Alla scoperta della Barbagia: una Sardegna dalle tradizioni millenarie, austera e bellissima.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Viaggio nella Sardegna più aspra e selvaggia: la Barbagia

Thu, 26 Oct 2017
Viaggio nella Sardegna più aspra e selvaggia: la Barbagia

Pensando alla Sardegna balenano davanti ai nostri occhi immagini blu e e spensierate legate all’estate, all’acqua cristallina, ai tramonti arrossati di fine agosto. Viaggiare e conoscere davvero quest’isola unica però significa anche conoscerne le sfumature più austere, i territori dell’entroterra meno battuti, privati e selvaggi che conservano una delle anime più antiche dell’isola: quella più riservata, dura e di una bellezza commovente.

Oggi vi portiamo in Barbagia, terra di tradizioni millenarie che sorge tra Nuoro e la neonata provincia dell’ Ogliastra.

COSA VEDERE 

Un suono evocativo e denso di significato: Barbagia deve il suo nome ai romani, che la chiamarono Barbaria perché difficile da conquistare ma ospitale e ricca di bellezze tutte da scoprire.

Verso est troviamo il Supramonte Ogliastrino, un altopiano calcareo dominato dal Monte Corrasi (1.463 m) che si estende nei territori dell'Oliena, Orgosolo, Dorgali, Bunei e Urzulei, splendido dal punto di vista naturale e paesaggistico. Questo territorio è diviso naturalmente da due valli profonde e frastagliate, dette codule, che sfociano nel mare scavandosi un varco tra le pareti calcaree del litorale: il risultato è uno spettacolare paesaggio caratterizzato da gole, rupi e falesie. 

Dopo aver fatto il pieno i meraviglie naturali, spostiamo la nostra attenzione all’operato umano: da queste parti si trovano delle tipiche abitazioni rurali in pietra, le caratteristiche cortes, e le botteghe artigiane. L’artigianato è un’attività estremamente fiorente in Barbagia, specialmente nei paesi di Belvì e Aritzo, famosi per le cassapanche intagliate e la falegnameria in generale; la pelletteria è il settore principe di Dorgali mentre Oliena è nota per la sartoria; le più pregiate pentole e tegami in rame vengono invece dalla Barbagia di Seulo

 La Barbagia è un tesoro da scoprire in ogni momento dell'anno, ma l'autunno le dona particolarmente. Non ci credete? Non vi resta che partecipare ad Autunno in Barbagia 2017 , una festa che è diventata ormai vera e propria istituzione e che si tiene ogni anno da settembre a dicembre, coinvolgendo numerosi paesi della zona. Vengono organizzati molti eventi e spettacoli nelle caratteristiche cortes, nelle botteghe artigiane e nelle cantine. 

COMMENTI :

Eventi a Atzara


Notizie correlate

Italia Incoming: il successo di workshop ed educational tour
Italia Incoming: il successo di workshop ed educational tour
Concluso un anno di interessanti e ricche esperienze nel settore del Turismo Associativo e Cooperativo
By Redazione
Prestigioso riconoscimento per la Famiglia Tommasi al Great Wine Capitals
Prestigioso riconoscimento per la Famiglia Tommasi al Great Wine Capitals
Great Wine Capitals: Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & SPA è Global Winner al Best of Wine Tourism International Award. Premiata la ricettività della famiglia Tommasi.
By Redazione
AgrieTour e il circuito e-borghi: il volto dell’Italia più vera, all’insegna dell’ospitalità rurale
AgrieTour e il circuito e-borghi: il volto dell’Italia più vera, all’insegna dell’ospitalità rurale
Il 15 e il 16 novembre AgrieTour sarà in grado di offrire un panorama completo del mercato e della cultura dell'ospitalità rurale.
By Luciana Francesca Rebonato
e-borghi travel e Assoarte: quando il binomio è... un capolavoro!
e-borghi travel e Assoarte: quando il binomio è... un capolavoro!
La nostra rivista digitale lancia una rubrica dedicata alle opere di grandi artisti che, con il loro talento creativo, ci raccontano il mondo dei borghi e dei paesaggi
By Redazione
Manufactory Project: a Comacchio torna il festival della street art
Manufactory Project: a Comacchio torna il festival della street art
Dal 14 al 16 giugno con Man O ‘Matic, Sfhir, Solo, Diamond, Kikiskipi, Luca Ledda, Luogo Comune, Giulio Vesprini, Riccardo Buonafede e tanti altri. Tutti insieme per valorizzare l'arte urbana del borgo romagnolo
By Redazione
Le Associazioni Paesi Bandiera Arancione e Borghi Autentici sposano il progetto 'e-borghi'
Le Associazioni Paesi Bandiera Arancione e Borghi Autentici sposano il progetto 'e-borghi'
Il nostro circuito, dedicato alla valorizzazione dei borghi e del turismo slow, ha ottenuto il prestigioso patrocinio dell'organizzazione del Touring Club Italiano e dell'associazione che riunisce i piccoli e medi comuni del Belpaese
By Redazione

Piú letti del mese

Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
Aliano, quando un luogo incontra l'anima dello scrittore
Aliano, quando un luogo incontra l'anima dello scrittore
Un paesaggio di ispirazione per uno dei personaggi più significativi e importanti del periodo fascista: Carlo Levi.
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di