La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Polignano a Mare: bellezza sempre di stagione


Lunedì 10 dicembre 2018

Il fascino del mare d'inverno, un’emozione che in Puglia non si può non vivere

Condividi
Polignano a Mare: bellezza sempre di stagione

Un viaggio che va fatto. Una sensazione da provare.
C’è infatti un’emozione che in Puglia non si può non vivere.
Quella del mare d’inverno: bellissimo. Scenari di assoluto silenzio.

Il mare, il nostro azzurro: oggi così al centro di giuste paure per via dell’inquinamento cui lo sottoponiamo con violenza.

E allora pensiamo al mare sin d’ora, assaporando con lo sguardo il “blu dipinto di blu” della canzone di Domenico Modugno, il più celebre figlio della terra di cui vi parliamo: Polignano a Mare, nel barese.

Il nostro giro parte da San Vito, angolo che seduce. Frazione di Polignano, si presenta come mirabile e minuto complesso, con graziosa abbazia. La chiesetta, benedettina, risale al X secolo.

San Vito - Polignano a Mare

Puro splendore per chi entra da Bari. Attorno si coltiva la famosa carota di Polignano, presidio slow food. Nel circondario, le masserie storiche sono il segno di una campagna che donava ai suoi agiati villeggiatori spazi di ristoro.

Entriamo in città dopo aver salutato la statua di Domenico Modugno, nato nel 1928 in piazza Minerva (oggi dedicata ai Caduti di via Fani).

La cala di Lama Monachile, un tempo abitata dalla foca monaca, è lì che ci aspetta, con le sue alte fasce rocciose di protezione e con il massiccio ponte la cui paternità borbonica è stata da poco riconosciuta grazie alle ricerche dello studioso Carlo De Luca.

Guardi oltre l’orizzonte. Sei incantato. Cogli l'azzurro suadente di questo mare, Bandiera Blu dal 2008. Mare di grotte e falesie. Bello e sorprendente.

Polignano a Mare

Segnato da torri cinquecentesche come torre Incina, la più bella tra le superstiti. Tra le grotte che oggi ospitano una ristorazione gourmet o di distensione chic, c’è Grotta Palazzese, locale storico.   

Il porto, invece, non è mai stato grandioso quanto a importanza di pesca e commerci. Polignano, malgrado il suo bel mare, resta centro agricolo, grazie al suo vasto entroterra. E racconta gli albori dell’uomo, meglio se con l’aiuto di una guida (telefonate allo Iat: 080 4252336).

Molto interessante l’insediamento neolitico in contrada Santa Barbara, con il suo ipogeo Manfredi, vicinissimo alla costa (sul sito, da segnalare gli studi di Alfredo Geniola e Rocco Sanseverino).

Le vicende antiche di Polignano hanno riportato l’attenzione sul vaso di Capodimonte, splendido cratere greco scoperto qui in un orto, in un enorme sepolcro integro, dal vescovo Mattia Santoro nel 1785: perla dell’omonimo museo napoletano, fu poi trafugato alla fine del ‘700, finito a Londra e dopo al Metropolitan Museum di New York, dove si trova tuttora. 

Oltrepassato l’arco marchesale, sei nel centro storico.

Insieme con la Casa dell'Orologio, sede della vecchia università, la chiesa matrice di Maria Assunta domina la piazza centrale. All’interno, inestimabili le opere dello scultore Stefano da Putignano, vissuto a cavallo tra ‘400 e ‘500, e il polittico della Madonna con Bambino e Santi di Bartolomeo Vivarini, importante artista veneto quattrocentesco.

Oltre le chiese di Sant’Antonio e del Purgatorio (e dei Santi Medici Cosma e Damiano fuori le mura), è da scrutare nel centro storico la singolarità del nucleo abbarbicato sul mare, con balconate ideali per una passeggiata al leggero e dolce refolo marino. Bello il palazzo marchesale, oggi privato; così il palazzo di San Giuseppe, con annessa biblioteca. 

Polignano a Mare

Polignano è anche la patria di Pino Pascali, fondamentale artista del ‘900 italiano e internazionale, esponente dell’Arte Povera. Le sue opere sono dappertutto nel mondo e la Fondazione a lui intitolata è qui impegnata a far conoscere questo genio che ha detto troppo presto addio alla vita, scomparso in un incidente stradale a poco più di quarant’anni.

Proprio quest’anno il quarantennale dalla morte.

Polignano ti saluta, guardi ancora una volta il mare: la Puglia, da queste parti, ti abbraccia così.

Condividi

Dormire, mangiare, comprare...

B&B Amoredimare
Il B&B Amoredimare, a Polignano, è il bed and breakfast ideale per trascorrere le vacanze in Puglia.
Via San Vito, 149 - 70044, Polignano a Mare
Trattoria-Pizzeria Il Cuccundeo
Aperta a pranzo e cena, propone piatti della cucina tipica pugliese e creativa.
P.zza Aldo Moro, 14-70044, Polignano a Mare
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950