La suggestione intimista di 4 borghi di mare in inverno, quando rivelano la loro anima senza i fronzoli del chiacchiericcio estivo. Mentre le onde si infrangono sulla riva, la poesia regna fra i vicoli dei borghi, ricchi di seduzione e di storia
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

4 borghi marinari da visitare in inverno

Tue, 11 Dec 2018
4 borghi marinari da visitare in inverno

Silenzio e atmosfera, passi che echeggiano nei vicoli, nelle piazzette, negli slarghi che si aprono su scrigni di storia. Sul lungomare, intanto, la canzone della risacca diventa la colonna sonora di un soggiorno nei borghi di mare quando è protagonista l’inverno. Ve ne proponiamo 4, per assaporare il raro gusto dell’emozione.

Dolceacqua (Liguria)

Dolceacqua

Il rosso rubino del Rossese di Dolceacqua è stato il primo vino Doc della Liguria mentre dagli uliveti circostanti provengono le olive taggiasche che caratterizzano l'olio extravergine di oliva “riviera ligure Dop”. E sono già due ottimi motivi per visitare questo borgo medievale in inverno, con il castello dei Doria arroccato in cima alla collina e lo scenografico ponte romano a schiena d’asino sul fiume Nervia. Claude Monet ha immortalato il borgo di Dolceacqua in quattro tele ed è facile capirne il perché percorrendo la malìa dei caruggi ricchi di suggestione che si inerpicano verso il maniero attraverso un dedalo di salite e scalinate sormontate da archi in pietra che uniscono i palazzi e le case. La luce filtra nei vicoli, punteggiati da antiche botteghe e laboratori artigianali, mentre abbagliano gli scorci che si incontrano salendo lungo le stradine che conducono al castello. Dal quale catturare con lo sguardo tutta la Val Nervia.

Porto Ercole (Toscana)

Porto Ercole

E’ affacciato su una baia e aperto lungo le coste orientali dell’Argentario, questo borgo di pescatori che spente le luci estive, in inverno è tutto da scoprire all’insegna dell’arte e della storia. Porto Ercole è sovrastato dalla rocca Aldobrandesca - dalla forma irregolarmente stellata – e il suo cuore antico si trova all'estremità meridionale della baia: un dedalo di vicoli con la cinta muraria che abbraccia l'intero abitato e si ricongiunge alla rocca. In piazza Santa Barbara, da cui si può ammirare un bel panorama sul porto, spicca il palazzo del Governatore con la facciata in stile rinascimentale. La chiesa più antica di Porto Ercole, invece, è di origine settecentesca e si trova sulla sommità del paese. 

Carloforte (Sardegna)

Carloforte

Al largo della costa del Sulcis affiora dal mare l'isola di San Pietro dove si staglia Carloforte, l’unico borgo dell’isola. Nettuno regna in estate ma la bellezza del luogo è tale da aver indotto il mondo della televisione a girarvi – insieme ad altre località dell’area - la celebre fiction trasmessa su Canale 5, "L’isola di Pietro", interpretata da Gianni Morandi. Da non perdere è la chiesa dei Novelli Innocenti, barocca ed eretta sulle rovine di una preesistente chiesa medievale. Interessante è la chiesa parrocchiale, dedicata a San Carlo Borromeo, realizzata in stile neoclassico, con navata unica, tre cappelle per ogni lato e copertura con volte a botte. Durante l'inverno, infine, gli amanti dell'archeologia possono visitare a Carloforte innumerevoli insediamenti e resti archeologici. Fra questi, la necropoli punica con le sue tombe scavate nella vulcanite.

Atrani (Campania)

Atrani

Il borgo di Atrani è incastonato tra due pareti di roccia e rivela le sue case intorno al caratteristico campanile della Collegiata, che sorge sopra una rupe protesa sul mare. Dalla spiaggia del borgo, la sera partono le lampare che di notte costellano il mare di mille luci, come una danza di lucciole. A soli settecento metri dalla più nota Amalfi, Atrani è l'unico paese della Costiera Amalfitana a conservare intatto il suo antico carattere di piccolo borgo di pescatori ed è stato più volte set cinematografico per film e spot pubblicitari. E’ magico scoprirlo in inverno, quando si cammina nella bellezza dei suoi vicoli incontrando archi, cortili, piazzette e le caratteristiche “scalinatelle” delle abitazioni, poste l’una sull’altra.

COMMENTI :

Notizie correlate

Sassi, canyon e magia
Sassi, canyon e magia
Matera, capitale europea della cultura 2019, è affacciata sulla più celebre delle gravine, spettacolari formazioni rocciose carsiche che custodiscono diverse testimonianze del passato
By Luca Sartori
Il Veneto e il gusto: Assaggio a nord-est
Il Veneto e il gusto: Assaggio a nord-est
Il Veneto è un territorio dai mille volti che, insieme alle sue città d'arte e ai propri borghi, offre differenti proposte di visita e vacanza, da quella balneare a quella culturale, dalla termale alla sportiva a quella gastronomica.
By Luca Sartori
Friuli-Venezia Giulia, mille sapori di confine
Friuli-Venezia Giulia, mille sapori di confine
Il Friuli-Venezia Giulia è un meraviglioso viaggio in una moltitudine di prodotti e sapori, uno straordinario percorso di sorprese ed emozioni, anche per il palato
By Luca Sartori
Gran Paradiso… terrestre
Gran Paradiso… terrestre
Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è composto da uno straordinario mosaico di valli, ghiacciai, boschi, torrenti, laghi, cascate, prati e borghi.
By Luca Sartori
Neo-eremiti e castellani
Neo-eremiti e castellani
Siamo nella striscia occidentale del Parco Regionale delle Serre calabresi, a Soreto e ad Arena: entrambe appartenenti alla provincia di Vibo Valentia. Un piccolo viaggio: in un antico convento francescano; in un piccolo borgo medioevale vibonese.
By Daniela Sorace
Circeo, nel mito di Ulisse
Circeo, nel mito di Ulisse
Alla scoperta del parco nazionale del Lazio, tra natura incontaminata, scenari leggendari e sapori inconfondibili
By Cinzia Meoni

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di