E’ talmente squisito da essere stato insignito da riconoscimenti internazionali. Fantasioso e sfizioso, cambia sapore a seconda del pescato e ogni volta intriga come al primo assaggio

 
CERCA PER ZONA

Ricetta: Brodetto di Caorle, i tesori del mare del borgo di Caorle

Ricetta: Brodetto di Caorle, i tesori del mare del borgo di Caorle

In passato era protagonista sulle tavole delle famiglie dei pescatori: il brodetto di Caorle - o “broetto”, in dialetto veneto - è un piatto unico a base di pesce e può essere mangiato da solo o servito insieme alla proverbiale e locale polenta bianca oppure ancora con delle fette di pane casereccio. Lo si può assaggiare in infinite combinazioni perché ogni abitante ha il suo segreto che lo rende unico e la sua semplicità racconta la storia del mare, quando durante la navigazione i pescatori improvvisavano ricette con quanto avevano a disposizione dal regno di Nettuno. E’ un piatto unico, fra i più antichi e famosi della laguna, e le varianti sono moltissime perché oltre ai propri “tocchi” personali, ognuno usa il pesce che preferisce o quello che trova nel pescato del giorno.

Ingredienti

  • 2 chele di granchio oppure, in alternativa, 3-4 cicale di mare
  • 1 pesce San Pietro
  • 1 gallinella di mare
  • 1 coda di rospo
  • 500 grammi di seppie
  • 100 grammi di passata di pomodoro
  • olio extra vergine di oliva
  • aceto bianco
  • sale
  • pepe

Procedimento

 In un grande tegame mettete l’olio extravergine di oliva e iniziate a cuocere le chele del granchio, precedentemente tagliate a pezzetti. Aggiungete due bicchieri d’acqua e mezzo chilo di seppie, portando il tutto a ebollizione. A questo punto versate il resto del pesce - un pesce San Pietro, la gallinella di mare e la coda di rospo –, dopo averlo tagliato a tranci. Quando il pesce è cotto, spegnete il fuoco, aspettate una decina di minuti e versate nel tegame un bicchiere di aceto bianco, un pizzico di pepe, uno di sale e cento grammi di passata di pomodoro. In alternativa, potete usare oppure un terzo di un tubetto di pomodoro concentrato. A questo punto proseguite con la cottura finché il pomodoro non si rapprende e quando il brodetto è pronto, servitelo in un piatto fondo accompagnato con la polenta bianca. In alternativa, per una preparazione più veloce, potete utilizzare delle fette di pane casereccio.

 

Foto principale: www.turismovenezia.it

...buon appetito!

Eventi a Caorle

  • Caorle in Maschera
    Dal 21-02-2019 Al 10-03-2019 | Caorle (VE)
    Caorle in Maschera
    Carnevale

    Aggiungi al tuo calendario 2019-02-21 2019-03-10 Europe/Rome Caorle in Maschera stand enogastronomici di carne e pesce aperti tutti i giorni e domenica a pranzo.
    - ENTRATA LIBERA (escluso serate teatrali)
    Caorle

    stand enogastronomici di carne e pesce aperti tutti i giorni e domenica a pranzo.
    - ENTRATA LIBERA (escluso serate teatrali)

    Borgo di Caorle | Scopri di più

  • Incendio del Campanile
    Dal 13-07-2019 Al 14-07-2019 | Caorle (VE)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2019-07-13 2019-07-14 Europe/Rome Incendio del Campanile Ogni anno, il secondo sabato e la seconda domenica del mese di luglio, si svolge la Processione della Madonna dell'Angelo, che si snoda a piedi nel centro storico. Caorle

    Ogni anno, il secondo sabato e la seconda domenica del mese di luglio, si svolge la Processione della Madonna dell'Angelo, che si snoda a piedi nel centro storico.

    Borgo di Caorle | Scopri di più

  • San Rocco
    16-08-2019 | Caorle (VE)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2019-08-16 2019-08-16 Europe/Rome San Rocco Caorle

    Borgo di Caorle


Notizie correlate

Comacchio: il borgo, le anguille e la laguna
Comacchio: magia delle acque nel Delta del Po, da percorrere in barca per assaporarne il ritmo slow per poi dedicarsi alla star del borgo: l‘anguilla. Con tanto di museo dedicato e ben 48 ricette che la vedono protagonista
By Luciana Francesca Rebonato
Vrù (Torino), il borgo dei presepi dove Torino e Pisa si incontrano
Vrù è un piccola frazione di Cantoira, nelle Valli di Lanzo. Si tratta di un un borgo diroccato sulle montagne fermo in cui vivevano i minatori che estraevano il talco. Oltre che per i presepi e per le miniature della Mole di Torino e della Torre di Pisa.
By Antonia Gorgoglione
Puglia: il borgo di Locorotondo, meraviglia della Murgia dei Trulli, terra del vino e dell’olio.
Tra il pittoresco centro storico, gli affacci sulle distese di ulivi e vigneti, il vino bianco Locorotondo DOC, l’olio extravergine di oliva, le orecchiette, gli involtini di trippa e il galletto castrato al forno.
By Luca Sartori
Saint Vincent e Chatillon: i borghi simbolo della Valle d'Aosta
Due meravigliosi borghi che racchiudono tutta l'anima della Valle d'Aosta caratterizzati da attrazioni storiche, culturali, naturalistiche e legate al benessere
By Redazione
Polignano a Mare: bellezza sempre di stagione
Il fascino del mare d'inverno, un’emozione che in Puglia non si può non vivere
By Marino Pagano
Enzo Siciliano e Falerna, bellezze di 'Diamante'
Nel territorio del borgo di Castiglione Marittimo, qui Enzo Siciliano pensa il suo 'Diamante'.
By Marino Pagano
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi