Il pittoresco borgo medievale di Giglio Castello tra affacci sul mare e una tavola tradizionale fatta di sapori intensi. Dai tradizionali piatti di pesce al coniglio selvatico alla cacciatora al buon vino locale.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Toscana: il borgo di Giglio Castello tra la vista straordinaria sull’arcipelago, un bicchiere di Ansonaco e il coniglio alla cacciatora

Toscana: il borgo di Giglio Castello tra la vista straordinaria sull’arcipelago, un bicchiere di Ansonaco e il coniglio alla cacciatora

E’ una vista straordinaria sull’arcipelago toscano e sull’Argentario quella che si gode dal borgo di Giglio Castello.

Una vista che tra sole e natura si perde all’orizzonte, dove il mare di Toscana si unisce al cielo. E’ sulle alture dell’isola del Giglio che il borgo medievale si erge quasi a vedetta dei suoi confini, troneggiando sui tesori naturali di questo fazzoletto di terra ad una manciata di chilometri da Porto Santo Stefano, tra lecci e corbezzoli, piante di lentisco e cisto, erica e mirto, elementi importanti della vegetazione spontanea dell’isola.

Dall’atmosfera rimasta praticamente intatta nel tempo, Giglio Castello è tra le mete più pittoresche delle nostre isole, cinta dalle imponenti mura d’impianto mediceo, intervallate da tre torrioni a pianta circolare e dalle tre porte d’ingresso al borgo eretto dai Pisani nel XII secolo, ripetutamente ampliato e restaurato dai Granduchi di Toscana.

E’ l’autobus a portarci al borgo arroccato a quattrocento metri sul livello del mare. Si vedono la Corsica, Montecristo, l’Elba, l’Argentario e Giannutri.

Dominate dall’imponente rocca aldobrandesca, le strette strade del borgo sormontate da archi s’intrecciano tra scale e scalette.

Nel cuore dell’abitato sorge la chiesa di San Pietro Apostolo dall’aspetto settecentesco, che custodisce quello che viene definito il “tesoro”, proveniente dalla cappella privata di papa Innocenzo XIII, da quest’ultimo donato al suo cappellano personale, il gigliese Olimpio Milani che nel 1725 lo donò alla chiesa di San Pietro.

Tesoro che comprende un crocifisso d’avorio attribuito al Giambologna, dei reliquiari settecenteschi, oltre al braccio reliquiario di San Mamiliano.

Lasciata la chiesa ecco l’arco di granito ed il pozzo che segnalano la presenza della cisterna interrata fatta realizzare dai Medici come ricompensa agli isolani capaci di respingere l’incursione saracena del 1799.

Giglio Castello va esplorato senza porsi una meta. La sua visita deve essere una lenta scoperta dei suoi dettagli e del suo fascino.

Ai pittoreschi scorci ed ai panorami sul mare s’alternano le piccole botteghe e i negozi oltre ai ristoranti dove assaporare le specialità locali.

Tra i piatti tipici del borgo c’è sicuramente il coniglio selvatico alla cacciatora, preparato con il pomodoro, le spezie cresciute nella macchia mediterranea ed il peperoncino. Al tipico coniglio locale si uniscono poi i tanti piatti di pesce e crostacei pescati nelle acque dell’arcipelago toscano, aromatizzati con i profumi di macchia, da accompagnare con un buon vino locale.

Prodotto tipico del borgo è il robusto vino bianco, fermo e secco, Ansonaco.

Coltivato fin dai tempi antichi in minuscoli terrazzamenti a picco sul mare, viene prodotto unendo l’autoctona uva Ansonica con un pò di Biancone, Malvasia, Procanico e Moscatello.

Imperdibile una sosta in una delle cantine di Giglio Castello per un assaggiare l’Ansonaco e magari acquistarne qualche bottiglia.

COMMENTI :

Eventi a Giglio Castello

  • Santa Barbara
    04-12-2020 | Giglio Castello (GR)
    Ricorrenze religiose

    Aggiungi al tuo calendario 2020-12-04 2020-12-04 Europe/Rome Santa Barbara Protettrice dei Marinai e dei Minatori. Giglio Castello

    Protettrice dei Marinai e dei Minatori.

    Borgo di Giglio Castello


Notizie correlate

Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Castrocaro Terme, armonia e well-being
Castrocaro Terme, armonia e well-being
Castrocaro Terme, dominato da una fortezza, racchiude tutti gli ingredienti del tipico bien vivre romagnolo.
By Simona PK Daviddi
Marzamemi
Marzamemi
Marzamemi, ovvero ‘marsà al-ḥamāma’, (baia delle tortore), borgo marinaro siciliano incastonato su una lastra di roccia che si affaccia sullo Ionio e posto geograficamente tra Pachino a (Sud) e Noto a (Nord), nella parte Sud Orientale dell’isola sicula.
By Luca Mandalà
San Candido, destinazione per tutte le stagioni
San Candido, destinazione per tutte le stagioni
Un borgo trentino di origine antiche che ancora oggi sa coniugare tra le sue vie il sapore della tradizione sudtirolese con la calda accoglienza italiana.
By Simona PK Daviddi
Sauris, passaggio a nord-est
Sauris, passaggio a nord-est
Incorniciato dai suggestivi paesaggi della Carnia, il borgo alpino di Sauris è noto per il suo Lago, il Prosciutto IGP, lo speck e la birra artigianale, la Zahre Beer.
By Redazione E-borghi Travel

Piú letti del mese

L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
La Toscana è una regione ricca di infiniti tesori storico-architettonici e naturali, dove si incontrano borghi di rara bellezza
By Simona PK Daviddi
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Da Olbia a Porto Torres, un itinerario che ci porterà alla scoperta di cinque fantastici borghi sardi tra mare ed entroterra
By Redazione
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Da Cavo a Cavo, un itinerario lungo le coste e i centri abitati della più importante isola della Toscana
By Redazione
Ricetta: Is Arrubiolus
Ricetta: Is Arrubiolus
Tra i dolci di Carnevale più amati in Sardegna, gli arrubiolus ogliastrini si aggiudicano il podio. Si tratta di dolcetti fritti molto deliziosi, realizzati con un goloso impasto a base di ricotta fresca
By Redazione
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
In onore del tortellino di Valeggio, conosciuto anche come "Ombelico di Venere" o "Nodo d'amore", annualmente a giugno viene celebrata a Valeggio sul Mincio la “Festa del Nodo d'Amore”
By Redazione
5 borghi lungo la spettacolare 'costa del dito' in Corsica
5 borghi lungo la spettacolare 'costa del dito' in Corsica
Un itinerario oltreconfine che saprà regalare momenti indimenticabili tra mare, natura, relax, andando alla scoperta di 5 borghi della Corsica
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di