Scenografico e medievale, racchiude nei suoi scorci l’integrità e la suggestione del passato, proposto anche con rievocazioni in costume

 
CERCA PER ZONA

Storia, arte e letteratura si intrecciano ad Arquà Petrarca, borgo incastonato nei Colli Euganei, fra i più belli d’Italia
Mon, 13 Aug 2018

Storia, arte e letteratura si intrecciano ad Arquà Petrarca, borgo incastonato nei Colli Euganei, fra i più belli d’Italia

Arquà Petrarca, borgo medievale alle pendici dei Colli Euganei e in provincia di Padova, vede il suo nome originale, Arquà, modificato nel 1868 in Arquà Petrarca, in omaggio al Poeta che scelse la località per vivervi. I siti e i monumenti di interesse storico e culturale che il borgo racchiude, uniti al fascino e alla quiete che conquistarono il poeta Francesco Petrarca, hanno consentito al borgo di essere inserito nel prestigioso panel dei "Borghi più Belli d'Italia". Gli esempi di eccellenza artistica sono diversi, a iniziare da Palazzo Contarini, in stile gotico veneziano, che si affaccia su piazza Roma così come a prospettare sulla piazza è la chiesa di S. Maria Assunta, al cui interno è custodita la pregevole tela dell'Ascensione, opera di Palma il Giovane. Nel sagrato adiacente, è collocata la tomba del Poeta, un'arca in marmo rosso di Verona che tuttora contiene le spoglie del Petrarca. Da piazza Roma si arriva nella vicina piazza San Marco, cornice dell’Oratorio della Santissima Trinità – il Petrarca era solito recarvisi per pregare -, contenente un altare ligneo seicentesco e un'altra pala di Palma il Giovane. Annessa all’Oratorio è la Loggia dei Vicari, decorata con gli stemmi dei nobili rettori padovani. Nei pressi dell’Oratorio si trova la casa del Petrarca, dimora del poeta dal 1369, quando si trasferì ad Arquà: immerso in un giardino, l'edificio conserva una serie di cimeli storici e opere appartenuti al Poeta. L'attuale allestimento museale prevede diverse sezioni, per esempio “Iconografia del Petrarca e di Laura”, “Arquà e il territorio circostante”, “La tomba del Petrarca”, “Il mito della Casa: i registri dei visitatori”. Ancora arte per le strade del borgo, con Casa Strozzi, Villa Rova - tipico esempio di villa veneziana del Quattrocento -, Villa Centanin – con una mostra permanente di antichi pianoforti – e Villa Alessi, sede di concerti. E numerose sono le rievocazioni storiche del borgo di Arquà Petrarca, da abbinare alla scoperta della località e del suo mosaico di attrattive storiche, artistiche e letterarie.

Notizie correlate

Vrù (Torino), il borgo dei presepi dove Torino e Pisa si incontrano
Vrù è un piccola frazione di Cantoira, nelle Valli di Lanzo. Si tratta di un un borgo diroccato sulle montagne fermo in cui vivevano i minatori che estraevano il talco. Oltre che per i presepi e per le miniature della Mole di Torino e della Torre di Pisa.
By Antonia Gorgoglione
Puglia: il borgo di Locorotondo, meraviglia della Murgia dei Trulli, terra del vino e dell’olio.
Tra il pittoresco centro storico, gli affacci sulle distese di ulivi e vigneti, il vino bianco Locorotondo DOC, l’olio extravergine di oliva, le orecchiette, gli involtini di trippa e il galletto castrato al forno.
By Luca Sartori
Saint Vincent e Chatillon: i borghi simbolo della Valle d'Aosta
Due meravigliosi borghi che racchiudono tutta l'anima della Valle d'Aosta caratterizzati da attrazioni storiche, culturali, naturalistiche e legate al benessere
By Redazione
Polignano a Mare: bellezza sempre di stagione
Il fascino del mare d'inverno, un’emozione che in Puglia non si può non vivere
By Marino Pagano
Enzo Siciliano e Falerna, bellezze di 'Diamante'
Nel territorio del borgo di Castiglione Marittimo, qui Enzo Siciliano pensa il suo 'Diamante'.
By Marino Pagano
5 borghi romantici per emozioni fra poesia, sogno e realtà
5 borghi romantici, capolavori italiani ricchi di magia e dal fascino secolare che suscitano stupore e meraviglia. Per emozioni indimenticabili e che durano nel tempo
By Luciana Francesca Rebonato