Da Cavo a Cavo, un itinerario lungo le coste e i centri abitati della più importante isola della Toscana
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba

Mon, 03 Feb 2020
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba

Il nostro viaggio alla scoperta delle meraviglie dell'Isola d'Elba inizia da Piombino, dove ci imbarcheremo su un traghetto diretto a Cavo, porto più a nord-est dell'isola. La traversata dura poco più di 40 minuti, durante i quali potremo ripassare il tragitto che da Cavo ci condurrà nelle più spettacolari strade costiere dell'isola, regalandoci paesaggi marittimi di rara bellezza. Il tragitto scelto non sarà il più veloce. A tratti sarà il più lento ma ci permetterà di toccare angoli di gran parte del perimetro dell'isola. Quindi attenzione alle direzioni e ai cambi di strada... Non vogliamo perderci.

Piombino

Dopo essere approdati a Cavo prendiamo la SP33 verso Rio nell'Elba per continuare verso Nisporto, dove la SP33 diventa la SP28, poi verso Bagnaia. Avrete intuito che siamo diretti a Portoferraio ma prima di arrivarvi passeremo attraverso Bagnaia e lungo le spiagge di Magazzini e Schiopparello. A parte questo tratto finale, il percorso è prevalentemente collinare, lungo una stretta strada che serpeggia tra colline alberate e scorci sul mare in lontananza. Già da Bagnaia la strada costeggia il mare aprendo l'orizzonte sulla baia di Portoferraio che ci guarda dall'altro lato. Arriveremo alla nostra prima destinazione dopo poco meno un'ora di macchina da Cavo.

Bagnaia

Portoferraio è il comune dell'isola più popolato e il secondo per estensione, per non dire che è uno dei porti più importanti. A Portoferrario potremo distendere le gambe visitando una delle diverse chiesette, tra le quali quelle di San Cristino della Misericordia o quella del Santissimo Sacramento, o facendo una passeggiata al porto fino al suggestivo Faro. Se si avvicina l'ora di cena, immancabile un assaggio allo stoccafisso alla riese, ricercata prelibatezza locale, magari accompagnato da un Elba Bianco, naturalmente DOC.

Portoferraio

La seconda tappa del nostro itinerario è uno dei borghi più suggestivi dell'Isola d'Elba e basterà solo una ventina di minuti per arrivarci. Stiamo parlando di Marciana Marina. Tutti in macchina e via, sulla SP24, tagliando per le colline lungo un tragitto dolce abbellito da diversi paesaggi sul mare e piccole cittadine! Come Procchio, ridente centro marittimo con le sue spiagge che ci accompagneranno fino a destinazione. Lungo la strada potremo ammirare l'Isola Paolina, un isolotto così chiamato in onore di Paolina Bonaparte.

Marciana Marina

Uno dei più piccoli borghi della Toscana, Marciana Marina, è un luogo pittoresco, con le sue case colorate, a contrasto con il blu intenso del mare, è il tipico paesaggio da cartolina. Immancabile una visita alla Torre deli Appiani, nei pressi del porticciolo, o una camminata fino al belvedere. Qui potremo gustare la tipica minestra di pasta e fave o, naturalmente, del buonissimo pescato locale.

Torre degli Appiani

Da Marciana Marina continueremo il nostro viaggio, sulla SP25 lungo la costa ovest, per raggiungere Marina di campo, sul lato opposto dell'isola: poco più di un'ora di strada ma che strada! Prima di tutto dovremo salire le colline fino a Marciana, per fare una sosta al borgo e godere di una vista mozzafiato che si apre sulla vallata fino a Marciana Marittima e oltre. Proseguendo sulla SP25 re-incontreremo la costa solo in località Aia. Da qui, fino a Marina di Campo, sarà un susseguirsi di paesaggi marittimi, piccole località e spiagge. Come Pratesi, Pomonte, Fetovaia, Secchetti, colorati luoghi che si affacciano sul mare, ognuno con le sue particolarità. Tra le bellezze naturali, prima di Marina di Campo, le belle spiagge di Cavoli o di Colle Palombaia. Sempre lungo la strada passeremo la spettacolare grotta azzurra alla quale potremo accedere grazie a uno dei tour guidati via mare da Marina di Campo.

Spiaggia di Cavoli

Eccoci a Marina di Campo, il principale centro abitato di Campo nell'Elba. Centro caratterizzato da colorate case, un mare limpidissimo, una natura circostante incontaminata, splendide spiagge e un importante porto turistico, Marina di Campo è un luogo estremamente interessante da visitare. Tra le meraviglie architettoniche, vi sono la Torre di Marina di Campo e la chiesa di San Mamiliano, bellezze intorno alle quali si è costruito l'abitato detto Port'i Campo, oltre che Palazzo della Specola, Forte Teglia e la chiesa di Sant'Ilario. Fame? E' il momento di gustare il Gurguglione, tipico stufato di verdure locali, o i classici caciucchi o risotti al nero di seppia.

Marina di Campo

Salutiamo Marina di Campo per rimetterci in viaggio e tornare a Cavo, dove ci aspetta il nostro traghetto, ma vogliamo prendercela comoda e prendere la strada più lunga per rimanere il più possibile lungo la costa di questa strabiliante isola toscana. Dire "più lunga" è una parola grossa, il percorso, senza soste, durerà poco più di un'ora. La strada è la SP30 che taglierà lungo le colline a est di Marina di Campo fino a Lacona, con la sua bellissima spiaggia. Da Lacona proseguiremo fino a Campo Ai Peri dove devieremo sulla SP26 per raggiungere Porto Azzurro, una spettacolare piccola località sul mare. Proseguiamo sulla SP26 attraverso le colline fino a raggiungere Rio Marina, coloratissima cittadina con uno dei porti più importanti dell'isola. Prima di raggiungere Cavo passeremo vicino alla Spiaggia Cala Seregola dove potremo fare un ultimo bagno prima di raggiungere la nostra destinazione.

Rio Marina

A voler vedere, in tre ore e mezza si fa il giro dell'Isola d'Elba, ma, come già detto, vogliamo prendercela comoda, permettendoci di rimanere affascinati dai suoi paesaggi, di gustare le sue prelibatezze, di visitare i suoi centri abitati e le sue meraviglie architettoniche e naturali. Sarà un'esperienza indimenticabile. Un'esperienza che potrà cominciare dalla ricerca dell'imbarcazione su traghetti elba... e poi, via!

COMMENTI :

Notizie correlate

Attraversare è più importante di arrivare
Attraversare è più importante di arrivare
A piedi lungo la Francigena da San Miniato a Siena.
By Sara Melito
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Da Olbia a Porto Torres, un itinerario che ci porterà alla scoperta di cinque fantastici borghi sardi tra mare ed entroterra
By Redazione
Penisole del cuore
Penisole del cuore
Un tour tra le penisole e i promontori più belli d'Italia
By Antonella Andretta
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Treviso: weekend nelle terre patrimonio UNESCO, tra Pieve di Soligo, Follina e Cison di Valmarino.
Treviso: weekend nelle terre patrimonio UNESCO, tra Pieve di Soligo, Follina e Cison di Valmarino.
La meraviglia delle terre del Prosecco, patrimonio mondiale dell’UNESCO, a due passi da Treviso. Tra chiese, ville e antichi lanifici.
By Luca Sartori
Cosa vedere e cosa fare a  Metaponto Lido
Cosa vedere e cosa fare a Metaponto Lido
Splendide località a pochi passi da Matera, che vi offriranno un viaggio emozionante tra storia e mare.
By Nadia Calasso

Piú letti del mese

Ricetta: Pitta di patate
Ricetta: Pitta di patate
La pitta di patate alla pizzaiola è un piatto tipico salentino adatto sia per una cena o per un antipasto, da gustare sia caldo che freddo
By Redazione
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Il panettone pasquale: La Pasimata della Garfagnana
Un dolce pasquale tipico della città di Lucca e i suoi dintorni. La pasimata della Garfagnana si contraddistingue per la presenza dell'uvetta
By Redazione
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
Lombardia da gustare: alcuni dei piatti tipici della tradizione nei borghi più belli
I borghi storici della Lombardia conservano perfettamente le tradizioni enogastronomiche del territorio, grazie alle mani esperte delle massaie che hanno saputo tramandare i segreti della cucina più antica di questa regione.
By Redazione
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Ricetta: Torta al formaggio umbra
Un soffice rustico umbro da preparare durante la Settimana Santa e da gustare il giorno di Pasqua, anticamente portato in chiesa per farlo benedire
By Redazione
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Paesaggi, scorci e sentieri tra i borghi dell'amore
Per chi ama un viaggio sensoriale con note romantiche, la costa ligure e i borghi di Lucignano e Varenna sono ricchi di paesaggi, scorci e sentieri.
By Redazione
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Nonantola: Storia del Duca diventato Monaco e dell’Abbazia da lui fondata
Il borgo di Nonantola, in Emilia, ospita la celebre Abbazia carica di storia e tesori. Il suo fondatore fu un personaggio coraggioso e carismatico che svestì i panni della nobiltà per abbracciare quelli più umili del monachesimo.
By Roberto Giarrusso
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di