Un nuovo parco letterario nasce al Sud, in Calabria.
 
CERCA PER ZONA

Tarsia, nasce un nuovo Parco Letterario in Calabria

Wed, 20 Jun 2018
Tarsia, nasce un nuovo Parco Letterario in Calabria

Sud, terra di narratori, poeti, filosofi, uomini di cultura. Un patrimonio non di rado messo in discussione persino nei programmi didattici ministeriali. Oggi la terra difficile e bella di Calabria può vantare questo nuovo presidio di cultura. E può farlo sotto l'egida di una delle più felici realtà associativo-istituzionali in tal senso: quella dei Parchi Letterari, appunto. 

Andiamo alle origini di questa novità. Come noto a storici ed esperti, in anni particolarmente drammatici della storia italiana, anche in Calabria fu costruito un campo di internamento, dove furono rinchiusi centinaia di oppositori del nazifascismo. Un grande campo. Siamo a Ferramonti, frazione di Tarsia, provincia di Cosenza. Qui sorge un Museo Internazionale della Memoria che ricorda alle future generazioni, con una ricca documentazione, quei terribili avvenimenti, che videro detenuto un noto psichiatra e pediatra tedesco oppositore al regime nazista, Ernst Bernhard. 

Ferramonti di TarsiaUn grande protagonista della ricerca psicanalitica. Fu arrestato a Roma nel 1940 ma poi internato proprio in Calabria, a Ferramonti. Ci va come "straniero nemico", rimanendoci per dodici mesi. Il campo di Tarsia è stato il principale tra i luoghi di internamento aperti dal regime fascista tra il giugno e il settembre 1940. La struttura fu liberata dagli inglesi nel settembre del 1943 e ufficialmente chiusa l'11 dicembre del 1945. 

Pioniere del pensiero junghiano, Bernhard fu, a detta dei suoi allievi e amici, “uomo e analista originale, forse bizzarro, poliedrico fino allo smarrimento”. Neopitagorico, ebbe per  estimatori Cristina Campo, Gabriella Bemporad, Natalia Ginzburg, Bobi Bazlen, Federico Fellini, Giorgio Manganelli, Adriano Olivetti ed altri. 

Tanti eventi caratterizzeranno nei propri mesi il parco. Un'occasione per visitare anche il paese, Tarsia. Siamo nella valle del fiume Crati, verso la grande piana di Sibari, a metà della lunga e grande provincia cosentina. Famosa per gli allevamenti di bovini, Tarsia conta 2000 abitanti. Terra storicamente devota a San Francesco di Paola, ha un territorio che permette la completa immersione nella natura: una vera e propria oasi di pace. L'antica Caprasia vanta una bella chiesa parrocchiale dedicata ai SS. Pietro e Paolo, con pregevoli statue processionali, una proprio del mistico paolano. Degne di nota anche le chiese di Santa Maria dell'Olivella, della Madonna della Cintura e della Consolazione, queste ultime settecentesche.

Importante poi l'abbazia di Santa Maria di Camiglino, considerevole struttura medievale voluta dai benedettini. Immancabile la riserva naturale del Lago di Tarsia, istituita nel 1990 dalla Regione Calabria. Il lago è artificiale, fu dovuto allo sbarramento del fiume Crati (anni '50). L'area è circondata da macchia mediterranea incontaminata e poco antropizzata (leccio, olmo, tamerice, pioppo e corbezzolo). I motivi per arrivare a Tarsia allora non mancano. Tra natura felice e storia dell'uomo, triste storia che però aiuta a riflettere.

Notizie correlate

Le Associazioni Paesi Bandiera Arancione e Borghi Autentici sposano il progetto 'e-borghi'
Le Associazioni Paesi Bandiera Arancione e Borghi Autentici sposano il progetto 'e-borghi'
Il nostro circuito, dedicato alla valorizzazione dei borghi e del turismo slow, ha ottenuto il prestigioso patrocinio dell'organizzazione del Touring Club Italiano e dell'associazione che riunisce i piccoli e medi comuni del Belpaese
By Redazione
 E-borghi travel n° 4:  un 'mare' di meraviglie
E-borghi travel n° 4: un 'mare' di meraviglie
La nostra rivista digitale di questo mese è dedicata ai borghi marinari, in un viaggio sensoriale tra le isole più belle della Sardegna, navigando verso il litorale toscano e laziale, fino a toccare le coste del Salento, della Sicilia e avventurandoci oltre le acque italiane, alla scoperta delle mitologiche isole greche
By Redazione
A Montefioralle parte la 'Slow Road'
A Montefioralle parte la 'Slow Road'
Nel Chianti sarà presto attivo un progetto che mira a valorizzare le bellezze paesaggistiche, i profumi e i sapori della campagna toscana attraverso un percorso turistico da fare a piedi, con aree relax, panchine d'autore e visite alle vigne
By Redazione
Corchiano dice no alla plastica
Corchiano dice no alla plastica
Presentato in comune il progetto "Plastic Free", che dal primo giugno vieterà la distribuzione di materiale non biodegradabile in un territorio, quello viterbese, che deve tornare a respirare
By Redazione
Angera lancia il dialetto... digitale!
Angera lancia il dialetto... digitale!
Il borgo che sorge sulla sponda lombarda del Lago Maggiore rilancia il patrimonio linguistico locale attraverso una iniziativa molto innovativa presso la Biblioteca Civica
By Redazione
La Rocca Sanvitale di Fontanellato diventa family friendly
La Rocca Sanvitale di Fontanellato diventa family friendly
All'interno del castello arrivano fasciatoio e scalda biberon per bambini, due servizi in più per rendere ottimale l'accoglienza delle famiglie con bimbi piccoli
By Redazione

Piú letti del mese

Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
E' il primo piatto tipico del borgo medievale marchigiano e il suo nome può trarre in inganno...
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
Rezzonico, la perla medievale del Lago di Como
Rezzonico, la perla medievale del Lago di Como
Sulla sponda occidentale del Lario, a pochi chilometri da Menaggio, di fronte a Bellagio e Varenna, sorge un piccolo borgo antico, meritevole di una bella gita primaverile
By Joni Scarpolini
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di