La suggestione intimista di 4 borghi di mare in inverno, quando rivelano la loro anima senza i fronzoli del chiacchiericcio estivo. Mentre le onde si infrangono sulla riva, la poesia regna fra i vicoli dei borghi, ricchi di seduzione e di storia
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

4 borghi marinari da visitare in inverno

Tue, 11 Dec 2018
4 borghi marinari da visitare in inverno

Silenzio e atmosfera, passi che echeggiano nei vicoli, nelle piazzette, negli slarghi che si aprono su scrigni di storia. Sul lungomare, intanto, la canzone della risacca diventa la colonna sonora di un soggiorno nei borghi di mare quando è protagonista l’inverno. Ve ne proponiamo 4, per assaporare il raro gusto dell’emozione.

Dolceacqua (Liguria)

Dolceacqua

Il rosso rubino del Rossese di Dolceacqua è stato il primo vino Doc della Liguria mentre dagli uliveti circostanti provengono le olive taggiasche che caratterizzano l'olio extravergine di oliva “riviera ligure Dop”. E sono già due ottimi motivi per visitare questo borgo medievale in inverno, con il castello dei Doria arroccato in cima alla collina e lo scenografico ponte romano a schiena d’asino sul fiume Nervia. Claude Monet ha immortalato il borgo di Dolceacqua in quattro tele ed è facile capirne il perché percorrendo la malìa dei caruggi ricchi di suggestione che si inerpicano verso il maniero attraverso un dedalo di salite e scalinate sormontate da archi in pietra che uniscono i palazzi e le case. La luce filtra nei vicoli, punteggiati da antiche botteghe e laboratori artigianali, mentre abbagliano gli scorci che si incontrano salendo lungo le stradine che conducono al castello. Dal quale catturare con lo sguardo tutta la Val Nervia.

Porto Ercole (Toscana)

Porto Ercole

E’ affacciato su una baia e aperto lungo le coste orientali dell’Argentario, questo borgo di pescatori che spente le luci estive, in inverno è tutto da scoprire all’insegna dell’arte e della storia. Porto Ercole è sovrastato dalla rocca Aldobrandesca - dalla forma irregolarmente stellata – e il suo cuore antico si trova all'estremità meridionale della baia: un dedalo di vicoli con la cinta muraria che abbraccia l'intero abitato e si ricongiunge alla rocca. In piazza Santa Barbara, da cui si può ammirare un bel panorama sul porto, spicca il palazzo del Governatore con la facciata in stile rinascimentale. La chiesa più antica di Porto Ercole, invece, è di origine settecentesca e si trova sulla sommità del paese. 

Carloforte (Sardegna)

Carloforte

Al largo della costa del Sulcis affiora dal mare l'isola di San Pietro dove si staglia Carloforte, l’unico borgo dell’isola. Nettuno regna in estate ma la bellezza del luogo è tale da aver indotto il mondo della televisione a girarvi – insieme ad altre località dell’area - la celebre fiction trasmessa su Canale 5, "L’isola di Pietro", interpretata da Gianni Morandi. Da non perdere è la chiesa dei Novelli Innocenti, barocca ed eretta sulle rovine di una preesistente chiesa medievale. Interessante è la chiesa parrocchiale, dedicata a San Carlo Borromeo, realizzata in stile neoclassico, con navata unica, tre cappelle per ogni lato e copertura con volte a botte. Durante l'inverno, infine, gli amanti dell'archeologia possono visitare a Carloforte innumerevoli insediamenti e resti archeologici. Fra questi, la necropoli punica con le sue tombe scavate nella vulcanite.

Atrani (Campania)

Atrani

Il borgo di Atrani è incastonato tra due pareti di roccia e rivela le sue case intorno al caratteristico campanile della Collegiata, che sorge sopra una rupe protesa sul mare. Dalla spiaggia del borgo, la sera partono le lampare che di notte costellano il mare di mille luci, come una danza di lucciole. A soli settecento metri dalla più nota Amalfi, Atrani è l'unico paese della Costiera Amalfitana a conservare intatto il suo antico carattere di piccolo borgo di pescatori ed è stato più volte set cinematografico per film e spot pubblicitari. E’ magico scoprirlo in inverno, quando si cammina nella bellezza dei suoi vicoli incontrando archi, cortili, piazzette e le caratteristiche “scalinatelle” delle abitazioni, poste l’una sull’altra.

COMMENTI :

Notizie correlate

Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
La Toscana è una regione ricca di infiniti tesori storico-architettonici e naturali, dove si incontrano borghi di rara bellezza
By Simona PK Daviddi
Sassi, canyon e magia
Sassi, canyon e magia
Matera, capitale europea della cultura 2019, è affacciata sulla più celebre delle gravine, spettacolari formazioni rocciose carsiche che custodiscono diverse testimonianze del passato
By Luca Sartori
Il Veneto e il gusto: Assaggio a nord-est
Il Veneto e il gusto: Assaggio a nord-est
Il Veneto è un territorio dai mille volti che, insieme alle sue città d'arte e ai propri borghi, offre differenti proposte di visita e vacanza, da quella balneare a quella culturale, dalla termale alla sportiva a quella gastronomica.
By Luca Sartori
Friuli-Venezia Giulia, mille sapori di confine
Friuli-Venezia Giulia, mille sapori di confine
Il Friuli-Venezia Giulia è un meraviglioso viaggio in una moltitudine di prodotti e sapori, uno straordinario percorso di sorprese ed emozioni, anche per il palato
By Luca Sartori
Gran Paradiso… terrestre
Gran Paradiso… terrestre
Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è composto da uno straordinario mosaico di valli, ghiacciai, boschi, torrenti, laghi, cascate, prati e borghi.
By Luca Sartori

Piú letti del mese

Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di