Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore

Wed, 25 Mar 2020
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore

Le Cinque Terre sono un patrimonio imaginifico dell'anima, e per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri capaci di appagare i 5 sensi e l'emozione che sintetizza un'unica esperienza: l'amore.
La costiera di Levante delle Cinque Terre è intrisa dei profumi della sua cucina di terra e di mare, che l'hanno resa dall'UNESCO patrimonio dell'umanità. È il parco naturalistico più piccolo d'Italia con i suoi 5 insediamenti antropici di Monterosso, Vernazza, Corniglia, Riomaggiore e Manarola.

Cinque Terre

Proprio nell'ultimo borgo si trova una delle strade più romantiche tra i borghi italiani: la Via dell'Amore, parzialmente inagibile dopo la frana del 2012. La via è una pennellata di un pittore che cesella i borghi raccolti tra le rocce come nidi, difronte a un mare cristallino che rispecchia i colori pastello degli insediamenti pittoreschi delle case; è inserita nel verde e nei terrazzi vignei, costruiti da mani esperte e resilienti.
Passeggiare per i romantici sentieri, significa compiere un viaggio sensoriale ricco di profonde emozioni. Il sentiero parte dalla stazione ferroviaria e come in un binario immaginario porta a visitare terre e paesaggi immersi nel profumo della natura, con l'aggiunta esotica dei fichi d'India a corollario delle rocce,questa  La Via dell’Amore, meta degli innamorati e non solo, è sospesa sul mare tra i borghi di Riomaggiore e Manarola. È lunga duecento metri, tanti quanto il suggello di un bacio d'amore. 
Il sentiero è una delle mete più ambite da chi crede che i suoi scorci oltre a togliere il respiro siano la cornice per un anelito d'amore.  Il percorso è la sintesi della sapienza dell'uomo nel modellare il territorio convivendo con la flora e la fauna. 

La via dell'amore fa parte del "sentiero azzurro", che sospeso a trenta metri sul mare, collega i paesi nell'incanto della costiera ligure. Per accedere al sentiero pagherete un piccolo prezzo, utile a salvaguardare dall'erosione i preziosi terrazzamenti e il paesaggio. Vi consigliamo di visitarlo la mattina o all'imbrunire, per cogliere le sfumature e i colori che solo la natura delle Cinque Terre è in grado di offrire.

Via dell'Amore

Le suggestioni romantiche del borgo di Varenna

Varenna adagiato sul lago di Como, è un luogo per gli innamorati. Il paesaggio lacustre del paese lariano, con i suoi colori, è la location ideale per un soggiorno romantico. Il paesino, sospeso nel tempo, è raggiungibile con una romantica attraversata del lago, con richiami letterari che ricordano la fuga d'amore e i personaggi manzoniani. Il centro sembra disegnato da un romanziere di testi rosa, con le passeggiate sul lago, la Villa Monastero, antica dimora di monache cistercensi, ospita oggi i giardini botanici e il battito di cuori innamorati. 
La Villa dei Cipressi, con le terrazze che volgono al lago, sono il luogo per ammirare il panorama.
A Varenna c'è la passeggiata degli innamorati, una struttura posata sulle rocce e che permette di avere una visuale unica sul borgo e sul lago. Il sentiero ad arco, è pieno di piante e rampicanti che nei periodi primaverili ed estivi diventano ricchi di colori e di fragranze olfattive capaci di esaltare ancor di più un sentimento. Passeggiarci è un toccasana per gli innamorati di tutte l'età.

Varenna

L'albero dell'amore di Lucignano

Sulle colline della Valdichiana, il borgo medievale di Lucignano svetta nella provincia di Arezzo, crocevia strategico e commerciale di un tempo, oggi è lo snodo per i cuori degli innamorati.
Il borgo medievale è realizzato a dischi concentrici con viuzze che si dipanano come in un dedalo ellittico fino al centro del paese. Le viuzze portano alle porte di San Giusto e di San Giuseppe, le uniche vie di accesso al borgo medievale.
Dalla cima di Lucignano partono la "via ricca" e quella "povera" dove vivevano le famiglie nobili e quelle popolari. Oggi sono il percorso romantico di coppie che le ripercorrono divise, per poi incontrarsi in cima. Sono la location per un gioco romantico, utilizzando un labirinto di emozioni di scorci architettonici per poi poter trovare il bandolo della matassa dei propri sentimenti.
Il paesino ha un fascino speciale tra storia e leggenda, legata all’Albero dell’amore conosciuto come della vita e d’oro, fatto di corallo con inserti di cristallo dove tutti gli innamorati e gli sposi vanno a suggellare le loro promesse. L’albero si trova in piazza all’interno del museo comunale è un reliquiario dove le coppie si promettono amore eterno a settembre durante "La Festa degli Sposi" e San Valentino.

Foto di weekendromanticotoscana

COMMENTI :

Notizie correlate

L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
La Toscana è una regione ricca di infiniti tesori storico-architettonici e naturali, dove si incontrano borghi di rara bellezza
By Simona PK Daviddi
Sassi, canyon e magia
Sassi, canyon e magia
Matera, capitale europea della cultura 2019, è affacciata sulla più celebre delle gravine, spettacolari formazioni rocciose carsiche che custodiscono diverse testimonianze del passato
By Luca Sartori
Il Veneto e il gusto: Assaggio a nord-est
Il Veneto e il gusto: Assaggio a nord-est
Il Veneto è un territorio dai mille volti che, insieme alle sue città d'arte e ai propri borghi, offre differenti proposte di visita e vacanza, da quella balneare a quella culturale, dalla termale alla sportiva a quella gastronomica.
By Luca Sartori
Friuli-Venezia Giulia, mille sapori di confine
Friuli-Venezia Giulia, mille sapori di confine
Il Friuli-Venezia Giulia è un meraviglioso viaggio in una moltitudine di prodotti e sapori, uno straordinario percorso di sorprese ed emozioni, anche per il palato
By Luca Sartori
Gran Paradiso… terrestre
Gran Paradiso… terrestre
Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è composto da uno straordinario mosaico di valli, ghiacciai, boschi, torrenti, laghi, cascate, prati e borghi.
By Luca Sartori
Neo-eremiti e castellani
Neo-eremiti e castellani
Siamo nella striscia occidentale del Parco Regionale delle Serre calabresi, a Soreto e ad Arena: entrambe appartenenti alla provincia di Vibo Valentia. Un piccolo viaggio: in un antico convento francescano; in un piccolo borgo medioevale vibonese.
By Daniela Sorace

Piú letti del mese

Ricetta: le Melanzane Ripiene
Ricetta: le Melanzane Ripiene
Un piatto tipico, semplice e gustoso della cucina calabrese che non può mancare durante il pranzo domenicale o durante i giorni di festa
By Redazione
Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Bolgherirun2020: l'evento che ti permette di scoprire gli angoli più belli della Toscana
Torna Bolgherirun, l'evento sportivo che permette di scoprire, attraverso il divertimento, il fantastico paesaggio della Toscana.
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di