Terra di tartufi e castelli, dolci poggi vitati e enoteche, cantine storiche e tante tradizioni. Qui le vigne si trasformano in poesia, le antiche strade di Langa svelano paesaggi unici, terre magiche che profumano di vini straordinari.
 
CERCA PER ZONA

Langhe: gita ai borghi dell’albese, Barolo, Barbaresco e Neive

Mon, 29 Oct 2018
Langhe: gita ai borghi dell’albese, Barolo, Barbaresco e Neive

E’ tempo di tartufi nelle terre del Barolo e del Barbaresco.

Nel cuore delle colline di Langa, all’ombra di castelli e vigne, Alba è tornata ad essere, come ogni anno, capitale mondiale del gusto.

Ottobre e novembre sono i mesi della Fiera Internazionale del tartufo d’Alba, vetrina di sapori e cultura di una terra unica e straordinaria.

Alba è un tripudio d’appuntamenti e feste, mostre e incontri che richiamano turisti da ogni parte del mondo, che non si fermano solo in città, ma si spingono sulle sue colline alla ricerca d’eccellenze e meraviglie. A quella porzione di Langhe legata alla produzione del Barolo si contrappone quella dove nasce l’altro grande vino locale, il Barbaresco. Entrambe fanno da cornice alla loro capitale, entrambe divise da quest’ultima da una manciata di chilometri.

Neive, Barbaresco e Barolo sono alcune delle perle di quest’angolo di Piemonte, luoghi frequentati, esplorati, amati e sognati dai tanti turisti che da tutto il mondo vi giungono apprezzandone la storia, l’arte, la cultura e la cucina.

Barolo

Barolo è sicuramente il borgo di maggior prestigio, quello che porta il nome del pregiato vino che ha conquistato il mondo. Adagiato su di un piccolo altopiano è circondato da colline vitate poste ad anfiteatro. Elemento fortemente caratterizzante il borgo è il castello Falletti, antica dimora nobiliare che ebbe tra i suoi ospiti Silvio Pellico, dove si può visitare, tra le altre sale, la Biblioteca Storica. Imperdibile l’Enoteca Regionale del Barolo così come il WIMU, il museo storico multimediale dedicato al vino ed alla civiltà enoica. Il borgo di Barolo è anche cantine storiche, enoteche e deliziosi ristoranti dove riscoprire i sapori della tradizione langarola.

Barbaresco

Barbaresco e Neive si dividono invece la scena delle terre del Barbaresco DOCG. Il primo è dominato dalla sua antica torre, ben visibile dalla città di Alba, ed è un susseguirsi di cantine, anche a gestione familiare, dove si assaggia e si può acquistare una buona bottiglia, simbolo dell’economia del paese che persino nell’ottocentesca chiesa di San Donato, restaurata e adattata ad Enoteca regionale, celebra la sua storia attraverso le più prestigiose etichette del borgo e tante fotografie che ne ripercorrono la storia.

Ad una manciata di chilometri da Barbaresco c’è Neive, con la sua parte storica avvolta ad anelli intorno all’antico ricetto.

Neive

Tra i più suggestivi delle Langhe, l’impianto medievale del borgo vede le case dai tetti rossi addossate le une alle altre e tutto intorno un tripudio di poggi coperti di vigne. Incantevole il suo centro storico con le stradine acciottolate che salgono alla volta della Torre dell’Orologio, risalente al XIII secolo.

Tra le sue più preziose testimonianze storiche e architettoniche vi sono tante dimore signorili tra cui quella settecentesca dei Conti di Castelborgo, dal sontuoso giardino e dalla preziosa cantina, e Casa Cotto, risalente al XIII secolo, la dimora più antica di Neive.

Tra gli edifici religiosi di maggior pregio vi sono la barocca arciconfraternita di San Michele e le cappelle cinquecentesche di San Rocco e San Sebastiano.

Terra del Barbaresco, il prestigioso vino rosso della zona, Neive è anche zona di ottima tavola dove innumerevoli sono le prelibatezze tra cui i deliziosi tajarin al tartufo, il saporito fritto misto alla piemontese, la bagna caoda, la torta alle nocciole e lo zabaione al moscato.

Notizie correlate

Tour sulla costa toscana, per chi arriva in auto o... in nave!
Tour sulla costa toscana, per chi arriva in auto o... in nave!
Dalla Versilia alla Maremma, viaggio alla scoperta di splendidi borghi che, oltre a offrire eccellenti servizi balneari, custodiscono opere d'arte di valore inestimabile. E per coloro che arrivano dalla Sardegna ci sono traghetti disponibili tutto l'anno
By Redazione
Cornello dei Tasso, l'antico crocevia della Val Brembana
Cornello dei Tasso, l'antico crocevia della Val Brembana
Alla scoperta del borgo orobico che nel Medioevo rappresentava un importante snodo commerciale e diede i natali alla stirpe del celebre poeta Torquato Tasso
By Redazione
'Arte a Pedali': sapori, natura e musica montano in sella!
'Arte a Pedali': sapori, natura e musica montano in sella!
L'8 giugno, dalle Terme di Comano, tra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, parte il tour e-bike, che unisce la passione per la bicicletta al gusto del buon cibo locale, lungo un tragitto panoramico alla scoperta di borghi antichi e con le sette note in sottofondo
By Redazione
Rezzonico, la perla medievale del Lago di Como
Rezzonico, la perla medievale del Lago di Como
Sulla sponda occidentale del Lario, a pochi chilometri da Menaggio, di fronte a Bellagio e Varenna, sorge un piccolo borgo antico, meritevole di una bella gita primaverile
By Joni Scarpolini
Grosio, tornando alle radici più antiche della Valtellina
Grosio, tornando alle radici più antiche della Valtellina
L'antico borgo in provincia di Sondrio custodisce un'area archeologica che racconta, tramite incisioni rupestri, la vita delle prime popolazioni della valle lombarda
By Stefano De Bernardi
Tour in Valle d'Itria, per un Ponte del Primo Maggio... in bianco!
Tour in Valle d'Itria, per un Ponte del Primo Maggio... in bianco!
Polignano a Mare, Ostuni, Cisternino, Martina Franca, Locorotondo, Alberobello e Monopoli: viaggio tra i borghi pugliesi che più candidi non si può...
By Joni Scarpolini

Piú letti del mese

Fontanellato tra storia, giri
Fontanellato tra storia, giri "in gondola" e street food
Vi portiamo nel bellissimo borgo medievale in provincia di Parma alla scoperta della maestosa Rocca Sanvitale, circondata da un fossato navigabile, e delle prelibatezze culinarie provenienti da tutta Italia e dal mondo: un vero e proprio assedio gastronomico!
By Joni Scarpolini
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Il campanile del Lago di Resia e l'antico borgo sommerso
Vi raccontiamo la storia di un antico villaggio altoatesino che negli anni Cinquanta fu sommerso dalle acque della diga. E ciò che resta è uno spettacolo surreale, da film fantasy...
By Joni Scarpolini
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Cerenzia e la leggenda del drago a sette teste
Gli abitanti dell’antico borgo calabrese sono devoti a San Teodoro di Amasea, che nel 1528 sconfisse il terribile mostro: al loro condottiero hanno dedicato una giornata dell’anno per celebrare la sua impresa
By Redazione
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
Ricetta: Tagliolini con la Bomba di Gradara
E' il primo piatto tipico del borgo medievale marchigiano e il suo nome può trarre in inganno...
By Redazione
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Dentro le anguste prigioni del Forte di Bard
Vi portiamo nelle segreta della grande fortezza sabauda, che solo Napoleone riuscì a espugnare
By Stefano De Bernardi
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
Castello di Vogogna, la roccaforte che domina la Val d'Ossola
A pochi chilometri da Domodossola, immerso nella natura alpina, sorge un suggestivo maniero medievale che, dopo secoli di invasioni, oggi vigila sull'antico borgo in pietra e attira i turisti anche della vicina Svizzera
By Joni Scarpolini
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turisimo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di