La prima tappa della Borghi Photo Marathon è ormai alle porte. Pochissimi i giorni ancora disponibili per iscriversi alla competizione. Per i tantissimi fotografi amatoriali e non che hanno già provveduto invece cresce la curiosità intorno ai probabili temi da seguire in questa tappa marchigiana.
 
CERCA PER ZONA

Mancano pochissimi giorni per iscriversi alla prima tappa della Borghi Photo Marathon di domenica 13 maggio. Quali potranno essere i cinque temi che verranno assegnati dall’organizzazione?

Wed, 09 May 2018
Mancano pochissimi giorni per iscriversi alla prima tappa della Borghi Photo Marathon di domenica 13 maggio. Quali potranno essere i cinque temi che verranno assegnati dall’organizzazione?

Domenica 13 maggio numerosi appassionati di fotografia si “scontreranno” a suon di scatti nei borghi di CingoliMontecassiano Treia per la prima tappa della Borghi Photo Marathon, organizzata da Yallers in collaborazione con Borghi magazine. Aspettando il via ufficiale dell’evento, nella testa di tutti ormai si è fatta strada la domanda più importante: quali saranno i cinque temi fotografici che l’organizzazione e i singoli borghi assegneranno ai partecipanti?

Concentrandoci sui borghi che costituiranno il percorso di gara, proveremo a fare delle ipotesi, per poter essere pronti a tutto.


(NOTA BENE: Al momento della stesura di questo articolo la redazione non è al corrente dei cinque temi, quindi non vorremmo portare gli iscritti e gli aspiranti iscritti fuori strada. Stiamo solo facendo delle ipotesi)

Iniziamo da Cingoli, il balcone delle Marche. Guardando il famoso borgo delle Marche, impossibile non pensare al panorama che potrebbe aprirsi di fronte a noi salendo sulle sue mura. Il tema generale dunque potrebbe avere a che fare con il paesaggio. Un’altra ipotesi che potremmo fare potrebbe essere legata alla storia e alla cultura, che di certo a Cingoli non mancano. Il tema potrebbe essere legato ad un monumento simbolo del borgo, ad una tradizione popolare, ma anche potrebbe trattarsi di un tema legato ai simboli dei monumenti ed alla loro tradizione popolare. Tradurre in immagine il significato che ha di per sé il suo nome, dal latino Cinqulum, qualcosa che cinge, che avvolge…

Se pensiamo a Montecassiano, la mente ci porta subito in Piazza Unità d’Italia, il cuore del borgo, davanti allo splendido Palazzo dei Priori e al sapore medievale della pietra. Più in generale potremmo pensare proprio alla conformazione urbanistica del centro abitato, strutturato nella tipica forma a foglia di cipolla, i suoi scorci ed i suoi vicoli. Che possa essere questo il tema di Montecassiano?

Proviamo infine a pensare a Treia, il cui nome ci riporta ad antichi riti in onore della dea greco-sicula Treia-Jana. Che i partecipanti debbano ricercare con i loro scatti antiche forme pagane di soprannaturale? La storia del borgo è ricca e travagliata. Romani, Visigoti, Saraceni, Sforza, lo Stato della Chiesa ed infine l’Italia unita sotto i Savoia. Tutti hanno voluto un pezzo di questo borgo, proprio come dovrebbero fare con la propria macchina fotografica (e non con una spada o a capo di un’armata) i partecipanti. Il borgo permette di catturare immagini speciali e straordinarie vedute dei Monti Sibillini, come ad esempio davanti alla Torre dell’Onglavina. Anche a Treia è possibile salire in alto e scorgere panorami mozzafiato, come dalla balaustra del Settecento che cinge la piazza principale o dalle mura medievali che ancora racchiudono parte del centro storico. A Treia c’è anche la Rovella del Passo, la più imponente quercia delle Marche: che possa essere un tema legato invece alla natura?

Dicevamo che queste sono solo ipotesi, consigli; forse suggerimenti, utili ad orientarsi domenica prima che vengano ufficialmente presentati i temi specifici dedicati uno ciascuno ai borghi prescelti.

Per quanto riguarda i due temi di carattere generale, le cose si fanno anche più difficili, in quanto non saranno le municipalità dei borghi stessi a scegliere, ma l’organizzazione degli Yallers e il direttore di Borghi Magazine. Qui non stiamo parlando nemmeno più di ipotesi e preferiamo dunque lasciare a voi la sorpresa di scoprirlo domenica mattina, quando avrà inizio la prima tappa della Borghi Photo Marathon.

Vi diamo quindi appuntamento per domenica 13 maggio 2018, ore 10, nel borgo che fra Cingoli, Montecassiano e Treia, avrete scelto come partenza al momento dell’iscrizione. Non l’avete ancora fatto? Iscrivetevi subito cliccando qui!

Sicuramente ne vedremo delle belle.

COMMENTI :

Notizie correlate

e-borghi travel e Assoarte: quando il binomio è... un capolavoro!
e-borghi travel e Assoarte: quando il binomio è... un capolavoro!
La nostra rivista digitale lancia una rubrica dedicata alle opere di grandi artisti che, con il loro talento creativo, ci raccontano il mondo dei borghi e dei paesaggi
By Redazione
Manufactory Project: a Comacchio torna il festival della street art
Manufactory Project: a Comacchio torna il festival della street art
Dal 14 al 16 giugno con Man O ‘Matic, Sfhir, Solo, Diamond, Kikiskipi, Luca Ledda, Luogo Comune, Giulio Vesprini, Riccardo Buonafede e tanti altri. Tutti insieme per valorizzare l'arte urbana del borgo romagnolo
By Redazione
Le Associazioni Paesi Bandiera Arancione e Borghi Autentici sposano il progetto 'e-borghi'
Le Associazioni Paesi Bandiera Arancione e Borghi Autentici sposano il progetto 'e-borghi'
Il nostro circuito, dedicato alla valorizzazione dei borghi e del turismo slow, ha ottenuto il prestigioso patrocinio dell'organizzazione del Touring Club Italiano e dell'associazione che riunisce i piccoli e medi comuni del Belpaese
By Redazione
 E-borghi travel n° 4:  un 'mare' di meraviglie
E-borghi travel n° 4: un 'mare' di meraviglie
La nostra rivista digitale di questo mese è dedicata ai borghi marinari, in un viaggio sensoriale tra le isole più belle della Sardegna, navigando verso il litorale toscano e laziale, fino a toccare le coste del Salento, della Sicilia e avventurandoci oltre le acque italiane, alla scoperta delle mitologiche isole greche
By Redazione
A Montefioralle parte la 'Slow Road'
A Montefioralle parte la 'Slow Road'
Nel Chianti sarà presto attivo un progetto che mira a valorizzare le bellezze paesaggistiche, i profumi e i sapori della campagna toscana attraverso un percorso turistico da fare a piedi, con aree relax, panchine d'autore e visite alle vigne
By Redazione
Corchiano dice no alla plastica
Corchiano dice no alla plastica
Presentato in comune il progetto "Plastic Free", che dal primo giugno vieterà la distribuzione di materiale non biodegradabile in un territorio, quello viterbese, che deve tornare a respirare
By Redazione

Piú letti del mese

Ricetta: gli Strascinati di Cascia
Ricetta: gli Strascinati di Cascia
Un piatto simile alla carbonara originario dell'Umbria, gli strascinati di Cascia
By Redazione
Ricetta: le Manfrigole Valtellinesi
Ricetta: le Manfrigole Valtellinesi
Un piatto gustosissimo ideale per cene in compagnia nelle fredde serate invernali
By Redazione
Un giorno con Napoleone
Un giorno con Napoleone
La manifestazione culturale "Un giorno con Napoleone" è organizzata dall’Associazione Amici del Luogo della Firma del Trattato di Campoformido col sostegno del Comune di Campoformido e con l’aiuto di molti altri enti e associazioni del territorio, ma anche internazionali.
By Francesca Meneghin
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di