.

Chiesa Madre di San Giorgio

E’ piazza Vittorio Emanuele il salotto del centro, da dove inizia uno dei percorsi di scoperta di questo tesoro della terra di Puglia, tra i pilastri ottocenteschi dell’antica Porta Napoli, la settecentesca biblioteca comunale, il barocco palazzo Morelli, dal bel portale e dai bei balconcini in ferro battuto, e la chiesa Madre dedicata a San Giorgio, patrono del borgo, costruita tra il 1790 e il 1825, dalla facciata in stile neoclassico e il campanile di 47 metri d’altezza, chiesa che custodisce all’interno quarantadue formelle lapidee a bassorilievo di fine Cinquecento, con storie del Nuovo e del Vecchio Testamento, altari barocchi a intarsi marmorei policromi e preziose tele.

Tra le vie di Locorotondo

Da Locorotondo passa la strada del vino della valle d’Itria. Il Locorotondo DOC è uno dei più importanti e apprezzati vini di Puglia, prodotto delle vigne locali, di quelle della vicina Cisternino e in parte delle vigne del comune di Fasano. Dal colore verdolino brillante e dal profumo leggermente fruttato è ottimo come aperitivo e ben si accompagna con antipasti, verdure e piatti a base di pesce.

Locorotondo è però anche il suo ottimo olio extravergine di oliva. Numerosi sono infatti i frantoi sparsi sul suo territorio dove fermarsi per una degustazione e per qualche acquisto.

Locorotondo

Non si lascia quest’angolo di Puglia senza aver provato la sua ottima cucina. Tante le specialità locali tra cui le classiche orecchiette da gustare con un saporito sugo di carni miste, le “gnummerèdde suffuchete”, gli involtini di trippa preparati con cipolla, pomodorini schiacciati, listarelle di pecorino, sedano, peperoncino e acqua, e il galletto castrato al forno.

Notizie correlate

Una giornata a Castell'Arquato, tra vicoli saliscendi e una leggenda più viva che mai...
Una giornata a Castell'Arquato, tra vicoli saliscendi e una leggenda più viva che mai...
Vi portiamo in uno dei borghi medievali meglio conservati dell'Emilia-Romagna e dell'intero Nord Italia, alla riscoperta di un'atmosfera d'altri tempi e di un mistero ancora tutto da risolvere
By Stefano De Bernardi
Positano tra leggende, spiaggette incantevoli e moda
Positano tra leggende, spiaggette incantevoli e moda
Ecco qualche curiosità sulla perla della Costiera Amalfitana
By Redazione
Domenica a Vigoleno, un mini mondo (medievale) a parte
Domenica a Vigoleno, un mini mondo (medievale) a parte
Vi raccontiamo una fresca giornata di primavera trascorsa nel minuscolo borgo medievale sui verdi colli piacentini
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini

Piú letti del mese

Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
E' il primo piatto tipico del borgo medievale marchigiano e il suo nome può trarre in inganno...
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
A pochi chilometri da Domodossola, immerso nella natura alpina, sorge un suggestivo maniero medievale che, dopo secoli di invasioni, oggi vigila sull'antico borgo in pietra e attira i turisti anche della vicina Svizzera
By Joni Scarpolini
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di