Il brasato al Barolo è un piatto piemontese ricco di sapori gustosi per il palato
 
CERCA PER ZONA

Ricetta: il Brasato al Barolo

Fri, 06 Sep 2019
Ricetta: il Brasato al Barolo

Piatto tipico della cucina piemontese, il Brasato al Barolo è un piatto che trasmette gustosissime emozioni attraverso l’armonia dei sapori. Il termine brasato deriva dal dialetto “brasa”, ovvero brace e si riferisce al metodo di cottura utilizzato in origine. Si tratta di una cottura lenta e lunga, infatti la carne viene posta al centro delle braci e fatta cuocere molto lentamente nel vino, per ore. Tale cottura permette quindi al collagene della carne di ammorbidirsi e di diventare incredibilmente morbida. Il pezzo di carne ideale per preparare un buon brasato si ricava dalla parte anteriore del bovino e più precisamente dalla parte interna della spalla. Solitamente questo delizioso piatto viene accompagnato con della polenta diventando così un piatto unico e dalla bontà strepitosa. Non meno importante è il tipo di pentola da utilizzare. Per chi in casa non avesse una brasiera, nessun problema! È necessario avere una buona pentola in ghisa, di coccio o di rame, con il rispettivo coperchio naturalmente. Ora è il momento di metterci all’opera!

Ingredienti

• 1 kg di carne di manzo (cappello del prete)
• 1 bottiglia di vino rosso Barolo
• 1 gambo di sedano
• 1 carota
• 1 cipolla
• 3 chiudi di garofano
• 1 pezzetto di cannella
• Pepe nero in grani q.b.
• Alloro q.b.
• Rosmarino q.b.
• Salvia q.b.
• Sale q.b.
• Olio q.b.

Procedimento

Per prima cosa tagliamo le verdure unendole alle erbe aromatizzate, le spezie e la carne e procediamo facendo marinare il tutto con il vino per almeno 12 ore. Trascorso il tempo necessario, togliamo il nostro pezzo di carne dalla marinatura e asciughiamolo. Una volta asciutto, facciamolo rosolare in padella con un pò d’olio fino a formare una piccola crosticina sulla superficie.
Aggiungiamo le verdure, le spezie e le erbe e facciamo cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti. Finiamo di cuocere il nostro brasato aggiungendo la marinata e il sale, e lasciamo cuocere per almeno 2 ore. Se si preferisce, prima di servire la carne, potete frullare le verdure per dare un gusto più saporito al sugo del brasato.

Buon appetito!

COMMENTI :

Eventi a Barolo


Notizie correlate

Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Fritto tradizionale, simbolo di abbondanza, la Scurpella è il dolce che festeggia le grandi occasioni
By Redazione
Ricetta: Pasticciotto Leccese
Ricetta: Pasticciotto Leccese
Il Pasticciotto Leccese è uno dei dolci tipici del Salento, lo si trova anche nei bei borghi di Galatina, Otranto e Tricase. Una specialità da gustare in quei luoghi come a casa. Eccovi la ricetta originale.
By Nadia Calasso
Ricetta: Pasta e patate nella Tajedda
Ricetta: Pasta e patate nella Tajedda
La pasta e patate nella "Tajedda" è un piatto della tradizione calabrese e soprattutto silana. Un primo piatto con ingredienti semplici e genuini, facile da preparare ed ottimo da gustare.
By Nadia Calasso
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Ricetta: Sagne piccantine specialità d'Abruzzo
Sagne piccantine, specialità d'Abruzzo da assaggiare assolutamente se in uno di questi giorni estivi siete in vacanza in Abruzzo, una bontà che vi piacerà anche preparandola a casa.
By Nadia Calasso
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Ricetta: Pan De Mej - Dolce tipico di Angera
Il Pan De Mej è un dolce tipico di Angera, un caratteristico borgo che si trova sul Lago Maggiore. Da assaggiare assolutamente e preparare a casa. Ecco la ricetta
By Nadia Calasso
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Ricetta: le Fave ncrapiate di Ostuni
Assaggiamo i sapori tipici di uno dei più caratteristici borghi pugliesi, Ostuni
By Nadia Calasso

Piú letti del mese

Poesia Festival '19, versi d'autore nel cuore dell'Emilia
Poesia Festival '19, versi d'autore nel cuore dell'Emilia
Dal 16 al 22 settembre torna l'evento promosso dai comuni delle Terre di Castelli: noti protagonisti del teatro, del cinema e della musica animeranno l'attesissima edizione numero 15
By Redazione
Caprarola - Storia di papi, cardinali, architetti… e di un meraviglioso palazzo-fortezza.
Caprarola - Storia di papi, cardinali, architetti… e di un meraviglioso palazzo-fortezza.
Nel Lazio, tra noccioleti e costoni tufacei si cela un borgo magnifico che ospita uno dei gioielli dell’architettura di tutti i tempi: Caprarola
By Roberto Giarrusso
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Ricetta: la Scurpella di Civitella Alfedena
Fritto tradizionale, simbolo di abbondanza, la Scurpella è il dolce che festeggia le grandi occasioni
By Redazione
e-borghi travel - la rivista per chi ama viaggiare tra borghi e turismo slow

Sfoglia gratuitamente e-borghi travel, la tua nuova rivista di viaggi

Con il patrocinio di