Il brasato al Barolo è un piatto piemontese ricco di sapori gustosi per il palato
 
Diventa partner
CERCA PER ZONA

Ricetta: il Brasato al Barolo

Fri, 06 Sep 2019
Ricetta: il Brasato al Barolo

Piatto tipico della cucina piemontese, il Brasato al Barolo è un piatto che trasmette gustosissime emozioni attraverso l’armonia dei sapori. Il termine brasato deriva dal dialetto “brasa”, ovvero brace e si riferisce al metodo di cottura utilizzato in origine. Si tratta di una cottura lenta e lunga, infatti la carne viene posta al centro delle braci e fatta cuocere molto lentamente nel vino, per ore. Tale cottura permette quindi al collagene della carne di ammorbidirsi e di diventare incredibilmente morbida. Il pezzo di carne ideale per preparare un buon brasato si ricava dalla parte anteriore del bovino e più precisamente dalla parte interna della spalla. Solitamente questo delizioso piatto viene accompagnato con della polenta diventando così un piatto unico e dalla bontà strepitosa. Non meno importante è il tipo di pentola da utilizzare. Per chi in casa non avesse una brasiera, nessun problema! È necessario avere una buona pentola in ghisa, di coccio o di rame, con il rispettivo coperchio naturalmente. Ora è il momento di metterci all’opera!

Ingredienti

• 1 kg di carne di manzo (cappello del prete)
• 1 bottiglia di vino rosso Barolo
• 1 gambo di sedano
• 1 carota
• 1 cipolla
• 3 chiudi di garofano
• 1 pezzetto di cannella
• Pepe nero in grani q.b.
• Alloro q.b.
• Rosmarino q.b.
• Salvia q.b.
• Sale q.b.
• Olio q.b.

Procedimento

Per prima cosa tagliamo le verdure unendole alle erbe aromatizzate, le spezie e la carne e procediamo facendo marinare il tutto con il vino per almeno 12 ore. Trascorso il tempo necessario, togliamo il nostro pezzo di carne dalla marinatura e asciughiamolo. Una volta asciutto, facciamolo rosolare in padella con un pò d’olio fino a formare una piccola crosticina sulla superficie.
Aggiungiamo le verdure, le spezie e le erbe e facciamo cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti. Finiamo di cuocere il nostro brasato aggiungendo la marinata e il sale, e lasciamo cuocere per almeno 2 ore. Se si preferisce, prima di servire la carne, potete frullare le verdure per dare un gusto più saporito al sugo del brasato.

Buon appetito!

COMMENTI :

Eventi a Barolo


Notizie correlate

Ricetta: I Tortellini di Valeggio
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
In onore del tortellino di Valeggio, conosciuto anche come "Ombelico di Venere" o "Nodo d'amore", annualmente a giugno viene celebrata a Valeggio sul Mincio la “Festa del Nodo d'Amore”
By Redazione
Ricetta: Is Arrubiolus
Ricetta: Is Arrubiolus
Tra i dolci di Carnevale più amati in Sardegna, gli arrubiolus ogliastrini si aggiudicano il podio. Si tratta di dolcetti fritti molto deliziosi, realizzati con un goloso impasto a base di ricotta fresca
By Redazione
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Un dolce tipico della tradizione viterbese che ricorda i famosi “cantucci” ma che si differenziano per l’uso delle nocciole tostate
By Redazione
Prelibatezze dei parchi da nord a sud
Prelibatezze dei parchi da nord a sud
Un percorso enogastronomico che seduce le papille gustative, andando alla scoperta dei migliori parchi d'Italia
By Renata Giolli
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
Ricetta: spaghetti alla colatura di alici, un piatto tipico della Costiera Amalfitana
La Colatura di Alici è un prodotto tradizionale che negli anni ha caratterizzato gastronomicamente il piccolo borgo di pescatori di Cetara
By Redazione
Ricetta: Le Sfogliatelle di donna Anna
Ricetta: Le Sfogliatelle di donna Anna
Le sfogliatelle di Lama dei Peligni sono decisamente le dirette discendenti delle note sfogliatelle napoletane
By Redazione

Piú letti del mese

L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
L’altra Toscana: viaggio nei borghi dell’immediato entroterra e sulle isole
La Toscana è una regione ricca di infiniti tesori storico-architettonici e naturali, dove si incontrano borghi di rara bellezza
By Simona PK Daviddi
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Ricetta: I Tozzetti alle nocciole
Un dolce tipico della tradizione viterbese che ricorda i famosi “cantucci” ma che si differenziano per l’uso delle nocciole tostate
By Redazione
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Itinerario tra 5 dei più suggestivi borghi della Sardegna settentrionale
Da Olbia a Porto Torres, un itinerario che ci porterà alla scoperta di cinque fantastici borghi sardi tra mare ed entroterra
By Redazione
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Itinerario tra borghi e paesaggi lungo le coste dell'Isola d'Elba
Da Cavo a Cavo, un itinerario lungo le coste e i centri abitati della più importante isola della Toscana
By Redazione
Ricetta: Is Arrubiolus
Ricetta: Is Arrubiolus
Tra i dolci di Carnevale più amati in Sardegna, gli arrubiolus ogliastrini si aggiudicano il podio. Si tratta di dolcetti fritti molto deliziosi, realizzati con un goloso impasto a base di ricotta fresca
By Redazione
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
Ricetta: I Tortellini di Valeggio
In onore del tortellino di Valeggio, conosciuto anche come "Ombelico di Venere" o "Nodo d'amore", annualmente a giugno viene celebrata a Valeggio sul Mincio la “Festa del Nodo d'Amore”
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di