La più grande risorsa online su borghi e turismo
Accedi alla community

Castelseprio: Gran Parco Altomedievale in Lombardia


Martedì 26 giugno 2018

Il Parco Archeologico di Castelseprio: crocevia fra popoli medievali in Lombardia, la descrizione tecnica e votiva delle pitture rinvenute nella Basilica di Santa Maria Foris Portas, che hanno reso Castelseprio luogo di cultura e fama internazionale.

Condividi
Castelseprio: Gran Parco Altomedievale in Lombardia

Castelseprio, in provincia di Varese, nella Lombardia più verdeggiante, sorse all'inizio del IV secolo d.C. come accampamento militare, definito in latino castrum, lungo la Via Como-Novara, allo scopo di difendere i confini sulle Prealpi.

Durante il regno di Teodorico, re degli Ostrogoti, furono costruite le mura difensive del baluardo di Torba, la casa torre, la Basilica di San Giovanni Evangelista, e il Battistero di San Giovanni Battista. All' epoca longobarda, VI-VIII secolo d.C., risalgono alcuni ampliamenti della Chiesa Grande di San Giovanni, nuove abitazioni, e la Basilica di Santa Maria Foris Portas. La Basilica di Santa Maria Foris Portas, fuori dalle porte, sorse fuori dal castrum, nell'area del borgo. In pianta rettangolare a tre absidi, si caratterizza per le finestre a fungo e le lesene rastremate.

La riscoperta delle pitture altomedievali ha reso Castelseprio luogo di interesse culturale internazionale. La tecnica di realizzazione delle pitture della Basilica è il buon fresco, che si differenzia da quella dell' affresco: disegni abbozzati con sinopia e ridipintura degli stessi disegni con colori a calce. Il ciclo pittorico narrativo è ispirato ai Vangeli Apocrifi di tradizione orientale: lo Pseudo-Matteo e il Protovangelo di Giacomo, e illustra l'infanzia di Gesù. Il nord-est absidale comprende il Cristo Pantocratore, tema molto diffuso nell'iconografia bizantina. Vi sono rappresentate anche la Natività, la Strage degli Innocenti e la Fuga in Egitto. La datazione è ipotizzabile tra il VI-X secolo d.C., e l'autore è un esule ignoto Maestro da Costantinopoli che introdusse in Occidente il gusto migliore della tradizione ellenistico-bizantina, la quale ispirò la Rinascita Carolingia.

Condividi

Dormire, mangiare, comprare...

Circolo 123
Via Camillo Benso Conte di Cavour, 123 - 21050, Castelseprio
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2020 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Corso Buenos Aires, 92 - 20124 Milano | 02 87071950