Il pittoresco borgo di Sirolo affacciato su uno dei tratti di mare più belli della riviera adriatica, la vista sul Conero, la suggestiva Camerano sotterranea ed un buon bicchiere di Rosso Conero.
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Ancona: una giornata tra mare e colline

Thu, 01 Jun 2017
Ancona: una giornata tra mare e colline

Il pittoresco borgo di Sirolo affacciato su uno dei tratti di mare più belli della riviera adriatica, la vista sul Conero, la suggestiva Camerano sotterranea ed un buon bicchiere di Rosso Conero.

Nelle giornate particolarmente limpide si riesce a scorgere la costa croata. Lo straordinario privilegio di tale vista è quanto concede il pittoresco borgo di Sirolo. Situato a sud delle pendici del Conero si affaccia su uno dei tratti d’Adriatico più belli e spettacolari. E’ un sinuoso percorso tra belle viste sul mare turchino e vegetazione mediterranea a portarci da Ancona a Sirolo. Appena giunti nel borgo ci si lascia incantare dallo splendido affaccio sul Conero che, come un masso gigantesco, ricoperto di vegetazione, è immerso nelle acque turchine regalando uno dei panorami più belli della riviera adriatica.

Borgo di Sirolo

Nella visita al borgo non può mancare la seicentesca chiesa barocca del S.S. Rosario, vicina all’Arco Gotico, ingresso meridionale del centro, la settecentesca chiesa di San Nicola di Bari, dove ammirare antiche opere figurative, un organo settecentesco e un interessante crocefisso ligneo cinquecentesco. Atmosfera medioevale che ci accompagna anche tra le caratteristiche botteghe dove concedersi qualche acquisto. Pranzo con un antipasto di mare ed una saporita grigliata di pesce da gustare con un buon Verdicchio dei Castelli di Jesi, DOCG marchigiano. Un saluto alle belle vedute sull’Adriatico per imboccare, nel primo pomeriggio, la strada alla volta dell’entroterra. La destinazione è il centro di Camerano, situato ad una manciata di chilometri dal mare tra dolci colline coperte di vigneti ricchi d’uve dalle quali si ricava uno dei vini marchigiani più corposi e strutturati, il Rosso Conero. Camerano lo si scorge arroccato su di un poggio, in posizione dominante sulla zona. Centro d’arte e cultura, dalle origini preistoriche e dalla storia legata ai Piceni ed ai Romani, fu sede di importanti conventi. Fu invece lo sviluppo industriale a contraddistinguerne la storia recente per la produzione di fisarmoniche e camicie, che la portarono alla ribalta nazionale ed internazionale. Alla visita del suo centro storico, tra edifici civili e religiosi, si deve assolutamente unire quella al suo sottosuolo, sua straordinaria ed imperdibile particolarità. Una fitta rete di cunicoli scavati nel sottosuolo della parte antica danno vita ad una vera e propria città sotterranea dall’andamento labirintico, risultato di numerosi secoli d’interventi umani. Un susseguirsi di ambienti che danno origine ad un luogo misterioso, quasi fiabesco, sospeso tra storia e leggenda. Svariati sono i punti d’interesse del percorso sotterraneo. Dalla grotta Ricotti, la chiesa composta da una navata a pianta rettangolare e una piccola cripta a pianta esagonale, alla grotta Corraducci, che prende il nome da un’antica famiglia nobiliare locale, tra i complessi più vasti della rete, dalla grotta Mancinforte, dalle gallerie di notevoli dimensioni con una parte allagata, alla grotta Trionfi, particolarmente interessante sotto l’aspetto architettonico e delle decorazioni in bassorilievo.

Dopo l’incanto della Camerano sotterranea da non perdere una cena in uno dei locali del centro storico con una succulenta grigliata di carne da accompagnare con una buona bottiglia di Rosso Conero, vino DOC della provincia d’Ancona dal sapore fortemente fruttato. Poi ritorno ad Ancona con ancora negli occhi i vicoli e gli affacci sul mare di Sirolo ed il suggestivo intreccio di cunicoli di Camerano.

COMMENTI :

Eventi a Camerano

  • Festa Patronale di San Giovanni Battista
    Dal 17-08-2020 Al 30-08-2020 | Camerano (AN)
    Feste patronali

    Aggiungi al tuo calendario 2020-08-17 2020-08-30 Europe/Rome Festa Patronale di San Giovanni Battista È tipica della festa la contesa del sacro vassoio. Il paese è diviso in otto rioni e ogni rione si sfida in vari giochi per ottenere il vassoio.
    Ogni terzo lunedì di agosto
    Camerano

    È tipica della festa la contesa del sacro vassoio. Il paese è diviso in otto rioni e ogni rione si sfida in vari giochi per ottenere il vassoio.
    Ogni terzo lunedì di agosto

    Borgo di Camerano

  • Festa del Rosso Conero
    Dal 01-09-2020 Al 07-09-2020 | Camerano (AN)
    Festival

    Aggiungi al tuo calendario 2020-09-01 2020-09-07 Europe/Rome Festa del Rosso Conero Camerano

    Borgo di Camerano


Notizie correlate

Penisole del cuore
Penisole del cuore
Un tour tra le penisole e i promontori più belli d'Italia
By Antonella Andretta
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
Treviso: weekend nelle terre patrimonio UNESCO, tra Pieve di Soligo, Follina e Cison di Valmarino.
Treviso: weekend nelle terre patrimonio UNESCO, tra Pieve di Soligo, Follina e Cison di Valmarino.
La meraviglia delle terre del Prosecco, patrimonio mondiale dell’UNESCO, a due passi da Treviso. Tra chiese, ville e antichi lanifici.
By Luca Sartori
Cosa vedere e cosa fare a  Metaponto Lido
Cosa vedere e cosa fare a Metaponto Lido
Splendide località a pochi passi da Matera, che vi offriranno un viaggio emozionante tra storia e mare.
By Nadia Calasso
Tour sulla costa toscana, per chi arriva in auto o... in nave!
Tour sulla costa toscana, per chi arriva in auto o... in nave!
Dalla Versilia alla Maremma, viaggio alla scoperta di splendidi borghi che, oltre a offrire eccellenti servizi balneari, custodiscono opere d'arte di valore inestimabile. E per coloro che arrivano dalla Sardegna ci sono traghetti disponibili tutto l'anno
By Redazione
Cornello dei Tasso, l'antico crocevia della Val Brembana
Cornello dei Tasso, l'antico crocevia della Val Brembana
Alla scoperta del borgo orobico che nel Medioevo rappresentava un importante snodo commerciale e diede i natali alla stirpe del celebre poeta Torquato Tasso
By Redazione

Piú letti del mese

Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Quattro passi… in 4 borghi fortificati
Poker d’assi di borghi fortificati per andare alla scoperta della storia e delle curiosità. Leggende intrecciate ad arte e architettura, epopee medievali o rinascimentali che rivelano al visitatore tutta l’unicità di questi gioielli italiani
By Luciana Francesca Rebonato
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
4 borghi da non perdere per l’artigianato d’autore
Quattro borghi italiani che si distinguono per il loro artigianato, essenza di un’arte antica tramandata nei secoli. Un viaggio nella tipicità, itinerari emozionali che puntano i riflettori sull’unicità
By Luciana Francesca Rebonato
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, l’antica perla dell’Impero
Sperlonga, piccolo centro della Riviera di Ulisse, è una continua sorpresa tra panorami e scorci caratteristici dove ci si deve far guidare esclusivamente dalla curiosità
By Luca Sartori
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Genga, natura da record
Genga, natura da record
Per gli appassionati di arte e cultura il borgo marchigiano di Genga racconta la sua storia attraverso i suoi edifici storici, le sue chiese e i musei
By Luca Sartori
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
Aci Trezza, Ciclopi e Acireale
La Riviera dei Ciclopi, che prende il nome dalle isole antistanti, è quel tratto di costa siciliana che va da Aci Castello ad Acireale
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di