Tutt’intorno, una cinta muraria che custodisce uno scrigno di preziosi e l’originale pavimentazione in pietra
 
CERCA PER ZONA

Montelupone, un borgo collinare medievale in una quinta storica edificata nel tempo e in più epoche.

Tue, 07 Aug 2018
Montelupone, un borgo collinare medievale in una quinta storica edificata nel tempo e in più epoche.

Si staglia a tredici chilometri da Macerata ed è annoverato fra I Borghi più Belli d’Italia. In posizione collinare, Montelupone vanta un centro storico straordinariamente ben conservato e il borgo è caratterizzato da mura castellane, da quattro porte d’ingresso - che nei secoli passati venivano chiuse al tramonto e riaperte all’alba - e dall’originale pavimentazione in pietra conservatasi sino a oggi. La cinta muraria percorre tutto il perimetro del centro storico per circa un chilometro di lunghezza e le torri presenti sono di due tipologie: a pianta rettangolare e a pianta pentagonale, queste ultime a testimonianza dell’avvenuta dominazione malatestiana. Nel centro del borgo si trova il trecentesco Palazzetto del Podestà - o dei Priori - con la torre civica e un loggiato a cinque archi sovrastato da altrettante bifore ogivali poste nel salone principale del piano nobile, che custodisce un affresco devozionale del Cinquecento. Al piano nobile ha sede la Pinacoteca Civica, da visitare insieme al Museo d’Arti e Mestieri Antichi, che ha sede nei sotterranei del Palazzo Comunale. Ottocentesco, il palazzo comunale custodisce il Teatro Storico Nicola Degli Angeli, in stile neoclassico con influenze palladiane mentre palazzo Emiliani custodisce un fregio del pittore Biagio Biagetti, raffigurante le “Quattro stagioni” interpretate attraverso il ciclo vegetativo del grano. Di grande pregio è la chiesa di S. Francesco, eretta per opera della Confraternita francescana nella seconda metà del Duecento e poi rimaneggiata nel tardo-barocco, contenente un coro ligneo settecentesco, quattro statue delle virtù teologali realizzate in stucco nel 1752 e un organo del 1753. Sul suo altare maggiore era collocata la Madonna del latte di Antonio da Faenza - 1525 -, ora ospitata all’interno della chiesa collegiata, che custodisce anche la Cappella dell’Addolorata, ridipinta da Cesare Peruzzi tra il 1934 e il 1941. Icona d’arte a Montelupone è anche la Chiesa di S. Chiara, sede dell’antico convento delle Clarisse ed eretta tra i secoli XV e XVIII, che conserva porte intarsiate nel 1796 da Cristoforo Casari e la grande tela dell’Annunciazione della Vergine, copia del Barocci del XVIII secolo.

Notizie correlate

Una giornata a Castell'Arquato, tra vicoli saliscendi e una leggenda più viva che mai...
Una giornata a Castell'Arquato, tra vicoli saliscendi e una leggenda più viva che mai...
Vi portiamo in uno dei borghi medievali meglio conservati dell'Emilia-Romagna e dell'intero Nord Italia, alla riscoperta di un'atmosfera d'altri tempi e di un mistero ancora tutto da risolvere
By Stefano De Bernardi
Positano tra leggende, spiaggette incantevoli e moda
Positano tra leggende, spiaggette incantevoli e moda
Ecco qualche curiosità sulla perla della Costiera Amalfitana
By Redazione
Domenica a Vigoleno, un mini mondo (medievale) a parte
Domenica a Vigoleno, un mini mondo (medievale) a parte
Vi raccontiamo una fresca giornata di primavera trascorsa nel minuscolo borgo medievale sui verdi colli piacentini
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Cornello dei Tasso - uno tra i borghi più belli d'Italia
Cornello dei Tasso - uno tra i borghi più belli d'Italia
Un piccolo e grazioso borgo tra le valli bergamasche - raggiungibile solo a piedi, un vero gioiellino da visitare!
By STEFANO PLATTI

Piú letti del mese

Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Assaggiamo i sapori tipici di uno dei più caratteristici borghi pugliesi, Ostuni
By Nadia Calasso
Ricetta: Pasta e patate nella Tajedda
Ricetta: Pasta e patate nella Tajedda
La pasta e patate nella "Tajedda" è un piatto della tradizione calabrese e soprattutto silana. Un primo piatto con ingredienti semplici e genuini, facile da preparare ed ottimo da gustare.
By Nadia Calasso
Cornello dei Tasso - uno tra i borghi più belli d'Italia
Cornello dei Tasso - uno tra i borghi più belli d'Italia
Un piccolo e grazioso borgo tra le valli bergamasche - raggiungibile solo a piedi, un vero gioiellino da visitare!
By STEFANO PLATTI
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Il Pan De Mej è un dolce tipico di Angera, un caratteristico borgo che si trova sul Lago Maggiore. Da assaggiare assolutamente e preparare a casa. Ecco la ricetta
By Nadia Calasso
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Sagne piccantine, specialità d'Abruzzo da assaggiare assolutamente se in uno di questi giorni estivi siete in vacanza in Abruzzo, una bontà che vi piacerà anche preparandola a casa.
By Nadia Calasso
Musica, arte e cinema da non perdere in Calabria
Musica, arte e cinema da non perdere in Calabria
Musica, arte e cinema da non perdere in Calabria per un estate ricca di emozioni. Ecco gli eventi se siete in vacanza tra i borghi di questa regione.
By Nadia Calasso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di